Venerdi’ del libro: Dell’amore e di altri demoni

Non c’è medicina che guarisca quello che non guarisce la felicità”

Gabriel Garcia Marquez

Era da una vita che non leggevo Garcia Marquez. Quando ero adolescente ero innamorata di ogni suo libro, soprattutto di “Cent’anni di solitudine” e “L’amore ai tempi del colora” che ho letto e riletto allo sfinimento. Relegato ad amore adolescenziale, non mi ero piu’ avvicinata a nessuno dei suoi scritti temendo di rimanerne delusa.

Poi, durante queste nostre vacanze invernali, mi è capitato in mano un suo romanzo, un  po’ datato ma che non avevo ancora letto. Ho deciso di tentare e non ne sono rimasta delusa.

La storia è in verità molto triste, ma ogni pagina è stata capace di rapirmi cosi’ come quando ero ragazzina. La sua capacità di fondere la realtà alla magia e piu’ in generale al soprannaturale è riuscita ancora sorprendermi, malgrado conosca bene il suo stile e il genere dei suoi racconti.

Un libro che parla di amore in ogni suo forma, ma anche di demoni e di paure inconfessabili. Si finisce il libro purtroppo con l’amaro in bocca per un finale che ci è chiaro già dalle prime pagine e che ci racconta la condizione femminile in un periodo storico molto particolare

Il libro di oggi è quindi…

downloadDell’amore e di altri demoni – Gabril Garcia Marquez
Un mattino di piogge tardive, sotto il segno del sagittario, nacque settimina e male Sierva Maria de Todos los Angeles. Sembrava un girino sbiadito, e il cordone ombelicale arrotolato intorno accollo stava per strozzarla. “E’ femmina” disse la mammana. “Ma non vivra’”

Ora attendo i vostri preziosi suggerimenti! Eccoli:

Buon fine settimana e buone letture!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. 

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

21 commenti

  1. Cent’anni di solitudine è il mio libro preferito in assoluto.
    Adoro Garcia Marquez e ho letto tutto ma proprio tutto ( credo)!
    Questa il mio contributo a questa iniziativa (che più passano le settimane e più mi piace) riguarda un libro per bambini con poche parole ma con tanto contenuto che mi ha suscitato una riflessione anche alla luce di un’esperienza che sto vivendo, quella della catechista.

    http://ascuolaconmatilde.com/2016/03/11/amore-e/

  2. Quest’estate mi sono avvicinata al PNL (programmazione neuro linguistica) sono interessata soprattutto al coaching, infatti uno degli obiettivi del 2016 è quello di seguire dei corsi, a cui mi sono già iscritta. Sia per me stessa, che per gli altri, nel particolare m’interessa il coaching life. La motivazione per la vita che poi secondo me automaticamente si distribuisce anche agli altri aspetti della vita: lavoro, sport, relazioni. Perché se riesci a star bene con te stessa, lo sarai anche con gli altri.
    http://www.blogfamily.it/24039_il-meglio-di-te-con-coaching/

  3. Uffa, il commento è sparito!
    Non ho fatto in tempo a partecipare ma passo a curiosare comunque.
    Paola anche per me è una lettura lontana, ma sono sicura che questo autore non può deludere. Questo titolo mi manca, prendo nota. Ciao!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting