Venerdi’ del libro: A scuola nessuno è straniero

Il libro che vi presento oggi l’ho letto in realtà parecchi mesi fa, ma poi l’ho ripreso in mano piu’ e piu’ volte per ritornare su dei passaggi, per approfondire degli argomenti, per riflettere su alcuni spunti.

Il libro parla di integrazione ed educazione interculturale: un tema che mi è stato sempre molto caro e che in questo momento mi tocca molto da vicino, vivendo noi la condizioni di “immigrati”.

In classe di PF la maggior parte dei bimbi è straniera o ha almeno un genitore straniero (non svizzero). Pochissimi bambini sono monolingui, tutti gli altri sono bilingui, se non trilingui. Capirete anche voi che il tema dell’interculturalità e del rispetto della diversità, intesa nella sua forma piu’ ampia, è vissuto quotidianamente.

Il libro prende in considerazione vari aspetti: dall’inserimento del bambino straniero in classe al senso di smarrimento di un bimbo in un realtà che gli è sconoscuita; dalle dinamiche familiari che vengono messe in atto per affrontare la nuova realtà al contatto con la nuova lingua…

Naturalmente il libro affronta la questione partendo dalla visione di coloro che accolgono il bambino straniero; io inevitabilmente l’ho riletto rispetto alla nostra esperienza di persone che sono state accolte. Devo dire che mi sono ritrovata in molte situazioni presentate: il bisogno di contatto fisico di PF quando ancora non padroneggiava la lingua; i suoi  iniziali silenzi e  la sua successiva ed eccessiva loquacità nel momento che si è trovato capace di poter conversare liberamente; i forti legami di amicizia che ha instaurato con i compagni, il senso di appartenenza per entrambe le culture che gli appartengono…

Insomma un libro molto interessante che consiglio a chi deve affrontare questa situazione sia in veste di “accolto” che da “persona che accoglie”.

Il libro in questione è…

a scuola nessuno è stranieroA scuola nessuno è straniero – Graziella Favaro

La lingua materna in cui siamo nati e abbiamo imparato a oreintarci nel mondo non è un guanto, uno strumento usa e getta. essa innerva la nostra vita psicologica, i nostri ricordi, associazioni, schemi mentali… (T. De Mauro)

Ora aspetto con ansia i vostri suggerimenti! Eccoli:

Buon fine settimana a tutti voi. Il nostro sarà forse sotto la neve!!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. Qui trovate le istruzioni per farne parte.

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.


Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. Non sono sempre collegata (e sono imbranata di mio ) e ora che nei fine settimana vado avanti indietro dalla Svizzera all’Italia ho sempre paura di dimenticarmi qualcuno.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

39 commenti

  1. Il tema che affronti proponendo il tuo libro è molto sentito anche da chi si trova ad accogliere persone di altri paesi ed è molto bello educare all’accoglienza fin dalla scuola. Il mio libro della settimana: È Natale Stilton.
    http://www.genitorialmente.com/2014/11/il-libro-della-settimana-e-natale-stilton.html
    È molto più leggero ma richiama comunque in modo semplice i valori che dovremmo tenere presente non solo a Natale.
    Ciao Flavia

  2. Cara,
    bel tema il tuo libro di oggi!
    Ne ho letto uno alla mia bimba con lo stesso significato, dove protagonista è la musica come linguaggio universale tra culture diverse. Il libro in questione è stato usato anche in alcune scuole elementari, proprio per insegnare ai bambini che, se anche provenienti da paesi diversi, si è tutti uguali e anzi ci si può arricchire di nuove esperienze e cultura (ne ho parlato qui tempo fa: http://www.kevitafarelamamma.it/2014/04/ada-maty-una-storia-cantata-piu-voci_21.html).

    Il libro del nostro venerdì però è questo, dedicato alle bambine dai 10 anni, che si affacciano alla pubertà e poi alla fatidica adolescenza:
    http://www.kevitafarelamamma.it/2014/10/girl-to-girl.html

    Un bacio e buon weekend
    Vivy

  3. Buon venerdì a tutti!
    Il tema che oggi ci proponi l’ho vissuto di prima persona, quando sono rimpatriata assieme a mio figlio di 9 anni che in quel periodo di italiano non spiaccicava neanche mezza parola. L’ho seguito e gli sono stata accanto e devo dire che non ha avuto difficoltà ad adattarsi, ma ammetto che è una realtà al giorno d’oggi e bisogna saperla affrontare.
    Questa settimana invece voglio riscoprire e rispolverare il primo successo di Giorgio Faletti – Io Uccido, a pochi mesi dalla sua morte (04 luglio 2014).
    Un thriller che ho amato dalla prima pagina e che è capace di avvolgerci nell’indagine!
    http://tucc-per-tucc.blogspot.it/2014/11/io-uccido-giorgio-faletti.html
    BUONA LETTURA E BUON FINE SETTIMANA!!
    Kly

  4. Cara Paola, questa segnalazione mi interessa molto, da più punti di vista, anche se al momento siamo in Italia, ma nella classe di eSSe ci sono degli stranieri (ho scelto apposta quella scuola, e per alcuni è da pazzi, ma per me ha molto senso) e magari un domani seguiremo ancora mio marito nelle sue trasferte all’estero lunghe.

    Da me questa settimana un consiglio di lettura difficilmente inquadrabile ma a mio parere molto interessante. Un tesoro scovato addirittura nel cassetto delle maestre, un libro molto bello, che useranno per la didattica legata all’Expo, ma che io, adulta, sto valutando di chiedere per me a Babbo Natale 😉

    http://ilmondodici.blogspot.it/2014/11/libri-i-frutti-della-terra.html

    Buon fine settimana!

  5. Ciao Paola e ciao tutte!
    Oggi non sono riuscita a postare ma spero di farlo domani, magari eccezionalmente farò un…sabato del libro 😉
    In caso vi farò sapere 🙂

    Interessantissimo il testo proposto da te, Paola, molto attuale.

    Un bacione!

  6. Un saluto ai “vecchi” e un benvenuto ai “nuovi”! Mi sono come sempre segnata molti dei vostri suggerimenti e ho trovato anche qualche idea per i prossimi regali di Natale! Vi auguro un buon fine settimana pieno di relax e di buone letture!

  7. Ormai è lunedì. Ma dato che ho inaugurato un blog di venerdì con una citazione da un libro, ho citato il venerdì del libro (che conoscevo) ma poi non ho avuto modo di segnalarlo qui, nella sua casa. Allora ho pensato di rinunciare, ma poi ho realizzato che difficilmente sul mio blog ci sarà occasione di mettere post libreschi e allora mi tolgo questo sfizio, anche se oltre il tempo massimo.
    Il post è l’unico che c’è, su fifmblog.wordpress.com

    1. Ciao Mmazzamerije! Segnalo subito il tuo post nel Venerdi’ del libro. Una recensione davvero originale cosi’ come il libro che segnali. Buona settimana e benvenuto/a nel mondo della blogsfera 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting