Venerdi’ del libro: Un mondo perduto

 Lunga lunghissima sia questa strada
dovunque porti , dovunque vada.
Giorni con notti, paura, coraggio
lungo lunghissimo sia questo viaggio.
Partire presto, tornare tardi
dietro i ricordi, davanti gli sguardi,
che non arrivino mai fino in fondo
perché c’è sempre  più…… mondo.
 
Bruno Tognolini
                                           

 Papà Ema le sa tutte… le avventure di Walter Bonatti, complice un appassionatissimo amico scalatore. Cosi’ l’occasione di vedere insieme a Piccolo Furfante “K2 – la montagna degli italiani” non ce la siamo lasciata sfuggire (malgrado la fiction abbia tutti i suoi limiti).

Come vi ho detto molte volte PF, tra le mille cose, vorrebbe diventare anche un esploratore e cosi’ si è innamorato subito di questo “personaggio” che i racconti di Papà Ema hanno reso ancora piu’ speciale.

Per proseguire la magia, sono andata in cerca dei libri che Bonatti ha scritto durante la sua vita e me ne è capitato in mano perfetto per PF che racconta di avventure in terre lontane e magiche.

Il libro è davvero bello e i racconti sono di quelli che lasciano con il fiato sospeso. Le foto che si trovano alla fine del libro poi rendono le avventure  piu’ spettacolari.

Una delle appendici del libro parla di fotografia ed emozioni! Ve la consiglio proprio perchè è davvero una chicca.

Il libro di questo venerdi’ è…

walter bonatti un mondo perdutoUn mondo perduto. Viaggio a ritroso nel tempo – Walter Bonatti

Quando si è molto giovani capita di non sapere bene chi si è e che cosa si vuole dalla vita. Indubbiamente pero’ noi tutti disponiamo di un misterioso filo conduttore che prima o poi finirà per farci scegliere cio’ che per indole è già latente in  noi e servirà a costruire la nostra personalità.

 

Qui trovate tutti libri degli scorsi Venerdi’ del libro

Ora aspetto, lista alla mano, i vostri preziosissimi consigli. Eccoli:

Buon weekend a tutti! Per noi sarà tutto italiano 😀

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. Non sono sempre collegata (e sono imbranata di mio ) e ora che nei fine settimana vado avanti indietro dalla Svizzera all’Italia ho sempre paura di dimenticarmi qualcuno.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

 

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

68 commenti

  1. Ciao Paola!
    Oggi parlo di un libro fantasy-storico della scrittrice italiana Cecilia Randall che consiglio perchè mi è molto piaciuto:
    http://caralilli.blogspot.it/2013/04/i-venerdi-del-libro-127-hyperversum.html
    Tempo fa, se ti ricordi, ho parlato di Gens Arcana della stessa autrice e lei gentilmente mi lasciò un commento al post e mi scrisse anche in privato: spero partecipi anche stavolta alla discussione 🙂 è una persona disponibile e simpatica, fa piacere trovare scrittori così, che mantengono il contatto con i lettori senza darsi arie e con semoplicità, dandosi del tu!

    Mi segno il titolo che proponi tu, mi piacciono gli esploratori e le loro avventure!

    Buon weekend a tutte

    1. Anche a me piacciono i gechi; sarà che non vivono dalle nostre parti e mi ricordano tanto la Sardegna.
      Attenzione pero’, perchè non sono per nulla innoqui: sono urticanti e se li tocchi non è per nulla piacevole!
      Piacevole e divertente invece mi sembra il tuo libro 😀

    1. Wow! Chissà quante cose belle avrà da raccontare al suo ritorno!
      Comunque ti capisco: anche quando è via Papà Ema noi ci immergiamo in storie papose 🙂
      Il vostro libro è splendido e stavo giusto parlando di Matisse con PF 🙂

    1. Guarda… è un mappazzone (termine squisitamente tecnico per indicare un libro lungo e ricco), ma a PF è piaciuto un sacco. Certo ce la siamo presa con una certa calma… ma alla fine ce l’abbiamo fatta!

    1. “Metro dopo metro la vita è dura, centimetro dopo centimetro è una passeggiata”
      Bellissima frase!
      Mi sa che il tuo libro sale in cima alla lista 😉

  2. Ciao Paola, questo soggetto e genere lo conosco bene!!!
    Considera che mio marito è un ex scalatore e quindi negli anni gli ho regalato libri di e su Bonatti e tutti gli altri miti della Montagna a non finire… 😉

    Da me oggi si parla di biodiversità, di educazione al gusto, di agricoltura e di donne che hanno una voce forte e lo sguardo luminoso. Riflessioni a margine su un bell’albo illustrato http://ilmondodici.blogspot.it/2013/04/libri-un-semino-come-me-e-vandana-shiva.html

    Ciao!

    1. Certo cara che è Bruno Tognolini ed è certo anche che oggi io sono piu’ spanata del solito 😛 Vado a correggere… che è meglio!

    1. Io invece credo che non sia solo una prerogativa dei piu’ fortunati, ma che comunque sia necessario impegno e tenacia perchè nulla succede per caso o “cade dal cielo”.

      Mi hai fatto morire dal ridere con la tua recensione. Il deratizzatore mi ha piegato in due 😀

  3. Di questo libro si è parlato a casa mia intorno al tavolo poche settimane fa: cognato e zio appassionati di montagna.
    Io preferisco il mare (camminare tra le onde mi rilassa) ma ammetto che una lunga scarpinata è veramente piacevole. appena mi rimetto da questo periodaccio propongo una gita familiare!

    Oggi vi offro due libri di un’autrice molto interessante, Mandana Sadat di cui uno in due lingue.
    http://ilmiograndecaos.blogspot.it/2013/04/mandana-sadat-2-albi-illustrati.html

  4. Wow Bonatti è un grandissimo personaggio anche se non conosco i suoi libri, ma ho sempre e solo sentito o letto delle sue interviste. Mi hai dato un bel suggerimento ….

    io questa settimana parlo di un libro che mi ha presa, mi ha rapita e catapultata in un tempo così lontano: La cattedrale del mare.
    La vita di Arnau, un bimbo che già in fasce ha subito ingiustizie inaudite. Un padre, un eroe nel suo piccolo, che affronterà fame, paura, umiliazioni per garantirgli la libertà. Un adolescenza che si rivelerà più dura di una vita adulta. Amore sfortunato, ma puro e onesto. L’odiata Inquisizione, che tanti cattolici ora si dimenticano sia esistita. Colpi di scena e intrecci sorprendenti si alternano alla narrazione della vita di questo ragazzo, adottato dalla Madonna del Mare. Un libro davvero bello.

    http://happymummy-silvy71.blogspot.it/2013/04/il-venerdi-del-libro-la-cattedrale-del.html

      1. la Mano di Fatima non l’ho letto … ma se non è piaciuto a te …
        non lo metto nemmeno nella wish list 🙂

  5. Cara Paola e care tutte,
    a malincuore, ma non riesco a partipare nemmeno oggi al VdL, il computer si è scoperto ha il disco rigido fuori uso (e tremo perché non riesconon al momento a ricaricare i dati e anche il disco di back up aveva dato problemi), e dal portatile impiego una vita a collegarmi a internet, quindi mi spazientisco, per cui confido di poter partecipare settimana prossima, o almeno me lo auguro. A tutte un buon fine settimana 🙂

    p.s. Paola
    non so se abbia ragione “il Bonatti”, perché io sto ancora cercando di individuare il mio filo conduttore. Non so quante delle nostre scelte nella vita siano libere ed incondizionate, effettivametne rispondenti ai nostri bisogni autentici, e non piuttosto a bisogni negati (nell’infanzia, nell’adolescanza). Non so, ho di che riflettere in questa pausa dalla Rete 🙂 un abbraccio

    1. Io penso che ci sia un filo conduttore, malgrado tutto: le batoste della vita, le sfighe varie, le ingiustizie, le ferite, le delusioni… ma forse voglio solo crederci!

    1. Che bel libro! Mi piace l’idea di biscotti con forme diverse quanti sono le diverse occasioni della vita e della giornata. Da prenderne spunto! 😀

  6. Il mio contributo di questa settimana è il secondo libro del Ciclo delle Guardie di Mondo Disco, di Terry Pratchett: fantasy, analisi sociale e anche un po’ di politica.
    Buon fine settimana e felici letture per tutti voi ^__^

      1. Il fantasy non è proprio nelle mie corde… purtroppo! Dico purtroppo perchè leggendo la tua recensione, la trama mi ispira molto!

  7. Per scoprire cosa prova un papà, per sorridere e imparare a essere ironici anche nel mestiere più difficile del mondo,
    Il libro nasce dal blog omonimo, dove l’autore offre il punto di vista di un papà con grande senso dell’ironia. Perché spesso succede di fronte a una domanda molto concreta o molto filosofica dei nostri bambini di rimanere senza parole e cadere nel panico perché non si sa cosa o come rispondere.
    Nel presentare la sua famiglia con la stessa ironia con cui Francesco scrive il libro (e il blog), questo giovane padre napoletano descrive i suoi due figli con affetto ma anche con “oggettività”, per quanta ne è possibile per un padre innamorato.
    il link http://letturesenzatempo.blogspot.it/2013/04/mo-te-lo-spiego-papa-manuale-semiserio.html
    buon fine settimana
    simonetta

    1. E’ della stessa edizione del nostro sugli esploratori! Bellissimo! Questo sugli oceani mi era sfuggito. Vado e compro!!

    1. Dopo aver letto la tua recensione, sono qui a darmi fustigate: non conosco questo autore e credo sia una grave mancanza. Cerchero’ di rimediare al piu’ presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting