Venerdi’ del libro: Che ci importa del mondo

Sulla mia lista ormai lunga chilometri, avevo segnato il libro di Selvaggia Lucarelli. Vicino al titolo il nome di  Stefania che lo aveva recensito ormai un sacco di tempo fa.

Avevo sempre rimandato la lettura, finchè l’altro giorno, in cerca di libri piacevoli, che facessero anche sorridere, ho spulciato la lista, mi sono imbattuta nel titolo e mi son detta “perchè no?”.

Premetto che non conosco l’autrice, non seguendo i programmi televisivi ormai da anni ed ignoro totalmente chi sia lei in quanto personaggio pubblico. Questo forse mi ha salvato dai pregiudizi e ammetto che  come scrittrice non mi è dispiaciuta.

E’ un libro divertente, che offre una trama con qualche colpo di scena, un pizzico di ironia qua e là, un lieto fine, molte battute sagaci e alcune riflessioni su cui mi sono ritrovata. Cose non scontate, trattandosi di un libro leggero.

Ve lo consiglio, se cercate una lettura non troppo impegnativa e capace di divertirvi.

Il libro di oggi è quindi:

Che ci importa del mondo – Selvaggia Lucarelli

copertina-piccola-1Con le persone che non hanno niente da fare si perde sempre, perchè mentre per gli altri la vita va avanti con le sue urgenze e priorità, quelle se ne stanno immobili e infognate nei loro livori e continuano a farti la loro guerra personale per giorni, mesi, anni, finchè non sono cosi’ attorcigliate su loro stesse da non ricordare piu’ neppure perchè ce l’hanno con te. Ignorano il fatto che tu sei solo una proiezione della loro infelicità e che basterebbe che si trovassero un lavoro, un hobby, una missione a cui dedicare tempo ed energie, per farsi passare la voglia di stare perennemente incarognite con il mondo. E pensare che di tempo per riflettere e realizzare ne avrebbero.

Ora aspetto i vosri preziosi consigli! Eccoli:

Buon fine settimana che probabilmente noi passeremo sotto l’acqua!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. 

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

19 commenti

  1. Ciao non lo sapevo che la Lucarelli aveva scritto un libro. Io che vivo in Italia la conosco soprattutto perché è molto presente on line (dagospia, per es.) è tremenda e tagliente ma il suoi commenti sono sempre sopra le righe e molto divertenti. Questo titolo me lo segno…mi sembra ottimo per l’estate. Grazie.
    Io invece propongo un classico http://officinadellefavole.blogspot.it/2016/06/storia-di-una-gabbainella-e-del-gatto.html
    Buon week
    Silvia

  2. Il tema del romanzo che consigli è molto interessante, e vale la pena di essere sviluppato.

    Una volta tanto riesco a partecipare a un ora decente, grazie a una serie di felici circostanze: le vacanze sono davvero una gran bella cosa.
    |Questa volta presento un bel romanzo di fantascienza che ha quasi 50 anni ma affronta temi molto attuali – e non è lugubre né catastrofico, ma anzi lascia un piacevole retrogusto ottimistico e descrive un futuro piuttosto invitante.
    Buon inizio d’estate a tutti!

    1. Il film non mi aveva entusiasmato (alcuni personaggi erano troppo calcati e mi avevano infastidito). Mi sono riletta la tua recensione al riguardo, condividendo pero’ le tue riflessioni.
      Provero’ con il libro, magari mi piacerà di piu’. Grazie della dritta! 😀

  3. Buon venerdì a tutti!
    Ecco, hai ragione, a volte ci lasciamo influenzare dal personaggio pubblico e ci facciamo una idea (sbagliata!) anche del libro. Infatti Selvaggia Lucarelli proprio non la sopporto, non vedo tanta TV, ma si, mi è capitato di vederla in qualche talent e decisamente la considero molto antipatica! Comunque me lo segno visto il tuo gradimento e rileggerò la recensione di Stefania.
    Questa settimana la Denny consiglia un fumetto: KOBANE CALLING di ZEROCALCARE, che racconta il viaggio dell’autore nei territori turchi e siriani coinvolti nella guerra civile siriana e sotto assedio dell’ISIS. Un tema molto attuale.
    http://tucc-per-tucc.blogspot.it/2016/06/kobane-calling-zerocalcare.html
    Buona lettura e buon fine settimana!
    Kly

  4. Oh si… è piaciuto anche a me malgrado la fama dell’autrice che non è il massimo della simpatia. Grazie per la citazione. Sono contenta che sia piaciuto anche a te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting