Venerdì del libro…storie di fratelli

Come geloso, io soffro quattro volte: perché sono geloso, perché mi rimprovero di esserlo, perché temo che la mia gelosia finisca col ferire l’altro, perché mi lascio soggiogare da una banalità: soffro di essere escluso, di essere aggressivo, di essere pazzo e di essere come tutti gli altri.

Roland Barthe

Oggi voglio suggerirvi quattro libri, tutti che parlano dello stesso tema: i fratelli e la gelosia. Sono storie simpatiche e divertenti, naturalmente con un lieto fine 😉

Pappamolla di S. Blake

Un fartellino per la pricipessa di G. Wagener

E’ mio di Leo Lionni

The Berernstain Bears and baby makes five

Ecco qui i vostri suggeriemnti per questo fine settimana:

Buon fine settimana e buon weekend lungo a chi l’ha fatto 😀

Ecco i libri degli scorsi Venerdì

Vuoi partecipare anche tu ai Venerdì del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. Non sono sempre collegata (e sono imbranata di mio ) e ora che vado avanti indietro dalla Svizzera all’Italia ho sempre paura di dimenticarmi qualcuno.

Le partecipanti possono scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post, ma questa è una scelta individuale.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!


 

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

31 commenti

  1. Ciao Paola:)
    Molto carini i libretti da te suggeriti e so già a chi regalarli:)
    Oggi partecipo con una lettura tecnico-scientifica,
    http://mimangiolallergia.wordpress.com/2011/06/03/guidelines-for-the-diagnosis-and-management-of-food-allergy-in-the-united-states/
    in inglese purtroppo, ma interessante in caso di allergie alimentari. A me non ha detto nulla di nuovo, ma è interessante notare come il mondo medico si applauda e si contraddica nel corso di un decennio! Nelle allergie brancolano nel buio e sempre più mi convinco che prima del rimedio efficace occorre individuare un medico di buon senso, altrimenti sei fritto.
    E’ un periodo complicato e mi scuso con tutte se non lascio sempre commenti, ma vi leggo tutte! con affetto virtuale, monica

  2. Interessantissimi! La gelosia tra fratellini è sempre dietro l’angolo e se trascurata si trascina anche in età adulta…

    Se riusciamo, venerdì prossimo partecipiamo anche noi al venerdì del libro!

    Buon fine settimana!

  3. Cara Paola,
    mi sono accorta che alcuni link non funzionano, li ho attivati e, al fine di agevolarti, prova a vedere se riesci a fare taglia e incolla da qui (non so se funziona il link automatico, altrimenti taglia e copia dal mio blog, così non devi passarli uno a uno e riscrivere, tipo libri e emozioni e altri che non so più). Grazie di tutto e della splendida opportunità di scambio:)
    UnconventionalMom
    VoglioUnaMelaBlu
    EraMeglioUnPesceRosso
    MadreCreativa
    Officina delle Favole
    Libri e emozioni
    Lekemate
    Un Non Blog con il Minimo Sforzo
    MammaInVerde
    CrearGiocando
    TraTeatro,Arte e Cultura
    BlogFamily
    SuperMamma
    SueGiu’perLaPianuraPadana
    Slumberland

  4. non non funziona, purtroppo non ricordo più quali ho riattivato, scusami, ma basta che fai taglia e incolla dal mio blog di tutti per non sbagliare:)

  5. Meravigliosi libri… come sempre!

    Scusate la latitanza di questi giorni, ma la febbre di PF, le pratiche burocratiche e il brutto tempo mi hanno tenuto un po’ lontana dalla rete. ARGH!

    Che bei libri avete suggerito!
    PF adora la nuvoletta Olga (bella la rappresentazione e che tenere le nuvolette!) e DinoDino con i CinqueDini 😀
    E che dire di Thomas? Un mito! Non conoscevo il cofanetto e mi sa che dovro’ rimediare!
    Il libro “Mamma!” l’abbiamo letto un pomeriggio in biblioteca e PF non la smetteva di ridere 😀
    “Ho caldo” direi che era il libro perfetto di PF questa settimana: vista la febbre a 39 😉

    McEwan l’ho letto! E vaiii 😀 Ma non so dire se mi è piaciuto o meno. Gli darei un “cosi’ cosi'” per non sbagliare 😉

    L’ombra di Peter Pan ahime’ non lo conoscevo! Devo rimediare 😀

    @ Stella: che libro interesantissimo proponi. Devo leggerlo! Un argomento certo delicato….
    Io non sono vegetariana, ma in casa stiamo diminuendo notevolmente il consumo di carne.Il tuo libro mi interessa molto e ora sono curiosa di capire che approccio viene usato dall’autore per sensibilizzare i bambini 😀

    “L’uomo che piantava gli alberi” ü un libro fantastico sia per grandi che per piccini. Noi lo abbiamo regalato anche al nonno-ortolano 😀

    @VoglioUnaMelaBlu
    Ho visto in libreria tutto uno scaffale dedicato ai libri d’arte per bambini. Mi sa che alla prossima visita, ne faro’ incetta 😀

    @Kemate
    Benvenute 😀
    I monumenti d’Italia me lo segno. Utilissimo per PF per conoscere l’Italia anche da lontano 😀
    Carlotto me lo sono segnato… è entrato nella lista dei desideri 😀

    @Monica – Mi mangio L’allergia
    Interessante il tuo libro. Penso possa essere molto utile e mamme ed educatori che devono affrontare ogni giorno il problema.
    Spero che il tuo “periodo complicato” passi presto e non sia niente di TROPPO complicato. Un abbraccione speciale

  6. @ Stefania
    Interessante il tuo libro sulla gravidanza. Non lo conoscevo.
    La gravidanza di PF é stata semplice e meravigliosa. Ho fatto yoga e agopuntura per tutti i 9 mesi. Ho trascorso un lungo periodo in USA e Messico senza problemi e nel completo relax. Ho tenuto conferenze e scritto libri. Il parto è stato semplice e la mia ostetrica era un’amica con cui abbiamo scherzato fino all’ultima contrazione. PF ha dormito nella mia stessa camera già dalla prima notte…
    Ritengono, pero’, che non sia stato merito mio! Sono stata semplicemente fortunata
    So che le cose non vanno sempre cosi’… per molti motivi che possono prescindere dal volere dei genitori.
    Il mio grande timore è che alcuni libri possano poi provocare sensi di colpa inutili, allarmismo, timori eccessivi o eccessive aspettative che possono facilmente venire deluse.
    Non voglio dire che il tuo libro rientri tra questa categoria, ma se devo essere sincera, la frase che hai citato sulla “vendetta” del bambino allontanato dalla mamma mi ha turbato parecchio.. anche perchè il ciucciarsi il dito e l’attaccamento ad un oggetto “esterno” è una fase del tutto normale dell’evoluzione dei bimbi e da qui al far uso di droga e mettere in atto atteggiamenti violenti in altre fasi della vita direi che… il passo non è certo breve nè scontato. I fattori che portano a simili problemi sono molteplici e riguardano vari ambiti e fasi della crescita; inoltre tutti gli studi hanno dimostrato che non intercorre un nesso di causa ed effetto tra fattore e comportamento, ma solo di minore o maggiore probabilità. Inoltre c’è il fattore resilienza che non deve certo essere sottovalutato
    Mi rendo conto che l’argomento è delicato e molto complesso e non puo’ essere trattato in un breve commento…
    Come avrai capito, leggero’ il tuo libro con attenzione 😀

  7. Ora scappo…
    Un grazie di cuore a tutte le partecipanti.
    Vi ringrazia anche la mia libreria di fiducia il cui proprietrio si sta godendo ai tropici tutti i miei soldi 😉

    Un bacione e buona domenica

  8. Attenzione: L’ombra di Peter Pan è solo il titolo del mio post! Il titolo del libro che consiglio (caldamente) è “Il libro dei bambini” (come chiarito nel link diretto) di Antonia Byatt!

  9. @’povna
    Scusami! Mi sa che ho bisogno di un po’ di riposo :-S
    Ho letto d’un fiato la recensione e mi sono persa la cosa piu’ importante: il titolo!
    Ora ne ho la prova: sono arrivata alla frutta!!

    Un bacione 😀

  10. Eh si, Paola, quella frase sulla “vendetta” e sulle conseguenze “drammatiche” di un distacco immediato tra il neonato e la sua mamma ha turbato tanto anche me… io credo che sia un’esagerazione passare da un momento di gioia (anche se a volte non va come si vorrebbe) al pensiero di avere uno squilibrato in casa… probabilmente si è calcata un po’ la mano… per il resto è un libro molto positivo e “amorevole”, almeno così mi è sembrato. Alla prossima!

  11. me lo stavo perdendo! che corse, che corse… passato il concerto di Vasco, mi trasferisco sul lago! negli ultimi tempi la mia vita sembra uno slalom gigante senza sosta
    star dietro tra le altre cose, alla loro gelosia, non è facile, la grande me ne sta combinando a ciclo continuo, una per tutte, una sera l’ho trovata nuda, col cuscino perterra, che dormiva sul pavimento: richieste di attenzione illimitate, e non ne bastano mai, è vero che se anche le dedicassi 23 ore e 59 minuti, sarebbe gelosa del minuto al gg che dedico alla piccina, è incredibile… a volte ha atteggiamenti violenti persino, lei che era tutta principessina, tra morsi, urla, testate! non sai mai cosa le sta frullando per la testa

    cmq io ho appena ordinato “Il tuo bambino e… la gelosia. Una guida autorevole per contenere la rivalità tra fratelli.” di brazelton, volevo andare sul sicuro scegliendo un pediatra in sintonia col mio punto di vista

    a presto!

  12. @stefania
    Mi sa che ho uno squilibrato in casa: PF si ciuccia il dito di notte e dorme con un elefante di stoffa di nome Babar. :-DEppure l’ho allattato al seno a richiesta e da 5 anni siamo inseparabili.. Questa è la prova che non sempre le previsioni ci azzeccano 😉
    Quello che ho notato in alcuni libri, per altro davvero validi, è che per rafforzare la loro tesi gli autori tendono ad enfatizzare troppo certi concetti e passaggi, finendo così per rendere meno credibile quello che volevano dimostare.

    @Francy
    La gelosia è una brutta bestia :-S La cosa difficile è proprio incanalare in modo costruttivo la naturale rabbia e paura del bambino per il nuovo arrivato.
    Fammi sapere com’è il libro che citi. E’ un argomento che mi interessa molto…

    Bacioniiiii

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting