Venerdi’ del libro: Lo starordinario viaggio di Edward Tulane

“C’era una volta un coniglio di porcellana che era amato da una bambina. Il coniglio parti’ per un viaggio in mare e cadde fuori bordo e fu salvato da un pescatore. Fu seppellito sotto la spazzatura e dissepolto da un cane…”

Finisce cosi’ (avete capito bene FINISCE) il libro che ho appena comprato per PF. Lui non lo ha ancora letto: sarà uno dei suoi prossimi regali. In compenso me lo sono letto io, tutto d’un fiato.

La storia è bellissima ed arrivata all’ultima pagina, ho sentito subito l’impulso di rileggere alcune pagine che mi erano particolarmente piaciute.

Il viaggio di Edward, il coniglio, è davvero straordinario cosi’ come sono straordinarie le persone che incontra lungo il suo cammino, dove imparerà ad amare, ad aspettare e ad aprire il proprio cuore.

Una nota a parte va alle splendide illustrazioni che rendono il libro e il racconto ancora piu’ speciale.

Un libro che vi consiglio di cuore:

Lo straordinario viaggio di Edward Tulane – Kate DiCamillo

Il cuore si spezza e si ri-spezza e spezzandosi vive.

Ma è necessario attraversare il buio piu’ profondo senza mai voltarsi.

Stanley Kunitz

kate_di_camillo_bagram_ibatoulline_ill_lo_straordinario_viaggio_di_edwar

 

Aspetto, come sempre, i vostri suggerimenti! Eccoli:

Buon fine settimana a tutti voi. Noi cercheremo di goderci questo tiepido sole che è venuto finalmente a tenerci un po’ di compagnia.

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. Qui trovate le istruzioniper farne parte.

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. Non sono sempre collegata (e sono imbranata di mio ) e ora che nei fine settimana vado avanti indietro dalla Svizzera all’Italia ho sempre paura di dimenticarmi qualcuno.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

20 commenti

  1. Finalmente riesco a partecipare!! Questa favola mi attira, non vedo l’ora che il mio bimbo abbia l’età per potergli leggere delle storie. Al momento, quando ci provo lui vuole il libro per mangiarselo…quindi rinuncio..
    Il libro che suggerisco è un romanzo di Isabelle Allende, Il quaderno di Maya, un noir a tinte rosa che, come tutte le storie di Isabelle, ha come protagonista una donna, giovane, fragile, ribelle, alla scoperta di sé stessa.
    http://caramalu.blogspot.it/2015/05/il-quaderno-di-maya.html

    1. E’ consigliato a partire dai 7 anni, ma dato che non è proprio corto e la lettura è un po’ impegnativa ho scelto di proporlo a PF solo ora che ne ha quasi 9

    1. E’ consigliato dai 7 anni. Diciamo che secondo me è una lettura un po’ impegnativa (sia per la lunghezza che per la trama) per quell’età: PF avrebbe fatto fatica a leggerlo da solo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting