Venerdi’ del libro: Heidi

Eccomi qui! Dite la verità:dopo tanto silenzio, avevate pensato che eravamo scappati lontano dopo i risultati del voto?? 😉

Lontani in effetti siamo andati, ma per goderci le “nostre” montagne svizzere!

E’ stata una settimana davvero intensa, con un Piccolo Furfante che abbiamo scoperto non essere ormai piu’ tanto piccolo. Ci sono state emozioni forti e la sensazione che la vita sia davvero un cerchio. Tanti (tanti tanti 😉 ) anni fa su queste piste Papà Ema ha imparato a sciare e ora è stata la volta di PF.

san bernardino 2013

Il libro che ci ha accompagnato in questa avventura non poteva essere che un classico svizzero: Heidi.

Un’amica svizzera ci ha prestato una versione del 1978 con le immagini tratte dal famosissimo cartone animato. Il linguaggio a volte risulta un po’ antiquato, ma non ha impedito a PF di appassionarsi alla storia che parla delle “sue” amate montagne.

Ora ci ha chiesto di portarlo a visitare il paese di Heidi e Francoforte. E come dirgli di no?

Il libro di oggi è quindi….

heidiHeidi di Johanna Spyri

Quella notte, mentre Heidi dormiva, una gran quantità di neve portata dal vento penetro’ attravesro la finestra e il giorno seguente la bambina, nello svegliarsi, vide che il letto era coperto di neve. Il nonno rimedio’ subito tappando la finestra con delle manciate di paglia.

Heidi trascorse la mattina all’aperto, scivolando lungo piste improvvisate formatesi dietro la capanna, ai piedi dei tre abeti che appena si muovevano e “sussurravano”, come diceva Heidi, quando il vento li agitava, ora che i loro rami erano coperti di neve.

Ora aspetto con ansia i vostri suggerimenti e i vostri commenti! Eccoli:

  1. Lamiadolcebambina
  2. Lenuovemamme
  3. Lasolitamamma
  4. Lastanzettainglese
  5. Ascuolaconmatilde
  6. Mammamogliedonna
  7. Ateaforu
  8. Blogfamily
  9. Supermamma
  10. Ilmondodici
  11. Dovevoandareinterapia
  12. Lacasadihilde
  13. Lemcronache
  14. Patatofriendly
  15. Ilmiograndecaos
  16. Slumberland
  17. Madrecreativa
  18. Pisaendlove
  19. Caralilli
  20. Happymummy
  21. SempremammaMoky
  22. MammaClaudia e le avventure del Topastro
  23. L’officinadellefavole
  24. Goccedaria
  25. Libri ed emozioni
  26. Towritedown
  27. Alicein Newland
  28. Provedipensierolibero
  29. Frascafresca
  30. Mammamaestra
  31. Thebookthecatandthetable
  32. Stimadidanno
  33. Lemiepatatelesse
  34. Trateatroarte e cultura

Qui trovate tutti libri degli scorsi Venerdi’ del libro

Buon fine settimana  a voi! Noi rientreremo a Zurigo… sempre se riusciamo a staccare dalle piste da sci PF ;-D

Vuoi partecipare anche tu ai Venerdì del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. Non sono sempre collegata (e sono imbranata di mio ) e ora che nei fine settimana vado avanti indietro dalla Svizzera all’Italia ho sempre paura di dimenticarmi qualcuno.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

72 commenti

  1. Che luce e cielo limpido, un tuffo nel blu!Il libro di Heidi non l’ho mai avuto, direi che è molto in tema con le vostre vacanze in montagna. Mi fa venire in mente la sigla del cartone animato che guardavo da bambina. Io oggi inauguro marzo con una storia di baci per ammorbidire il distacco: http://lamiadolcebambina.blogspot.it/2013/03/il-venerdi-del-libro-zeb-e-la-scorta-di.html
    mentre su Le Nuove Mamme parlo del nuovo libro di Sepulveda, una fiaba per grandi e piccini sull’amicizia: http://www.lenuovemamme.it/lopinionedellemamme/storia-di-un-gatto-e-del-topo-che-divento-suo-amico/
    Un bacione e buon rientro!:-)

  2. Che sorpresa..ho le lacrime agli occhi…quel libro l’ho ricevuto dalla Befana quando avevo 6 anni, in realtà avevo chiesto un libro di favole identico a quello che aveva mia fratello, ma la Befana mi sorprese così 🙂 Ed oggi è anche il mio primo venerdì del libro:propongo un libro per bambini e ragazzi sulle Tartarughe con un bellissimo CD annesso (un audiolibro quindi) http://lastanzettainglese.com/2013/03/01/una-piccola-grande-tartaruga-libro-e-cd-per-raccontare-il-misterioso-viaggio-delle-caretta-caretta/ Grazie e buona mattinata!

    1. Benvenuta tra noi! Il tuo libro è splendido e dato che adoro Lella Costa e cercavo un audiolibro ho ben 2 ragioni per acquistarlo 😀

  3. Quell’edizione di Heidi l’ho ricevuta in regalo per il mio settimo compleanno. Ricordo di averlo letto tutto d’un fiato e di aver detto alla persona che me l’aveva regalato: “L’ho finito! Me ne regali un altro?”.
    Heidi è stato il mio primo cartone animato. Indimenticabile!
    Solo dopo molti anni ho saputo che era di Hayao Miyazaki che adoro.
    Noi questa settimana proponiamo due libri per parlare di Dio.
    http://ascuolaconmatilde.com/2013/03/01/alle-sorgenti-del-gange-e-larca-parte-alle-otto/

    Buon fine settimana!

    1. Ho scoperto solo di recente che il cartone era disegnato da Miyazaki (che adoro!!).
      PF non ha ancora visto il cartone animato, ma tra un po’ glielo propongo 🙂

    1. La Kinsella mi piace a fasi alterne. Questo libro mi stuzzica… ma ultimamente ho bisogno di lieto fine e quindi mi sa che mi ci buttero’ a pesce 🙂

    1. Con PF abbiamo per ora accantonato l’inglese, pero’ è un libro che ci sarebbe molto utile per i temi che tratta. Vedo se lo trovo in italiano (o in tedesco 😉 ).

    1. Quanto mi stuzzica il tuo libro!!! Mi hai incuriosito un sacco e penso che la storia e la cucina siano davvero un bel mix

    1. Un libro a dir poco inquetante! Non l’ho letto e non ho visto nemmeno il film. Mi sa che li rimando entrambi ad un periodo un po’ meno deprimente; ora non sarebbe proprio il caso :-S

    1. Io opto per il disturbo paranoide! 😉
      Mi fai sempre ridere un sacco!!
      Il tuo libro pero’ mi stuzzica parecchio e penso che PF ne sarebbe intrigato!

  4. Cara Paola
    adoro, LETTERALMENTE ADORO, Heidi in tutte le sue forme: libro, cartone animato, film …. insomma ha avuto una parte importantissima nella mia infanzia.
    che bei ricordi mi hai riportato alla mente!!!!
    io questa settimana voglio parlare di un libro che mi sta aiutando a spiegare al piccolo Fede come le stagioni si susseguono e come la natura cambia con il cambiare delle stagioni stesse.
    il libro è molto divertente ed istruttivo e soprattutto trovo che abbia delle illustrazioni magnifiche.
    Buona lettura e buon weekend a tutte/i
    http://happymummy-silvy71.blogspot.it/2013/03/il-venerdi-del-libro-le-stagioni-papere.html

    1. W Traini! Noi abbiamo consumato i libri di Mukka Moka e ancora ora PF legge e rilegge il libro del Signor Acqua!! 😀
      Mi sa pero’ che questo libro non è piu’ adatto per il mio PF! Peccato!

    1. Tema davvero tosto! Purtroppo non è il mio momento per libri del genere. Me lo segno e lo rimando a tempi migliori.

  5. Ciao a tutti, Heidi ha accompagnato anche la mia infanzia ma mia figlia non riesce ancora a sopportare il fatto che la piccola Heidi non ha la mamma, troppo sensibile! La proposta di oggi è una storia divertente, l’indicazione nel libro è dai 7 anni ma a mio avviso si può proporre anche prima. “Ma che fame, ma che storia” di silvia Roncaglia.
    http://officinadellefavole.blogspot.it/
    Buon week a tutti.
    Silvia

    1. Davvero interessante. Mi piace l’idea dell’uso consapevole degli strumenti che sia lo smartphone o la televisione. Segnato nella lista dei libri da leggere assolutamente!

  6. Ciao a tutte!

    Grazie per avere condiviso queste belle foto, Paola: qui a Milano oggi c’è un sole tiepido e un cielo terso (e no, azzurro è troppo) e rivedere la neve che avevamo qui fino a pochi giorni fa fa sorridere.

    Heidi resterà un grande classico anche fra 100 anni: è una sotria deliziosa, raccontata in tanti modi e tutti potenzialmente felici, dal romanzo ai cartoni animati, passando per i fumetti che da piccola sono stati tra le mie primissime letture.

    Oggi ho pensato di dedicare il post del venerdì a Gek Tessaro, un autore che amiamo molto: sabato scorso abbiamo avuto occasione di assistere al suo spettacolo tratto dal suo ultimo illustrato, La città e il drago, e vi presentiamo la nostra bellissima esperienza.

    Qui il post:
    http://towritedown.wordpress.com/2013/03/01/la-citta-e-il-drago-di-gek-tessaro/

    Qui il mio augurio per il we:
    DIVERTITEVI!

    Grazia

    1. Non conoscevo Gek Tessaro; che rivelazione!!
      Il teatro disegnato mi ha incantato. Purtroppo le sue prossime date sono un po’ scomode per noi. Terremo d’occhio il suo calendario per non farci scappare i suoi appuntamenti a Milano.

    1. Benvenuta nel giro 😀
      Simpatico e interessante il tuo libro… speriamo di riuscire davvero a cambiare direzione delle cose 🙂

    1. Bello! Semplicemente bello!
      Mi trovi d’accordo sullo scopo della letteratura messo in luce dal libro. Bisognerebbe tenerlo sempre a mente.

    1. Mi spiace deluderti, ma sono io la reincarnazione della signorina Rottemeier 😀
      Segnato il tuo librettino per quando ricominceremo a leggere in inglese.

      1. 😉 Per le primissime letture, però comincia con Hop on Pop (lo vedi nella foto del post successivo). E’ un po’ più accessibile ai piccoli con poche nozioni della albionica lingua!
        Un abbraccio,
        Monica

    1. yololaihhiiiii anche a te 😀
      Il tema per me è ancora ostico, avendo passato ben 8 anni alla ricerca di PF. Mi ha colpito soprattutto la frase “Io vorrei un figlio, mentre lei un figlio lo vuole“ perchè è tremendamente vera e tremendamente dura.

  7. Bel libro, un classico romanzo-per-ragazzi da secolo scorso. Tra l’altro, se non ho capito male, il cartone animato è piuttosto fedele (e del resto c’era la zampetta del grandissimo Miyazaki).

  8. Questo venerdì non ce l’ho fatta. Mi ero anche riproposta di preparare domenica il post per il prossimo venerdì, ma anche oggi è volato. Spero di farcela nei prossimi giorni.
    Heidi Heidi Heidi ahha.
    Tenera piccola con un cuore cosìììì
    Ma quale bimba anni ’70 può dimenticarla, però non ho mai letto il libro ora che ci penso… la signorina Rottemeier mi fa ancora paura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting