Zurigo con i bambini: Piccolo Furfante allo zoo

Quest’inverno Edyta e Flavio ci hanno fatto conoscere lo zoo di Zurigo: ci è piaciuto molto e questo per me è davvero strano dato che gli animali lontani dal loro ambiente naturale mi fanno venire sempre una gran tristezza 🙁

Complice una giornata primaverile e l’insistenza di PF, martedì ci siamo nuovamente ritornati. Visitarlo con il sole e con il caldo è stato  molto diverso: l’ultima volta eravamo abbondantemente sotto lo zero, c’era neve ovunque e gran parte della visita l’avevamo trascorsa al chiuso. Lo zoo,infatti, è aperto 365 giorni l’anno.

Allo zoo si arriva comodamente con il tram (il 6 ) in meno di 20 minuti dalla stazione centrale. Un viaggio che è già un piacere dato che si possono ammirare magnifiche case d’epoca, l’università e squarci di verde qua e là.

L’entrata allo zoo per i bambini fino a 6 anni è gratuita, mentre per gli adulti è di 22 franchi. Chi ha acquistato la Zurich Card (la carta turistica della città) ha però degli sconti  😀

Lo zoo è grande e diviso per continenti. Ci sono zone al chiuso e aree all’aperto. Al margine estremo del percorso si trova una fattoria con pony, maialini, asini, galline, caprette, pecore… e un’area che riproduce la foresta pluviale di Masoala.

Lungo il percorso si trovano aree di ristoro, zone pic nic, parchi gioco e bagni con fasciatoi. Dato che il percorso a piedi può essere faticoso per i bambini, sono messi a disposizione gratuitamente dei passeggini a due posti, coloratissimi e dalla forma simpatica che possono essere presi e riposti a piacimento in zone di parcheggio lungo  tutto il tragitto. Vi consiglio comunque di recuperarne uno già all’ingresso perchè, pur numerosi, sono gettonatissimi. 😀

Alla fine del percorso si trova il parco Masoala. Non perdetevelo perchè è fantastico: abbiamo impiegato un’ora solo per visitarlo. Piccolo Furfrante ha fatto il giro almeno 4 volte! 😯

Nel parco troverete tartarughe giganti, casette di paglia, piante gigantesche, fiori magnifici, cascate, laghetti, ramarri, camaleonti, lemuri e tante altre stranezze. 😉

All’interno del parco scoprirete nella folta vegetazione anche un piccolo museo, un simpatico ristorantino e un negozietto di souvenir a cui è difficile resistere.

Una sola avvertenza: fa davvero molto caldo dentro questa “bolla” pluviale, perciò è meglio vestirsi a cipolla per non rischiare di fare una sauna poco gradita.

Una menzione particolare meritano i parchetti gioco disseminati per tutto lo zoo. Per le mamme apprensive come me potrebbero sembrare davvero estremi, ma i bimbi si divertono un sacco. Troverete ad attendervi case sugli alberi, scivoli mozzafiato, liane, colline di corda da scalare, sabbiere  e insetti giganti… Un vero divertimento per i nostri esploratori in erba 😉

Naturalmente lo zoo offre anche animali da vedere: fenicotteri, lama, cervi, pinguini (che in certe ore, ma solo d’inverno, scorrazzano liberi nel parco), giraffe, elefanti, marmotte…

Io, Edyta, Flavio e Piccolo Furfante stiamo ancora cercando il “parente del rinoceronte”. Si deve essere nascosto veramente bene perchè non siamo ancora riusciti a trovarlo 😉

Lo zoo è aperto 365 giorni l’anno. In questo periodo dalle 9.00 alle 18.00. All’ingresso vi verrà data una cartina e troverete su un espositore un libricino di benvenuto. Prendetelo anche se non sapete il tedesco: all’interno sono riportate foto di animali e piante con caselline da utilizzare per annotare i vostri “avvistamenti”.

Altre informazioni utili le potete trovare direttamente sul sito dello zoo: eccolo qui! 😀

LEGGI ANCHE…

 

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

13 commenti

  1. Mi è venuta una gran voglia di vacanze!!! Peccato che le prime se va bene saranno a Luglio!!! IO trovo che questi posti siano magnifici, soprattutto i parchi gioco dove davvero i bambini sviluppano delle capacità motorie straordinarie. L’anno scorso quando siamo andati in montagna a Luglio (noi andiamo sempre in Val Pusteria) abbiamo scoperto la bellezza di questi parchi (proima di avere figli non ne conoscevo l’esistenza!!!). Elisa che aveva solo 3 anni ha cominciato a conoscere il suo corpo e a scoprire i suoi limiti. Non vedo l’ora di vedere cosa riuscirà a fare quest’anno che già a casa sembra una piccola Tarzan!!
    Il vero problema sarà la piccola Linda di un anno. Se ora si tuffa dal divano, là cosa riuscirà a fare?

  2. @Eramegliounpescerosso
    Noi Zurigo non la conoscevamo fino a quando non ci siamo trasferiti: è davvero una bellissima città 😀 Merita una visitina

    @MammaDiCorsa
    I parchi gioco sono spettacolari. A volte mi mettono ansia, ma cerco di non darlo a vedere a PF perchè non voglio passargli le mie paure. Per esempio lo scivolo della foto è tantissimo in pendenza e le protezioni ai lati sono molto basse. Quando PF c’è salito la prima volta mi si è fermato il cuore. Per fortuna c’era una mamma svizzera che mi ha rassicurato (in inglese) 😀
    La solidarietà tra mamme è fantastica 😀
    Non vedo l’ora di sapere la vostra esperienza in Val Pusteria soprattutto con la più piccola. Attendo il post appena tornate dalle vacanze 🙂

    Un bacione

  3. In effetti lo stiamo vivendo proprio così: una luuuunga vacanza! D’altra parte abbiamo pochi impegni qui, a parte andarcene a spasso tutto il giorno e fare lavoretti. Dobbiamo trovare il modo per passare il tempo piacevolmente,
    Ho già visto un corso di ceramica sotto casa che mi piacerebbe frequentare 😀 devo solo imparare un po’ meglio il tedesco :-S

    Baciiiiii

  4. Ciao!Oh si vede che state proprio bene!! Evviva Zurigoooo!Che fico un corso di ceramica vai Paola!!! sei una grande!!Quando parlo di te con le mie amiche mi dicono che sei mitica e che ormai hai una lampadina della creatività in testa che è sempre accesa e con cui vedi e vivi tutto ciò che ti circonda in modo diverso!!Buona scoperta della città e un bacione x 3!!

  5. hai descritto benissimo tutto! è veramente uno zoo bellissimo, per gli animali certo non è l’ambiente naturale ma mi consola il fatto degli ampi spazi per loro, in effetti si cammina tanto, ci si perde e ci si ritrova “tet a tet” con un rinoceronte 🙂

  6. Caspita ma è uno zoo davvero speciale. Anche io non amo molto gli zoo ma questo pare davvero ben organizzato, e le immagini che hai postato sono davvero bellissime! Peccato che noi siamo un po’ lontani 🙂

  7. @MammaMoglieDonna
    E’ davvero spettacolare 😀

    @ZiaLalla
    Vi stiamo aspettando 😀 decidete il weekend e poi si va a zonzo per la città, mangiando torte al cioccolato a 6 strati 🙂
    Mi spiace per zio Natale: il letto a castello “sopra” è già occupato da Papà Ema 😀
    Io ho una teoria sulla mia “attuale” creatività: si chiama disperazione 😉

    @Falviolandia
    Sai che noi adoriamo questo zoo! Cosa farei senza i tuoi preziosissimi consigli e la vostra magnifica compagnia 😀

    @Claudia
    Dobbiamo organizzare una gitarella quassù 😀 Dai ceh ce la facciamo!

    Un bacione

  8. Hai proprio ragione 😀 Vedrai che riusciremo ad organizzarci e lo zoo sarà il primo posto dove andremo a festeggiare l’incontro.
    Il baretto in cui mangiare la torta al triplo cioccolato non lo conto come ” primo posto” perchè è già scontato che lo sia ed è lungo la strada per lo zoo 😉

    Bacioniiiiiiii

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting