Venerdì del libro: “Una barca nel bosco”

Che si tratti di imparare a danzare facendo esperienza di ballo oppure imparare a vivere facendo esperienze di vita,
il principio non cambia.
Martha  Graham

Il libro che vi propongo oggi è un libro che mi è piaciuto molto anche se mi ha lasciato un po’ di amaro in bocca perchè mi ha ributtato indietro alla mia adolescenza, alla mia esprienza alle superiori che definirei non certo idilliaca. A distanza di anni (molti ahimè!) la giudico utile , ma non facile… D’altra parte quell’esperienza mi è servita molto per diventare la persona, la mamma e l’insegnante che sono oggi. Senza sicuramente sarei stata una donna diversa. Chissà! 🙂

Una barca nel bosco – Paola Mastrocola

Mia madre da qualche tempo  non ha piu’ l’aria contenta, e anche il suo biondo cenere mi sembra un po’ spento, non so, le fa meno luce sul suo viso. Le chiedo cos’ha e lei mi risponde: “Niente, ho il cattiv’uomore”

Quando mia madre ha qualcosa che non va, dice che ha il catti’uomore. da bambino pensavo che il cattiv’umore fosse una cosa piccola e nera che le entrava dentro e lei non rsiuciva piu’ a togliersela; allora me ne stavo da un aparte senza parlarle e aspettavo che quella cosa le andasse via. Infatti a un certo punto le andava via e, quando poi le tornava il sorriso, basa, era finita.

 

Ora aspetto con ansia le vostre proposte di oggi! 😀 Eccole:

Vi ricordo la nostra biblioteca su Anobii e i post degli scorsi Venerdi’ del libro

Vuoi partecipare anche tu ai Venerdì del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. Non sono sempre collegata (e sono imbranata di mio ) e ora che vado avanti indietro dalla Svizzera all’Italia ho sempre paura di dimenticarmi qualcuno.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

27 commenti

  1. Cara Paola, solo per la selezione delle frasi del giorno, questa Rubrica meriterebbe un premio…
    Il libro che proponi sembra essere molto interessante, e credo proprio che lo metterò nella lista dei libri di Babbo Natale:)
    Per oggi invece ho un libretto per bambini per aiutarli ad accettare la dentizione, perché non tutti la prendono bene all’inizio, soprattutto se è precoce e quindi sono soli ad avere i “buchi davanti”… ed inoltre è un pretesto per parlarne dal punto di vista di una mamma di bimba atopica…
    http://mimangiolallergia.wordpress.com/2011/11/11/libri-voglio-il-mio-dentino-un-pretesto-per-parlare-di-dentizione-e-dermatite-atopica/

  2. L’idea di ripescare i ricordi del liceo non mi dispiace, è stato un periodo fantastico da un lato e terrificante dall’altro. Ma, come dici tu, se non fossi passata attraverso quelle esperienze non sarei la persona che sono oggi e non presterei attenzione a certe piccole cose che sono il sale della vita.

    Oggi il vincitore del Give Away e letture per la prima elementare.
    http://un-conventionalmom.blogspot.com/2011/11/venerdi-del-libro-winnwer-is.html

    Buon fine settimana a tutti!

  3. ps: anche io ho avuto le mie belle esperienze negative al liceo. SAi che goduria tornare da universitaria a tenere dei corsi lì 😉 ah ah … però non dimenticherò mai alcune cose e tanta tanta sofferenza (penso a una mia amica bocciata, sostanzialmente, se lo rileggo ora, perchè orfana di madre, quindi senza “protezioni”) si poteva davvero evitare.

  4. Ciao a tutti e buona domenica!
    Quanti siete e quanti bei suggerimenti! Benvenute alle nuove e bentirnati a tutti gli altri 😀
    Stavo cercando di inserire i libri sulla nostra biblioteca di anobii, ma il motore di ricerca interno mi dice di tutti i libri che sono “sconosciuti”. Ci ho messo un po’ per capure che forse hanno qualche problema. Riprovero’ piu’ tardi… non dubitate 😀

    Un bacione

  5. Letto! Mi è piaciuto abbastanza, non quanto La scuola spiegata la mio cane della stessa autrice…
    vorresti partecipare al mio ultimo Love of Learning? Questa volta è su Cibo e apprendimento…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting