Venerdi’ del libro: storia di una ladra di libri

La mia “maratona di libri” sta proseguendo bene, anche se dopo il libro che vi presento oggi ho dovuto cambiare rotta e  buttarmi su libri piu’ leggeri.

“Storia di una ladra di libri” mi è stato regalato da Papà Ema, sapendo che era da un po’ nella mia lista dei desideri. All’inizio non mi ha preso per nulla: in vacanza sono piu’ da libri leggeri ed iniziare una storia con la Morte che ti parla, non era proprio nelle mie intenzione. Ma dopo poche pagine non ho potuto fare a meno di divorarlo.

Il libro è davvero bello anche se, come ripeto, non era proprio nelle mie corde in questo periodo. Le parole scorrono veloci e la storia della protagonista ci fa rimanere con il fiato in sospeso fino alle ultime pagine.

Non penso che guardero’ il film, non solo perchè in generale rimango sempre delusa dalle trasposizioni, ma soprattutto perchè  se mi sono ritrovata piu’ di una volta con le lacrime agli occhi leggendo, non immagino cosa possa accadere al cinema.

Se non lo avete ancora capito il libro che vi suggerisco oggi è…

zusakStoria di una ladra 2013Storia di una ladra di libri – Markus Zusak

Si’, in questo mondo ho visto accadere tantissime cose. Ho assistito ai peggiori cataclismi e lavorato per gli uomini piu’ scellerati.

Ma ci sono stati anche altri momenti.

Ci sono storie (una manciata, come ho già detto) alle quali consento di distrarmi dalla fatica, come faccio con i colori. Le raccolgo nei luoghi piu’ disparati e improbabili, e mi assicuro di non dimenticarmene mai, mentre lavoro. La ladra di libri è una di queste storie.

 

Ora aspetto con ansia i vostri consigli! Eccoli:

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. Qui trovate le istruzioni per farne parte.

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Buon weekend! Noi lo passeremo a mollo… in mare!

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. Non sono sempre collegata (e sono imbranata di mio ) e ora che nei fine settimana vado avanti indietro dalla Svizzera all’Italia ho sempre paura di dimenticarmi qualcuno.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

 

Ti potrebbero anche interessare...

33 commenti

    1. Segnato il tuo libro in lista!

      Quando lo recuperi, mi piacerebbe poi sapere cosa ne pensi del film e sul suo uso in classe! 😀

    1. Benvenuta tra noi!
      Come ti dicevo il dr Seuss è un nostro grande amore, ma il tuo libro ci manca.

      Complimenti per il tuo blog e per le tue creazioni 😀

  1. Ottimo consiglio. Ho visto il film e mi è piaciuto, nonostante qualche limite. Oggi non riesco a postare causa connessione ballerina. Spero di riuscire quanto prima. Buon fine settimana

    1. Penso che il film sia “troppo” per me: se ho pianto con il libro, piu’ della metà del film la passerei ad asciugarmi le lacrime!

  2. Ciao!
    Il libro di cui parli e’ già’ nel mio elenco di lettura e quel che scrivi non fa che confermare che merita di essere letto!
    Anche io questo venerdì parlo di un libro che si legge benissimo e che appassiona, però forte e crudo, non proprio una lettura leggera ma certamente un libro da non perdere, che racconta la storia vera di un bambino russo negli orfanotrofi di Stato.

    http://www.mammavvocato.blogspot.it/2014/08/bambino-della-casa-numero-10-una-storia.html

  3. Ciao! Io sono in partenza per un pò di vacanza al mare.
    Tornerò all’appuntamento del venerdì mi sa dopo ferragosto.
    Un abbraccio a tutte 🙂

    1. Confesso di non aver apprezzato molto questo libro. Forse rileggerelo e prendere sputno dai tuoi stimoli, mi aiuterebbe a vederlo sotto una luce diversa.
      Anch’io ho scelto di rileggere un classico per le mie lettura estive: mi sono buttata su “Cime tempestose”

    1. Mi hai incuriosito a morte! Devo recuperare assolutamentequesto libro! Parlavo (sarebbe meglio dire “discutevo”)con amici giusto qualche giorno fa sulle “differenze di genere”.

  4. Ciao a tutti
    passo in velocità a lasciare il mio contributo per il VdLhttp://officinadellefavole.blogspot.it/2014/08/la-vita-davanti-se-venerdi-del-libro.html
    Domani leggerò con calma gli altri.
    Baci Silvia

    1. Sono d’accordo con te: non serve andare a caccia di novità per leggere un buon libro.
      Mio padre, amante dei gialli come me, ha una marea di libri “vecchi” e a volte mi piace prenderne in prestito qualcuno per delle piacevoli letture!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting