Venerdi’ del libro: Bianca come il latte rossa come il sangue

Del libro che vi presento oggi avevo sentito molto parlare sia in bene che in male. Mi ricordavo di una vostra recensione in particolare, cosi’ oggi sono andata a cercarla  e l’ho ritrovata: Federicasole ne aveva parlato davvero tanto tempo fa, ma mi era rimasto impresso il suo entusiasmo.

A dire la verità ero un po’ titubante nell’acquisto di questo libro, non per la trama in sè (che ero curiosissima di leggere), ma per il formato che mi è capitato tra le mani: il flipback! Per intenderci: i mini libri della gradezza di una mano, ma  in versione integrale.

Ero in aeroporto, senza il mio ebook, senza libri da leggere, con poco spazio in borsa e tanta voglia di passare qualche ora immersa in una piacevole lettura e cosi’ mi sono lasciata tentare da questo formato. Non mi ispirava per niente, ma devo dire che l’ho trovato comodo: ideale per i viaggi! Unico neo: le pagine sono molto sottili e a volte si fa fatica a girarle perchè rimangono attaccate le une alle altre, ma a parte questo problemino, direi di essere piu’ che soddisfatta.

Ma veniamo al libro: una storia che offre tanti spunti di riflessione, emozioni forti, scorrevole e con un finale che, se non lieto, non lascia proprio con l’amaro in bocca.

In alcuni punti il racconto mi è sembrato forzato ed alcuni personaggi, come per esempio il padre o il giovane professore, non mi hanno convinto del tutto. Malgrado cio’ è un libro che mi è piaciuto e che ho letto in pochissimi giorni.

Il libro di oggi è…

Bianca come il latte rossa come il sangue – Alessandro D’Avenia

Bruciare i sogni è il segreto per abbattere defiitivamente i propri nemici, perchè non trovino piu’ la forza di rialzarsi e ricominciare. Non sognino le cose belle delle loro città, delle vite altrui, non sognino i racconti di altri, cosi’ pieni di libertà e di amore. Non sognino piu’ nulla. Se non permetti alle persone di sognare, le rendi schiave.

bianca-come-il-latte-rossa-come-il-sangue-flipback-r_copertina_piatta_fo_flip

Ora non mi resta che leggere i vostri suggerimenti! Eccoli:

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. Qui trovate le istruzioni per farne parte.

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Buon weekend! Per noi sarà finalmente di vacanza: Italia aspettaci!!!

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. Non sono sempre collegata (e sono imbranata di mio ) e ora che nei fine settimana vado avanti indietro dalla Svizzera all’Italia ho sempre paura di dimenticarmi qualcuno.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

 

Ti potrebbero anche interessare...

33 commenti

  1. Anch’io ho letto questo libro e l’ho trovato valido, al punto di consigliarne la lettura a scuola. Sia i miei alunni che i miei figli l’hanno apprezzato. Oggi, se riesco a postare, partecipo con un libro che ho trovato bellissimo, Ditelo a Sofia, di Magda Szabó. Dal cellulare non riesco ad inserire il link!

  2. ciao cara Paola, mi siete mancate!
    per me l’estate è un momento di pausa, ma non abbiamo smesso di leggere. 🙂
    Torno al volo per parlarvi di un libro che devo, purtroppo, restituire alla biblioteca, lo fisso sulle pagine del mio blog a futura memoria, perché ci è piaciuto moltissimo e non è escluso lo si riprenda tra qualche tempo in prestito.

    http://ilmondodici.blogspot.it/2014/07/libri-la-grande-fabbrica-delle-parole.html

    Venendo alla tua recensione: il libro non mi ispira, ho schivato il film, e non so… però vedendo le recensioni tue e di Federica lo tengo presente capitasse nelle offerte per ebook 😉 ciao ciao!

  3. Ce l’ho nella mia lista dei desideri. E’ da tempo che dico che voglio leggerlo, mi sa che mi hai convinta ancora di più.
    Una lettura che mia made, prof. di italiano in un Liceo, ha fatto leggere ai ragazzi in classe e alla fine…come compito…ognuno ha dovuto inventare il finale che avrebbe voluto.
    Inoltre…non so se hai visto il trailer del film…la colonna sonora…l’adoro…la canzone dei Modà: Se si potesse non morire.
    😉

    Per questo venerdì invece io propongo un libro che ho recensito tempo fa e che mette in luce l’importanza degli scambi culturali, attraverso la musica. Un libro per bambini:
    Ada Maty
    http://chevitafarelamamma.blogspot.it/2014/04/ada-maty-una-storia-cantata-piu-voci_21.html

    Un bacio
    Vivy

  4. Questa volta non posso seguirti. Trovo questo romanzo letterariamente molto debole e ideologicamente troppo schierato. La mia amica blogger Noisette ne aveva scritto tempo fa una documentata stroncatura, qui:http://benzinaenocciole.blogspot.de/2013/10/bianca-come-il-latte-alle-ginocchia.html

    Io parlo di un saggio sulla scuola a cura e con un saggio, militante e molto intelligente, di Andrea Bajani, La scuola non serve a niente.
    http://nemoinslumberland.wordpress.com/2014/07/18/la-scuola-non-serve-a-niente/
    Un saluto dal lago di Costanza.

  5. BUON VENERDì A TUTTI!!
    Paola, la classica domanda… meglio il film o meglio il libro? La trama non riesce a prendermi del tutto…ci farò comunque un pensierino. Vado a rileggere anche la recensione di Federicasole che mi sono persa ai tempi!
    Ed ecco invece il suggerimento della Denny che parte per le vacanze, si concede il meritato riposo estivo fino a settembre, ma ci lascia in compagnia di Agatha Raisin e ben 9 indagini per investigare sotto l’ombrellone!
    http://tucc-per-tucc.blogspot.it/2014/07/libri-gialli-da-ombrellone.html
    BUONA LETTURA E BUON FINE SETTIMANA A TUTTI!!

    Kly

    1. Che esistesse il film lo scopro solo ora! Di solito preferisco il libro alla trasposizione cinematografica. Mi piacerebbe sentire il parere di chi ha fatto entrambe le esperienze!

  6. Ciao Paola, torno al Venerdì del Libro dopo tanto tempo. Diciamo che ho un po’ tralasciato il blog….
    Vi trovo smepre ricche di stimoli!
    Il libro che proponi l’ho “tenuto lontano” (così come il film) e non so perchè. Leggero’ anche il post entusiasta di Federicasole.

    Io vi propondo un libro che ho trovato proprio bello, un’autrice alla sua seconda pubblicazione ma veramente in gamba :
    http://ilmiograndecaos.blogspot.it/2014/07/se-chiedo-al-vento-di-restare-paola.html

    A presto
    alesandra

  7. ho voluto provare a leggere una parabola ai bambini e devo dire che questi libretti con protagonista Biba sono davvero carini, coinvolgenti e interessanti

  8. …mi sono imbattuta in questo micro formato di libri qualche giorno fa in libreria ma non credo che ce la farei a leggere su pagine e con caratteri così piccoli. Il titolo che suggerisci mi intriga da un po’, lo ammetto… però è stato talmente pubblicizzato al momento della sua uscita che ho rimandato la lettura a quando si saranno spenti i riflettori su di lui…
    La nostra proposta di oggi è qui: http://libri-stefania.blogspot.it/2014/07/mentre-la-mamma-e-al-lavoro-s-teodosi.html

    1. Paola, mi permetto di segnalare che ho fatto un’aggiunta al mio post di oggi, riguardante una novità editoriale di genere fantasy di cui ho avuto l’anteprima gratuita e che ho potuto condividere sul mio blog 🙂
      Ciao di nuovo, felcie fine settimana!

  9. Ciao Paola, leggo ora questo tuo post, avevo eprso qualche “venerdì” come sempre, mi sto rimettendo in pari!Ti ringrazio per avermi citata, io lo avevo letto e scritto la recensione “a caldo”, ignara di tutte le chiacchiere che poi ho scoperto avere intorno, attirata come sempre, solo dalla copertina!Ne ho un ricordo ancora piacevole anche se doloroso per il finale. Forse, a posteriorI, hanno ragione a dire che è più una lEttura da adolescenti, ma devo dire che amo molto le storie che fanno crescere il lettore insieme ai personaggi. E’ bello scambiarsi pensieri e impressioni e avere un’eco di suggerimenti che ci seguono anche a distanza di tempo, a me succede lo stesso con tutte voi di questo fantastico gruppo, se un libro vi ha emozionate, le vostre parole mi rimangono impresse e prima o poi vado a ripescarle e a confrontarle con le mie opinioni su quel libro, penso sia la magia che avvolge questa tua iniziativa!
    Un bacione!:-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting