Il libro dei disegni di Halloween

E’ ufficiale: Piccolo Furfante è entrato nel suo periodo “pennarelli”. La cosa mi sorprende perchè fino a poco tempo fa preferiva pastelli a cera e tempere. Ora invece si aggira per casa brandendo pennarelli e chiedendo disegni da colorare, altra cosa stranissima perchè di solito preferiva disegnare lui i soggetti e non seguire disegni già fatti. Credo che questo cambiamento sia dovuto al fatto che a scuola usano molto tempere e acquerelli e che ha scoperto di essere più preciso utilizzando i pennarelli a punta fine. Furbo il ragazzo 😉

Per assecondare questa sua nuova “mania” mi sono messa a stampare disegni di ogni sorta e dato che il periodo è quello giusto ho fatto una mega raccolta di disegni sul tema Halloween.

Ma dopo, cosa farne di tutti questi disegni? Facile: un libro di Halloween!

Basta una  cartelletta e un bel disegno a tema per personalizzarla. Il gioco è fatto: il nostro libro di Halloween 2010 è pronto 😀

Per abbellirrlo ulteriormente abbiamo creato due pipistrelli di cartoncino nero con la tecnica del punteggio da mettere sulla cartelletta e dare un effetto tridimensionale alla copertina. Ho disegnato due pipistrelli (con un pastello bianco) su un cartoncino nero, ho messo un cartoncino spesso sul retro e Piccolo Furfante ha  punteggiato (con un punteruolo: la sua passione :-D) i contorni. Una volta fatto tutto il perimetro, è stato sufficiente fare una lieve pressione perchè le sagome si staccassero. Ho disegnato gli occhietti e la bocca sempre con i pastello bianco. Abbiamo piegato in avanti le ali del pipistrello e lo abbiamo incollato alla cartelletta con della colla. Piccolo Furfante si è dato poi alle ultime decorazioni.

Il libretto-cartelletta può essere utilizzato anche come idea-regalo per la festa di Halloween: preparare tante cartellette piene di disegni da colorare è un modo simpatico per far divertire i bambini e “tenerli occupati”  prima, durante e dopo i festeggiamenti 😀

Ecco tanti disegni da stampare per creare il libro:

LEGGI ANCHE…

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

8 commenti

  1. Grazie per la mail cara, non ti preoccupare, prima gli impegni personali, poi si parla di libri; grazie per le tue risposte! Il mio esame si avvicina, prometto che dopo il 4/11 tornerò anch’io presente con il Libro del venerdì. Un’abbraccio e se posso, in bocca al lupo x tutto! baci.

  2. Che bello questo libro, mi piace moltissimo come lo avete personalizzato! Anche io ti faccio mille auguri! E ti ringrazio per tutti giochi, le schede, i lavoretti che condividi!

  3. Io salto halloween perchè la mia bimba non ama tanto le cose che fanno paura, al massimo sopporta la befana perchè le piace l’idea che vola su una scopa e porta i dolcetti ai bimbi bravi!. Comunque complimenti per l’idea! Vuoi sapere un segreto?? Aspetto con ansia il momento del Natale, chissà cosa ti inventerai?? Preparati!!!! Io non vedo l’ora di scopiazzare un po’… E dire che a scuola odiavo chi copiava!!!!

  4. @Erica
    Oggi sono andata a prendere Cime Tempestose (e una dozzina di altri libri), così tanto per portarmi avanti 😉
    Incrocio le dita per il 4/11… vedrai che sarai grandissima! 😀

    @Claudia
    …ma grazie ancora per gli auguri 😀

    @Supermamma
    L’anno scorso io temevo il punteruolo e quindi ci arrangiavamo con penne dalla punta sottile e rigida che riuscivano a bucare i fogli ugualmente.
    Quest’anno invece ci siamo dati al punteruolo vero e proprio 😉

    @Un’ideanellamani
    Dovrei girare la stessa domanda a te!!! 😀
    Comunque stamattina ho un sonno e domani mollo PF con il papy e dormo tutto il giorno 😀

    @MammaDiCorsa
    Preparati allora, perchè sto facendo scorta di idee per Natale. 😀 Spero solo di averne il tempo
    Proprio ieri sera parlavamo con PF del copiare, perchè la sua maestra non vuole che i bimbi si copino l’un l’altro i disegni a mano libera.
    Siamo arrivati a questa conclusione: copiare qualcosa che ci piace tanto tanto tanto si può, perchè vuol dire che quella cosa è così bella che copiare è un modo per dire alla persona che l’ha fatta che noi l’apprezziamo e che ci piace quello che realizza. Però dobbiamo anche essere sinceri e dire che non è nostra l’idea,così l’altra persona non si arrabbia perchè l’abbiamo copiata.
    Sto instillando a PF l’idea di copyright e di “proprietà intellettuale” 😉 Non so però se la maestra di PF apprezzerà le nostre riflessioni 😉 eh,eh,eh…
    Intanto io, nonostante il discorsino, “raccolgo” idee natalizie in giro 😉 Shhhhh, non ditelo a PF

    Baci baci baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting