Venerdi’ del libro: Romanzo rosa

Dopo il libro di settimana scorsa (Un uso qualunque di te di Sara Rattaro), avevo bisogno di qualcosa di leggero e mi sono buttata sulla mia autrice preferita di questo genere: Stefania Bertola.

Ho letto parecchi sui libri, molti già recensiti in questa rubrica come Ragazze Mancine, Ne parliamo a cena, Biscotti e sospetti e Aspirapolvere di stelle.

Ho preso cosi’ un libro a caso dalla biblioteca ebook di Amazon senza curarmi della trama e delle  recensioni presenti.

Ho ritrovato subito lo stile allegro e leggero dell’autrice, ma fin dalle prime pagine la trama mi ha spiazzata. Di solito la/le protagoniste delle sue storie sono giovani donne con problemi di cuore, con vite complicate, che con ironia e un pizzico di pazzia risolvono in un modo o nell’altro i loro problemi.

In questo caso la protagonista è una sessantenne zitella alle prese con la scrittura di un romanzo rosa. Da subito si capisce che l’intento dell’autrice è ben altro da quello di raccontarci una storia d’amore. Con leggerezza e ironia mette in scena una satira, a volte anche crudele, ad un genere letterario preciso: il melody!

La nostra (non troppo simpatica) protagonista si ritrova in un corso di scrittura con gruppetto di aspirati autori e, pagina dopo pagina, non solo scopriamo le loro vite, ma anche tutti i “trucchi” per scrivere un Melody ad hoc.

La bellezza di questo libro non sta solo nella piacevolezza della lettura, ma anche nella capacità dell’autrice di intrecciare tra loro contemporaneamente piu’ piani: quello della trama principale, quello delle vite dei personaggi, quello del romanzo che la protagonista sta scrivendo.

Un libro che vi consiglio se siete in cerca di libri leggeri!

978880620978GRARomanzo rosa – Stefania Bertola

“Per scrivere un romanzo rosa in una settimana ci vogliono otto giorni” ha detto la signora Leonora Forneris, posando la borsetta lilla sul tavolo. Poi ci ha guardati come per dire: non voglio sentire risatine, e in effetti nessuno ha ridacchiato, siamo rimasti li’ come quindici pesci muti, noi iscritti al laboratorio Come scrivere un romanzo rosa in una settimana.

Ora aspetto i vostri suggerimenti per questo fine settimana! Eccoli:

Buon weekend!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. 

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Ti potrebbero anche interessare...

20 commenti

  1. Anche io alterno libri impegnativi a libri più leggeri. La lettura ha per me mille sfaccettature e mille motivi do essere, per cui è impegnata, istruttiva, riflessiva ma … a volte, anche semplicemente solo svago.

    Oggi presento un classico 1984, lo avevo letto anni fa in tedesco e l’ho riletto da poco in italiano, apprezzando sfumature diverse, sia per una questione di lingua che per una qustioni di età.

    http://un-conventionalmom.blogspot.it/2016/07/venerdi-del-libro-un-classico-1984.html?m=1

    Buon fine settimana a tutti

  2. Mi ci butto a pesce, in barba alla pila di libri che aspetta paziente. Grazie della segnalazione!
    Io invece offro un libro che non è leggero né allegro né solare, ma che si lascia leggere molto bene, in spiaggia, sui monti, in campagna e anche in città – non per nulla l’ha scritto J.F. Rowling, anche se sotto pseudonimo
    Della serie “Cormoran Strikes Back” ecco a voi “Il baco da seta”:

    http://ildiariodimurasaki.blogspot.it/2016/07/il-baco-da-seta-robert-galbraith.html

  3. Ancora non ho letto nulla di questa autrice, ma penso che preferirei iniziare da “Ragazze Mancine”. In estate vorrei smetterla di studiare e leggere qualcosa che mi aiuti a staccare un po’! Sono contenta di essere tornata al Venerdì del libro, stavolta però con consigli di lettura per i bambini piccoli, di circa 3 anni, per affrontare con loro emozioni e, soprattutto, paure…Spero possa essere utile!

    http://www.mammaorachefaccio.com/2016/07/libri-per-bambini-di-tre-anni-sulle-emozioni-Mirtillo-pesci-facciamo-bu.html

  4. Che coincidenza, ho finito di leggere questo libro settimana scorsa.
    Confermo una lettura piacevole e leggera ma ben scritto.

    Io oggi presento:
    Un diverso sentire di Véronique Poulain.

    Il libro racconta la storia di Véronique: i suoi genitori sono sordomuti e a lei tocca il ruolo di fare da ponte tra il loro mondo e quello di fatto di suoni rumori e parole, che lei incontra nella sua vita fuori da casa.

    Ciao
    Flavia

  5. avevo lasciato un commento venerdì dal cellulare … ma mi sa che ho cannato qualcosa.
    La tua proposta di questa settimana me la segno, ci vuole sempre un libro leggero di riserva.

    Questa era la mia proposta, 1984, un classico che avevo già letto anni fa in tedesco e che recentemente ho riletto in italiano, scoprendovi (per ovvi motivi: età e lingua) diverse sfumature.

    http://un-conventionalmom.blogspot.it/2016/07/venerdi-del-libro-un-classico-1984.html

    Buona domenica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Subscribe without commenting