Venerdi’ del libro: Libri in 6 lingue

… Il cielo è di tutti gli occhi,
ed ogni occhio, se vuole,
si prende la luna intera,
le stelle comete, il sole.

Ogni occhio si prende ogni cosa
e non manca mai niente:
chi guarda il cielo per ultimo
non lo trova meno splendente.

Spiegatemi voi dunque,
in prosa od in versetti,
perché il cielo è uno solo
e la terra è tutta a pezzetti.

Il cielo è di tutti – Gianni Rodari

Una terra divisa anche nelle lingue! Ma un modo per rimetterle tutte (o almeno molte) insieme l’ho appena scoperto!

Qualche settimana fa in un angolino nascosto nascosto della nostra biblioteca italiana trovo, tra dizionari e testi in lingua, dei librettini piccoli piccoli, coloratissimi e con illustrazioni simpatiche.

Li sfoglio e scopro con  mia grande sorpresa che sono scritti in ben 6 lingue diverse.

Ne prendo un po’ a caso e vado di corsa a mostrarli a PF, li sfogliamo e io glieli leggo sia in italiano che in tedesco e PF mi fa un sorrisone grande come una casa! Ecco qui: anche in Italia, nella nostra biblioteca preferita dove andavamo già da quando lui era piccolissimo, c’è un pezzo della sua vita oltralpe. Anche qui parlano il tedesco! Un modo per non sentirsi diversi a casa propria! Un modo per vedere il grande cielo e non una terra tutta a pezzetti. 😀

Ne prendiamo in prestito un po’ e la bibliotecaria ci dice che è contenta che qualcuno li abbiamo richiesti, perchè finora nessuno aveva gradito e il suo direttore l’aveva criticata per la scelta di questo acquisto, considerata “inutile”.

Ammetto che le storie sono semplici semplici, ma lo trovo un bel modo per giocare con le lingue : oltre al tedesco (che puo’ non invogliare, ammetto :mrgreen: ) tra le altre lingue proposte troviamo sia il francese che l’inglese che lo spagnolo…

Vengo a sapere dalla gentile bibliotecaria che le Edizioni Lina Brun propongono diverse collane: c’è quella che abbiamo in mano noi  in 6 lingue ( italiano, francese, inglese, tedesco, spagnolo e romeno) e quella in 4 lingue( italiano, francese, inglese e tedesco). Quest’ultima collana con testi divisi per varie fasce di età: a partire dai 2 fino ad arrivare ai 15 anni

Insomma una bella sorpresa.

la-tartaruga-gelsominaEcco qui allora due libretti per questo Venerdi’ del libro:

La sorpresa ranocchia

La tartaruga Gelsomina

 

Qui trovate tutti libri degli scorsi Venerdi’ del libro

Ora aspetto con ansia i vostri suggerimenti! Eccoli…

Buon fine settimana… il nostro forse sarà al caldo! Spero 😀

Vuoi partecipare anche tu ai Venerdì del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. Non sono sempre collegata (e sono imbranata di mio ) e ora che nei fine settimana vado avanti indietro dalla Svizzera all’Italia ho sempre paura di dimenticarmi qualcuno.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Ti potrebbero anche interessare...

73 commenti

    1. Non sapevo della “campagna” di Vargas… seguiro’ come te la regola del buon vecchio zio Marx 😉

  1. Oggi vi presento un libro bellissimo edito da Prìncipi&Principi, Il grande cane nella città fantasma, che racconta il terremoto nella mia città, L’AQUILA, con gli occhi di un cane.
    Il mio post partecipa alla staffetta di blog in blog, quindi il formato della mia recensione sarà un po’ inusuale, ma vi consiglio comunque di passare a leggerlo perchè il libro bellissimo e il mio post vi racconta anche un po’ di me…

    http://mammamogliedonna.blogspot.it/2013/03/la-mia-citta-del-cuore-roma-ma-vi.html

  2. Cara Paola,
    inutili… per chi non sa giudicare direi. E molto dipende da chi li legge e interpreta mi vien da aggiungere:) Bel suggerimento.

    Oggi… mi permetto di partecipare al Tuo VdL con diverse letture sul tema Navigare Sicuri di cui ti accennavo, perché ho deciso di parlarne anche nel blog, perché l’argomento ci riguarda tutti da vicino…

    http://mimangiolallergia.wordpress.com/2013/03/15/bambini-e-internet-navigare-sicuri-in-rete-parliamone/

    A tutti un buon fine settimana

    1. Aspettavo con ansia un tuo post (o messaggio) sull’incontro. Come immaginavo davevro interessante!!
      Purtroppo i prossimi appuntamenti mi sono davvero scomodi. Spero di avere una sedonda opportunità di partecipare a Milano.

  3. Che meraviglia questa idea!E che miniera di informazioni e idee e’ la tua bibliotecaria!E’ bello trovare persone cosi’!
    Oggi il mio post e’ un “book tour” in Israele. Per me e’ stato importante leggere e informarmi tanto prima di andarci, anche se comunque non e’ stato sufficiente per capire davvero, per questo ho deciso di proporre una “selezione” di alcuni libri e di diversi punti di vista.
    Spero possa interessare a qualcuno che vuole visitare il Paese o solo provare a capire un pochino meglio.
    Buon week end!
    Fra
    http://www.patatofriendly.blogspot.it/2013/03/libri-in-viaggio-israele-book-tour.html

  4. Rodari è il mio preferito e nel mio percorso didattico-educativo per gli adolescenti ho usufruito di una sua collana in tre libri che la moglie donò ad alcune scuole (compresa quella dove ho insegnato fino ad un anno ca…) dove l’utenza è particolarmente disagiata e queste storie rodariane sono una “mano santa”… come si dice!
    Per l’iniziativa del venerdì ecco il link

    http://letturesenzatempo.blogspot.it/ e link collegato

    buon venerdì a Homemade e Company
    simonetta

    1. Un libro davevro tosto sia per adolescenti che per adulti. Le illustrazioni e la veste topografica mi sembrano fatiastici! Ottimo anche come idea regalo. Grazie!

    1. Il mio francese è molto arrugginito, ma mi riprometto un giorno di riprenderlo in mano! Belli i tuoi libri… saperi già a chi regalarli!

    1. Anch’io ultimamente leggo poco i libri di poesia :-C Il libro che proponi mi sembra adattissimo per “ricominciare”

  5. Veramente interessante questa proposta, la bibliotecaria ha avuto ragione. I miei figli apprezzeranno una lettura in più lingue e non per essere sicuri di impararne di nuove ma perchè sono attratti dai suoni diversi e stupiti della differenza linguistica. Proverò a cercarli nella mia biblioteca, intanto.

    Io propongo un libro scoperto grazie al mio recente interesse per gli illustratori con una storia simpaticissima:
    http://ilmiograndecaos.blogspot.it/2013/03/il-calzino-bucato-sandra-dema.html

    1. Carinissima la storia del calzino bucato! Il tema è molto sentito in famiglia ma nei confornti di una cannottiera che PF adora e che io faccio fatica perfino a lavare 😉

    1. Belllllllissimissimo! Il libro mi sa ancora troppo difficile per PF, ma glielo terro’ in serbo per usarlo al momento giusto!
      I giochi con le parole li trovo deliziosi 😀

  6. Ciao Paola,
    sono tornata finalmente al Venerdì del Libro dopo una lunghissima assenza. Questa collana multilingue mi attira molto: bella segnalazione!

    Il libro che propongo questa settimana narra la storia vera di un bambino ebreo bielorusso scampato al massacro degli ebrei del suo villaggio e adottato come mascotte da un reggimento lettone che gli salverà la vita, ma a quale prezzo?

    Buon fine settimana.

    1. Mmmm! Il tuo libro mi intriga. Non conosco la Svezia e questo mi rende il tuo libr ancora piu’ interessante.

  7. Che belli i libricini scritti in tante lingue Paola! Io purtroppo non so benino neppure l’inglese per cui… Però ci sono tanti modi per far ascoltare lingue diverse ai bimbi e prossimamente ho intenzione di portare, se riesco, Topastro a dei laboratori-lettura in inglese in biblioteca. Il tema: il mitico Gruffalo!!!
    Sul mio blog oggi il racconto di un laboratorio-lettura in biblioteca su un libro che riguarda i suoni 🙂
    http://pollon72.blogspot.it/2013/03/venerdi-del-libro-teo-ha-le-orecchie.html

    1. Un classico, ma che ho adorato da piccola. Per PF mi sa ancora troppo presto, ma è li pronto sullo scaffale 😀

    1. Io sono per affrontarlo… anche se mi hai messo un po’ d’ansia: PF è nato con l’aiuto della ventosa! :-S

    1. Meraviglioso! Un libro per imparare ad amare e rispettare le infinite lingue e culture esistenti: è nostro!!! 😀

    1. E’ il mio sogno fabbricare ogni tipo di giocattolo 😀
      Chissà dove è finita la mia Matrioska di quanto ero piccola… devo chiedere a mia mamma!

  8. Wow, davvero niente male questi libricini! Penso che possano essere molto utili (e lo sarebbero anche per me, che ho studiato lingue, ma che me le sto dimenticando visto che non ho modo di usarle molto spesso).
    Ho vari libri avviati, ma non sono riuscita a finirne neanche uno, così anche per questa settimana passo senza lasciare la recensione!
    Buon fine settimana a tutti! ciao ciao 🙂
    Ah e ovviamente, buone letture! 😉

    1. Noi siamo fan del gatto con il cappello… in Amercia ci siamo divorati i suoi cartoni animati. Mi segno il libro per quando riprenderemo in mano l’inglese.

    1. Le illustrazioni Alex Scheffler (quello del Gruffalo’ e c. per intenderci) ci piacciono un sacco. Questo libro pero’ non lo conoscevo. 😀

    1. Non conoscevo nè il libro nè l’autore. Le 3 fonti da cui prende spunto mi piacciono un sacco… andro’ a cercare il libro 🙂

    1. Ciao cara,
      il tuo libro mi sembra molto interessante 😀
      Solo una cosa, per correttezza nei confronti degli altri partecipanti: il post della recensione deve essere pubblicato di venerdi’, appunto perchè è una rubrica che si svolge ogni Venerdi’ o al massimo al sabato mattina.
      Il commento invece con il link poi puo’ essere lasciato fino a domenica (non ci sono problemi per questo). Ok? 😀
      Buona settimana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting