Venerdi’ del libro: Emil

Credo di avervelo già confessato: a me Pippi Calzelunghe non è mai piaciuta! Mi irritava terribilmente e le sue marachelle mi davano letteralmente sui nervi.

Cosi’ quando un’amica mi ha prestato il libro “Emil” di Astrid Lindgren ho storto un po’ il naso.
Confesso che, non sopportando Pippi, ho evitato di leggere altri libri della Lindgren e devo dire ora, con il senno di poi, che ho fatto male.
Emil, come Pippi, è un vero monello, ma le sue birbate sono davvero simpatiche… anche perchè è un bimbo di 5 anni che combina quel che combina in buona fede. Questo me lo ha reso simpaticissimo e PF è andato in brodo di giuggiole a seguire tutte le sue (dis)avventure

Il  libretto inoltre ha delle illustrazioni davvero particolari ( l’illustratore è Björn Berg) che hanno catturato Piccolo Furfante. La cosa mi ha stupito perchè le immagini sono tutte in bianco e nero ed il tratto non è quello tipico dei libri per bambini.

emil illustrazioni

Durante la lettura inoltre mi sono ricordata di una serie televisiva che avevo visto da bambina (lo so sono vecchia!!) e andando a spulciare ho scoperto che era proprio tratta dalle avventure di Emil. Per chi fosse curioso  trovate qui una puntata.

Insomma questo è stato un libro che, insapettatamente, ci è piaciuto molto. La mia amica mi ha suggerito anche di andare a vedere lo spettacolo teatrale a cui lei ha portato i suoi bimbi. Chissà, magari potremo anche provarci!

Il libro di oggi quindi è…

emilEmil di Astrid Lindgren

Emil di Lönneberga era il nome di un ragazzino che abitava a lönnerberga: un bambino ribelle e testardo, non certo buono come te. Di buono e gentile aveva l’aspetto: quando non strillava, naturalmente.

 

Ora aspetto, come sempre, i vostri preziosi consigli! Eccoli:

Qui trovate tutti libri degli scorsi Venerdi’ del libro

Buon fine settimana a tutti voi! Il nostro sarà all’insegna della corsa: con un Papà Ema mezzo-maratoneta e una mamma Paola che attraverserà la Svizzera in lungo e in largo. Speriamo solo che PF riesca a starci dietro 😉

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. Non sono sempre collegata (e sono imbranata di mio ) e ora che nei fine settimana vado avanti indietro dalla Svizzera all’Italia ho sempre paura di dimenticarmi qualcuno.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

 

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

39 commenti

  1. buon venerdì, oggi intendo invogliare tutti/e a sfogliare le illustrazioni di un antico libro di fiabe popolari seguendo la mostra su Brueghel che il 2 giugno chiuderà i battenti (presso il Chiostro del Bramante a Roma). Con l’occasione della mia visita ho acquistato il volume “Brueghel. Meraviglie dell’arte fiamminga-The fashinating world of flemish art” , curato da Gaddi S. e Lurie D.J. per la Collana di mostre Silvana- 2012 (curatori della Mostra sui Brueghel). Una avvincente pubblicazione sull’Arte Fiamminga
    inserisco il link relativo
    http://letturesenzatempo.blogspot.it/2013/05/venerdi-del-libro-un-artistico-24.html

    saluti e buon fine settimana
    simonetta

  2. a m piaceva molto Pippi, quindi…mi sa che Emil sarà una delle mie prossime letture!
    oggi vorrei parlarvi di “Fai bei sogni”. e, insieme, mettere a nudo molte delle cose che ho in testa…
    buon we a tutti e buona lettura!

  3. Cara Paola e amiche, devo scappare dal dentista e son già in ritardo! 🙂 Vi lascio il link http://ilmondodici.blogspot.it/2013/05/libri-alice-cascherina.html e torno dopo a leggervi tutte! (se non mi ha fatto troppo male… se no nel week end!)
    Buon venerdì piovosissimo e gelido! :/ ma noi abbiamo il sole dentro 🙂
    ps: Paola se permetti vorrei segnalare che su Appuntamenti CreAttivi c’è una nuova tappa del progetto “noi viaggiamo sicuri”, questa volta molto divertente e molto creAttiva, http://appuntamenticreattivi.blogspot.it/2013/05/dalla-teoria-alla-pratica-seconda-tappa.html
    Paola grazie!!!

  4. Io adoravo Pippi Calzelunghe invece!!!
    Anche le sue marachelle!
    E poi portava con sè quel senso di libertà…. anche se in effetti era una bambina triste alla q

  5. Delizioso personaggio, per quanto possa apparire a tratti irritante. È un pezzo di storia della cultura infantile.
    Un sorriso per il fine settimana.
    ^___^

  6. sono davvero ignorante! non sapevo che l’autrice di Pippi avesse scritto altri libri ed io come te non ho mai amato PippiCalzelunghe, e trovavo la sua storia pure tristissima. Alice ha avuto un momento in cui pippi a pranzo e a cena, poi… si è intiepidita e un altro giorno è andata un po’ in tilt quando ha visto PC parlare con la madre in cielo…

    Io oggi partecipo, in ritardo, invece, con un libro per noi! di begli esercizietti di Pilates, per tenere in forma fisico e mente, facili facili… perché ogni tanto bisogna anche pensare a sé stesse!

    Qui il link: http://mimangiolallergia.wordpress.com/2013/05/24/libri-pilates-in-forma-in-15-minuti/

    Passo da tutte voi con calma;)

  7. Noooo! Io e bambino abbiamo amato Pippi!! Emil non l’ho letto ancora, quindi mi sa che lo metterò in lista. La serie televisiva però la guardavo anch’io, insieme a Pippi e a Vacanze all’Isola dei Gabbiani (sempre tratta da un romanzo della Lindgren)di cui ricordo ancora la canzone della sigla.
    Io oggi propongo due libri terapeutici in caso di… rabbia.
    http://thebookthecatandthetable.wordpress.com/2013/05/24/angry-birds/
    Un abbraccio,
    Monica

  8. Anche a me non è mai piaciuta Pippi, men che meno da bambina.
    La trovavo fastidiosa e veramente triste 🙁
    Fortunatamente qui da me non l’hanno ancora scoperta, sarà che non abbiamo la tv o sarà che forse non è più così di moda, boh! 😉

    Noi oggi ci tuffiamo ancora in mare, insieme ad Eric Carle, alla scoperta della nuova casa per il paguro Bernardo:

    http://inviaggioconnina.blogspot.it/2013/05/il-venerdi-del-libro-una-casa-per-il.html

    Buon weekend a tutti !!!

  9. Ciao Paola e ciao a tutti…mmmm ammetto di conoscere poco Pippi (forse ho visto qualche spezzone di film, ma non so bene la storia) ed Emil mi è completemente nuovo…quindi non posso dare giudizi.
    Vi lascio il mio link, questa settimana si parla di consigli per riprendersi dalla fine di una storia (ma sono validi anche per chi la storia ce l’ha e va anche a gonfie vele!)
    Buon fine settimana a tutti, buone letture e…buone corse! 😉

    http://frascafresca.wordpress.com/2013/05/24/venerdi-del-libro-consigli-per-volersi-piu-bene-e-ripartire-101-modi-per-dimenticare-il-tuo-ex-e-trovarne-subito-un-altro-di-f-bosco/

  10. Rieccomi: Pippi mi ha sempre fatto simpatia, ma non ho mai letto il libro da bambina, invece ne ho preso uno di recente per eSSe (cioè perchè piaceva a me…. confesso…bellissimo in inglese, ve ne parlerò, illustrato da una delle mie illustratrici preferite) Emil invece non mi suona nuovo ma non lo conosco. Approfondiremo. Grazie del consiglio di lettura 🙂 e buon week end a tutti.

  11. Ciao Paola! Che bello Emil… poi l’illustratore si chiama come mio figlio (anzi, veramente è il contrario, ma passi).
    Oggi è stata una giornata un po’ dura e non ho avuto il tempo di passare prima… tornerò domani a sbirciare i vostri suggerimenti, vi lascio una piccola segnalazione di un libro piccino e delicato di un autore olandese, un altro libro per ragazzi che va benissimo anche per i grandi. http://lacasadihilde.blogspot.it/2013/05/il-libro-di-tutte-le-cose.html
    Un abbraccio!

  12. sono sufficientemente vecchia da ricordare la serie TV Emil. E mi piaceva un sacco. In Svezia Emil è famoso quanto Pippi e la scrittrice famosa e osannata a mille, secondo me, a ragione.
    baci

  13. Eccomi! Benevnuti ai nuovi e bentornati a tutti gli altri 😀

    Vi leggo solo ora dopo un weekend davvero estenuante! Ho attarversato le alpi due volte nel giro di 24 ore e mi sono beccata una coda di 5 km, una piogga torrenziale e pure una tormenta di neve.
    Tutto bene quel che finisce bene e ora posso finalmente leggervi con un po’ di calma.

    Buon inizio settimana a tutti voi!

    Paola

  14. Ma Emil è un mito! Non me ne sono persa una puntata alla “TV DEI RAGAZZI” (anch’io sono vecchietta) che cominciava rigorosamente alle 17.00. Ho cercato le puntate di Emil disperatamente in giro per la rete, ma si trovano solo 4 puntate di qualità pessima che sono praticamente inguardabili. Purtroppo questa serie, che era divertentissima, non è stata più riproposta. Adesso sto leggendo Emil a mio figlio, un vecchio libro che era di mio marito, ed ha le stesse tue illustrazioni: quella è la piccola Ida appesa all’asta della bandiera.E’ un edizione del 1974 e, non appena lo termineremo, ho idea che dovrò portarlo in legatoria, perché sta perdendo la copertina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting