Venerdi’ del libro: “Il tao di Silicon Valley”

Quando un uomo vuole qualcosa, deve essere consapevole di stare correndo un rischio. Ma è proprio questo a rendere la vita interessante.

Paulo Coelho

Quello di questa settimana è un libro che, normalmente, non rientra proprio nel mio genere. Girava per casa da un po’, uno dei tanti acquisti di Papà Ema. Lo aveva comprato qualche tempo fa  e l’aveva liquidato con un “Mmmm! Comunque prova a leggerlo e poi ne parliamo”.

Di provare a leggerlo non ne avevo nessuna voglia e cosi’ è rimasto per molto tempo sugli scaffali arrivando perfino qui a Zurigo. Il “mmmmm!” di Papà Ema pero’ mi incuriosiva parecchio: i “mmmm!” di Papà Ema sono di solito ricchi di significato…

L’altra sera mi ricapita in mano il libro e cosi’ mi sono detta : “Ma si’… vediamo un po’!”

Devo essere sincera: non è un libro che mi ha entusiasmato particolarmente, ma tra una riga e l’altra, tra un aneddoto e quello successivo qualcosa mi ha colpito. Alcune  riflessioni dell’autore sul cambiamento, la passione, il rischio, il successo e i fallimenti devo ammettere che mi hanno presa.

Come ripeto non è proprio il mio genere, ma questo libro lo consiglierei a chi si trova ad un bivio, a chi ha una passione e non sa se assecondarla o meno . Qualche riflessione in piu’ non gusta mai! E una volta che l’avrete letto “Mmmmm! Poi ne riparliamo” 😉

Il libro in questione è…

Il tao di Silicon Valley – Randy Komisar

Per la gente la possibilità di lavorare a una grande idea è una formidabile fonte di passione e d’impegno. La grande idea è il collante che ci lega alla nostra passione e ci vincola agli scopi di un’organizzazione. Per essere grandi, per ottenere l’impossibile, abbiamo bisogno d’ispirazione piu’ che di un incentivo economico.

Ora aspetto con ansia tutti i vostri suggerimenti 😀 WOW! Interessanti e tantissimi:

Qui trovate tutti i libri degli scorsi Venerdi’ del libro

Buon fine settimana… Anche per questo weekend è prevista neve ma quello che temo di piu’ è il gelo: son previsti -13 😯

Vuoi partecipare anche tu ai Venerdì del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. Non sono sempre collegata (e sono imbranata di mio ) e ora che nei fine settimana vado avanti indietro dalla Svizzera all’Italia ho sempre paura di dimenticarmi qualcuno.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice

Ti potrebbero anche interessare...

48 commenti

  1. Qui Bologna è spuntato un briciolo di sole dopo 3 giorni di neve. Siamo chiusi in casa con le scuole chiuse, finalmente questo venerdì riuscirò a leggere tutti i commenti. Il nostro libro racconta di un bambino perfetto che si meriterà un regalo… perfetto.
    http://suegiuperlapianura.blogspot.com/2012/02/i-venerdi-del-libro-pino-perfettino.html
    A proposito anche qui previste temperature polari, un buon motivo per leggere e giocare in casa.

  2. Buongiorno Paola, e buongiorno a tutte le partecipanti.
    Prima di lasciare la mia proposta un ringraziamento.
    La scorsa settimana dopo aver segnalato il libro l’orecchio verde di Gianni Rodari, sono stata contattata con mio grande stupore e piacere dall’autore stesso, Stefano Panzarasa, che ha molto gentilmente lasciato qualche commento in bacheca da me, con altri suggerimenti e consigli. Mi ha fatto piacere e volevo rendervene partecipi. Ora la proposta di oggi eccola: http://acasaconlamamma.wordpress.com/2012/02/03/me-lo-leggi/

  3. Ciao Paola,
    l’avventura e il rischio sono diventati una sfida quotidiana per molti di noi… questa lettura può aiutarci a prenderli con la giusta filosofia, grazie, lo cerco subito!
    Oggi parliamo di libri in inglese per bambini e colgo l’occasione per riflettere con chi verrà a trovarci su questo tema che coinvolge molte persone e pone molte domande:

    Bilinguismo per i bambini: qualche riflessione.
    http://www.babytalk.it/wordpress/?p=3007

    Saluto anche i (nuovi) partecipanti, ci sentiamo più tardi!

  4. Ciao Paola! sono stupita da quanti libri riesci a leggere! anch’io una volta, tanto tempo fa, avevo un ritmo di lettura più sostenuto, ma ora alla sera mi si chiudono davvero gli occhi se il libro non mi prende in modo esagerato. però va bene così, tante mie amiche ormai non leggono proprio più! 🙁

    sono contenta di avercela fatta in tempo, oggi, ma sono stata tutto il giorno in fiera e sono riuscita a mettermi al pc solo ora.

    la mia è una proposta un po’ … sulle nuvole!

    http://smile1510.blogspot.com/2012/02/ballare-sulle-nuvole-vanina-starkoff.html

    ora vado a letto, sono cotta!

    baci a tutte!!

    1. A Mammozza
      Brrr! Noi siamo scesi in Italia, ma fa freddo anche qui!! Abbiamo visto pinguini e orsi polari in autostrada 😉

      A Michela
      Che bello!! ‘Sta cosa dell’autore mi piace un sacco!!:D

      A Francesca
      Vale, vale! Caspita se vale 🙂

      A Monica Mi Mangio l’allergia
      O cara, mi spiace! Spero che Alice stia meglio. Anche qui a Zurigo, malgrado il freddo, i micorbi e i virus sono arrivati. Mannaggia!

      A Smile
      A dire il vero vado molto a periodo. Ci sono settimane che riesco a leggere tantissimo, magari 2/3 libri (brevi) e altre che non ho voglia di prendere in mano nemmeno un giornale. Penso che sia importante assecondare i propri ritmi che dipendono dal lavoro, dal tempo libero, dalla voglia, dal libro e dai bambini… e poi come dici tu: l’importante é leggere 😀 come, cosa, quando e quanto non ha importanza.

      A Amelia
      Libri su San Valentino per bambini! Cosi su due piedi non saprei! Mi vengono in mente li Peanuts, ma son fumetti…
      Ci penso su e poi ti faccio sapere

      A Allemanda
      Per questa volta te lo tengo buono 😉 Scherzo naturalmente. Benvenuta tra noi!

      Un bacione a tutti

  5. Ciao Paola,
    ti seguo sempre con attenzione, hai sempre tante idee stimolanti, grazie.
    Sto cercando un libro per spiegare la storia di San Valentino al mio bambino, ma non ho trovato nulla, tu sai indicarmi qualche buon libro adatto a bambini di otto anni?
    Un abbraccio,
    amalia

  6. Benvenuti ai nuovi arrivati e bentornati a tutti gli altri!

    Eccomi qui a leggervi, finalmente con un po’ di calma…
    Per prima cosa pero’ i link

    Bacioni e buona domenica

  7. Aggiunta!! Ma in questo Venerdi’ perché Venerdi’ scorso eri linkata.

    O mamma, che casini che faccio 😛
    Direi che la mia disorganizzazione é “una storia infinita” 😉

    Baci baci

  8. Ma quante siamo diventate! Che bello, grazie Paola per aver promosso e continuare questa piacevolissima iniziativa. Oggi, dopo tanti venerdì, grazie alla neve, sono riuscita a leggere tutte le proposte e a farlo prima di lunedì. Un record!

  9. Che bello! Siamo diventate tantissime 😀
    C’è un solo problema: suggerite libri troppo interessanti e la mia lista dei desideri ormai è lunga un km 😉

    Questa settimana invece io sono riuscita a rispondere ai vostri commenti solo oggi… Mannaggia! Il pendolarismo mi sta distruggendo!

    Un bacione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting