Fatti da voi: i pesci di carta di mamma Tina

Questa settimana per la rubrica Fatti da Voi voglio presentarvi una mamma molto speciale: Tina.

Tina non solo è mamma di due bimbi, ma è anche un’insegnante di scuola materna a Lugano.

Leggendo la sua mail sono rimasta a bocca aperta vedendo tutte le belle cose che fa in classe e con i suoi bimbi.  :mrgreen:

Per l’occasione ci mostra uno dei suoi lavoretti: i pesci di carta! Ma prima… due parole di presentazione:

Mi chiamo Tina e sono mamma di due cuccioli: bimba di 8 1/2 anni e bimbo di 5 1/2. Lavoro a tempo pieno: sono docente di Scuola dell’infanzia a Lugano.

Per “esigenze di lavoro”, ma soprattutto perchè mi piace, mi dedico al bricolage (mi piace anche molto cantare e adeguare alle mie esigenze di lavoro canzoni già esistenti, modificando i testi). Per il bricolage utilizzo in prevalenza materiale di recupero e materiale a basso costo (i “fondi” disponibili sono anche da noi limitati) e cerco di proporre, ai miei figli ed ai miei allievi, lavori che possano, il più possibile, preparare con le loro mani.

La mia classe è composta da 24 allievi dai 3 ai 6 anni: non sempre è facile gestire da sola tutto il gruppo durante le attività e fare in modo che le proposte siano adatte alle tre fasce d’età! L’obiettivo dei lavoretti è principalmente quello di rendere autonomi i bambini nell’utilizzo dei materiali disponibili. A volte non propongo un “modello preconfezionato” ma solo il materiale che è destinato alla produzione ed il soggetto da fare: ognuno potrà poi usare la propria fantasia ed alla fine il risultato è sempre molto differente tra una e l’altra produzione!

Mi piace ad inizio anno – quest’anno abbiamo cominciato il 29 agosto- preparare decorazioni da appendere al soffitto dell’entrata della scuola  (come  pesci,  matitone,  gufetti) in modo che ciascun bambino, anche il piccolo che ha appena iniziato la frequenza, possa creare un lavoro personale che resterà appeso assieme a quelli dei compagni, fino a giugno alla chiusura dell’anno scolastico.

Ho anche l’abitudine di far preparare un lavoretto in occasione delle varie ricorrenze (Natale, Pasqua..) e per completare i progetti di lavoro svolti durante l’anno. Per terminare l’elenco, aggiungo che mi piace ringraziare le maestre dei miei figli a fine anno scolastico con un pensiero prodotto dalle mani del bambino.

E ora, andiamo a scoprire, come Mamma Tina ha realizzato con i suoi bimbi della scuola d’infanzia i pesciolini di carta…



Per ogni pesce  servono:

  • 2 piatti di carta o cartoncino della medesima grandezza
  • colori a tempera,
  • pennarelli,
  • eventualmente carta per collage,
  • colla vinilica,
  • cucitrice,
  • cartoncino,
  • forbici,
  • sottobicchieri di cartone (quelli che danno al bar per la birra),
  • perforatrice ,
  • filo.

I piatti ( corpo) si dipingono sul retro con la tempera : il cartone su questo lato non è lucido e quindi tiene bene il colore. Eventualmente si possono anche incollare alcune “scaglie” preparate con pezzetti di carta colorata.

Il sottobicchiere viene tagliato in quarti per le pinne. Se i piatti sono piccoli si puo’ usare l’altra metà del cerchio per fare la coda e poi si dipinge. Bocca e coda vengono ritagliati dal cartoncino e quindi colorati.

Si compone il pesce incastrando bocca, pinne e coda tra i due piatti ed il tutto viene incollato e/o fissato con la cucitrice.

Non dimentichiamo di fare gli occhi sul cartoncino, ritagliarli ed incollarli. Per finire faccio un buco nella pinna dorsale con la perforatrice e metto il filo che mi permette di appendere il pesce al soffitto.

I magnifici pesci di Mamma Tina sono cosi’ pronti ad abbellire l’entrata della sua scuola e delle nostre case! 😀

Ringrazio Tina per aver voluto condividere con noi un po’ della sua esperienza di insegnante e questo bellissimo lavoretto (ce ne sono altri in serbo per voi :-D) nonchè per tutta la pazienza dimostrata nell’aspettare fiduciosa una mia risposta! Grazie di cuore!

Qui trovate tutte le idee e i lavoretti realizzati per voi per la rubrica Fatti da voi

Volete parecipare anche voi alla Rubrica? Ecco come fare:

E’ sufficiente che mi mandiate una mail con la richiesta, allegandomi le foto ed una spiegazione dettagliata (e sintetica) della realizzazione del materiale. La richiesta  inviatami sarà selezionata accuratamente affinchè sia pertinente ed adatta ai contenuti del sito.

Il post che verrà pubblicato conterrà tutti i riferimenti dell’autore del materiale.

Lo scopo è quello di far circolare idee, suggerimenti ed informazioni che possono essere utili ad altre mamme o educatori che operano con i bimbi.

Tutto quello che verrà pubblicato lo sarà a titolo gratuito.

Chi possiede un blog potrà farmi avere, inoltre, il proprio link in modo da poterlo indicare nel post.

Se il materiale prodotto si ispira ad altri, fatemelo presente, in modo da poter attribuire il giusto riconoscimento all’ideatore.

Non posso, naturalmente, pubblicare materiale che è soggetto a copyright ( foto, immagini, poesie, testi, filastrocche…) che non è di proprietà di chi produce il lavoretto da pubblicare. Questo sia per non occorrere in sanzioni sia per non “rubare” ad altri il proprio lavoro.

Importante:

Per motivi di privacy non pubblico foto che ritraggono bambini o persone, ma solo i lavori svolti.

 

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting