Venerdi’ del libro: “Tough Choices – Scelte toste”

Eccomi qui! Una settimana esatta dall’ultimo post.  Mannaggia!

E’ stata una settimana davvero strana, che ci ha tenuto un sacco occupati, cosi’ tanto da non permettermi di scrivere. Siamo ritornati dal weekend italiano contenti, ma stanchi, con tanta roba da mangiare  e uno zio al seguito :-D. Abbiamo passato i giorni  a giocare con la neve e a metterci in pari con gli impegni (soprattutto scolastici), abbiamo fatto ginnastica, rivisto amici svizzeri e fatto acquisti, abbiamo festeggiato Halloween e cucinato manicaretti, abbiamo visto film e fatto lunghe partite a Monopoli, fatto il bucato e ci siamo anche ammalati… e i prossimi giorni (compreso oggi) hanno già tutte le ore occupate! 😯 Sarà meglio darci un po’ una calmata!!!

Per rilassarmi un po’ tra un impegno e l’altro ho anche leggiucchiato qua e là.

Quindi oggi ho qualcosa da consigliarvi anche se il libro  non l’ ho ancora finito, ma per ora promette bene.

Si tratta di un’autobiografia scritta da una persona che in qualche modo ha influito sulla vita della mia famiglia. E’ stata per molti anni il “grande capo” di Papà Ema e le sue scelte aziendali ci hanno  inevitabilmente toccato. Ho avuto modo di ascoltare i suoi discorsi, ho discusso a lungo con Papà Ema e con i suoi colleghi del suo modo di fare, delle sue decisioni e soprattutto delle conseguenze di queste decisioni…

Quando ho visto la sua biografia, l’ho semplicemente presa in mano e ho incominciato a leggerla. Mi aspettavo altro sia nel tono che nel racconto e (per ora) sono rimasta favorevolmente colpita. Quindi ecco qui il libro di oggi…

Tough ChoicesCarli Fiorina

… I learned that change can be both difficult and exciting: with each separation and loss came a great adventure. I discovered the impact of asking a question and listening to the answer, because people everywhere have something to teach and are eager to share.

(…Ho imparato che il cambiamento puo’ essere sia difficile che eccitante: insieme ad ogni separazione e perdita è arrivata  una grande avventura. Ho scoperto l’impatto di fare domande ed ascoltare le risposte perchè ovunque le persone hanno qualcosa da insegnare e sono desiderose di condividere.)

 

Ora aspetto di leggere i vostri consigli… Eccoli:

Buon weekend a tutti voi!

Vuoi partecipare anche tu ai Venerdì del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. Non sono sempre collegata (e sono imbranata di mio ) e ora che nei fine settimana vado avanti indietro dalla Svizzera all’Italia ho sempre paura di dimenticarmi qualcuno.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Ti potrebbero anche interessare...

22 commenti

  1. Oggi temo di non riuscire a partecipare. Troppe circostanze mi spingono altrove. Ma spero di riuscire almeno a passare a leggere le proposte nei prossimi giorni. Un saluto.

  2. Buon venerdì sera!
    Oggi ho letto alcuni dei vostri post, ma non ho ancora finito il giro: ogni venerdì mi sento ricchissima!

    Paola poi mi ha permesso di conoscere la storia di questo CEO di cui non conoscevo l’esistenza 😉 Approfondirò di sicuro.

    Intanto sono riuscita a concludere anche l’articolo che avevo in mente e ve lo presento:

    http://towritedown.wordpress.com/2012/11/02/odio-leggere/

    Un bel libro illustrato dal titolo decisamente provocatorio: Odio leggere!

    Buon weekend!
    Grazia

    PS Dai, lo scrivo anche qui: da ieri sera per me è iniziato un we senza figlio, in minivacanza dalla nonna. Mi sento leggera e depressa tutto insieme!!!

  3. Benvenute alle nuove arrivate e bentornate alle “veterane”!
    E’ bello vedere quanti quanti siamo cresciuti di numero (il VdL ha oltre 2 anni) e quanti siamo malgrado gli impegni di ognuno! 😀 Grazie di rendere cosi’ ricco il mio venerdi!

    Ora mi prendo un po’ di tempo per leggervi con calma e segnarmi i vostri suggerimenti

    Un bacione a tutti voi e buon fine settimana

  4. Ciao Paola, ciao a tutti, anche questa settimana toccata e fuga, niente recensione, anche perchè ho avuto degli impegni canori e non ce l’ho fatta a prepararla…speriamo di farcela per la prossima settimana!
    Non vado matta per le autobiografie, però il pezzo che hai messo è interessante.
    Buone letture e buone tante attività!

  5. Ciao Paola!

    molto interessante il libro che suggerisci! grazie, non sapevo neppure che il capo di HP fosse una donna!

    io sono contenta che una “svista” di Ci abbia portato molti lettori a leggere un mio post di qualche mese fa sulla sicurezza dei giocattoli dei bambini, tema quanto mai attuale ora in vista del Natale!

    facciamo attenzione ai regali che mettiamo sotto l’albero!

    baci Cinzia 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting