Venerdì del libro: “La masseria delle allodole” e “Il vecchio orso se ne va”

Una goccia di latte,

caduta nella notte,

piano si spande

in bianche onde lente

Mare di latte

con onde di memoria

che della vita

raccontano la storia.

Vita che succhia latte appena nata

con parole di latte va narrata.

con parole di seno e di calore

succhiate insieme al battito di un cuore (…)

S. Roncaglia “Parole di latte”

settimana sul comodino…

Il vecchio orso se ne va – U. Weigelt, C. Kadmon

“… il tasso distribuì dei piccoli doni che l’orso aveva lasciato per loro. La volpe, però, non voleva nulla. “Non mi serve un oggetto, per non dimenticarlo” esclamò. “Resterà sempre con tutti noi, nei nostri ricordi” rispose comprensivo il tasso. “Ma è stato lui a volere che tu avessi la sua palla.” Allora la piccola volpe strinse forte fra le zampe la palla dell’orso.


La masseria delle allodole – A. Arslan

“Ma là nel deserto siriano Azniv e Veron si stringeranno l’una all’altra, cullandosi gentilmente a vicenda e cantandosi a voce quasi spenta: “Ov sirun sirun” la loro canzone,e “Veron, pompon”, divenuto il loro duro gioco segreto durante la deportazione: non animali che cercano l’ultimo boccone di pane, ma donne, ancora, con un’ultima forza nel cuore: riuscire a salvare i bambini…”

Sugli altri comodini questo venerdì:

LEGGI ANCHE…

Ti potrebbero anche interessare...

16 commenti

  1. oggi vi segnalo come libri per i piccoli, le avventure della mucca moka… è molto carina! Sono libri cartonati e coloratissimi
    invece il mio libro sul comodino è lo spagnolo in 30 gg: libro e cd mp3! visto che sob quest’anno si salta la spagna, mi tengo in allenamento a distanza… a dire il vero ancora non l’ho aperto, ma spero di farlo presto!

  2. Ciao Francy,
    come state oggi ? 🙂
    I libri di Mucca Moka lì ho visti ieri in biblio, ma non li ho guardati. Carini? Se me li consigli tu, settimana prossima li prendo per PF
    Papà Ema si è dedicato allo studio intesivo di spagnolo (lingua che io adoro ma che non parlo!) e c’è stato un periodo in cui eravamo sommersi da libri, riviste, dvd e cassette. Appena apri il tuo libro 🙂 dammi un feedback così magari poi glielo regalo 🙂
    Bacioni

  3. Non mancherò! io ho frequentato anche un corso di un anno, dove non ho imparato nulla, ma mi son divertita un sacco 🙂 ho conosciuto un sacco di persone più matte di me ed è stato un bello spaccato di vita, dalla coppia che stava per adottare un bimbo sudamericano, alla patita di ibiza! quanto ho imparato invece è frutto di pratica sul campo… anche se le lingue, quando non le parli costantemente o almeno ogni tanto, fai presto a dimenticarle, almeno per me purtroppo è così
    ti dò una dritta, io ho trovato utilissime alcune lezioni online, che mi sono scaricata, stampata e portato con me in viaggio: http://www.elemadrid.com/spanish_language.htm
    sulla destra trovi le precedenti lezioni e relativi esercizi da scaricare, son fatti molto bene e con espressioni del parlato comune, per altro spesso spiegando termini spagnoli e sudamericani, che differiscono per alcuni ambiti

  4. ps la cosa curiosa è che ho usato più questa lingua in america che altro… me la son sempre cavata con lo spagnolo, in hotel come al ristorante, da los angeles a houston, più che con l’americano che è un vero rebus, specie nel sud!

  5. @ Francy
    Grazie per la dritta… ora passo l’informazione al maritozzo che ne sarà contento 🙂
    Hai ragione sull’America. Quando mi sono trovata nei guai anch’io “improvvisavo” in spanolo e bene o male mi hanno sempre capita. Devo dire che a San Francisco non ho mai avuto grossi problemi di accento: parlano molto aperto (l’influenza messicana è forte), ma in Idaho ragazzi che storie… nemmeno il caffè riuscivo ad ordinare!! 🙂

    @Claudia
    Dopo aver postato, mi sono accorta di avere scelto due libri “tristissimi”… chissà perchè??!!

    Bacioni

  6. Ciao Paola!!Wordpress non mi ama, non mi ha pubblicato il post già programmato, però nello stato me lo da come già pubblicato.In compenso c’è il post della settimana ancora prima che è magicamente riapparso.(Vai al post del 9 maggio e vedrai che post libresco).Sigh!!C’era anche il post sulla biblio.
    Baci uffa.

  7. Caspita Uffa che bel post 🙂 Complimenti
    Ho preso giù i titoli di Arcobaleno che mi mancavano e settimana prossima cerco il Corvo e gli altri personaggi di Marcus che non conosciamo.
    Sei grande!
    Bacioni
    P.S.
    Meglio non parlare di wordpress che questa settimana ho già dato anch’io! :-S Coraggio! ti sono vicina e ti capsico

  8. A quanto pare e senza volerlo ;.D son finita anch’io nella magia del comodino….
    (senza volerlo nel senso che era da tanto che non postavo di libri e l’ho fatto proprio oggi… vediamo se riuscirà a diventare un piacevole appuntamento con scadenza settimanale… o quindicinnale… o mensile 😀 )

  9. Eccomi, presente anche questa settimana!!
    Stavolta ho attinto alla produzione di un mio mito, Michael Ende….
    I libri segnalati da te Paola non li ho mai sentiti….meglio così, no? Ampliamo le nostre conoscenze 🙂

  10. Ciao, ti leggo da tanto tempo ed ho anche trovato tanti spunti per giocare con la mia piccola Sofia, sei bravissima. Questa volta devo proprio scriverti perchè anche io da oggi parteciperò a “i venerdì del libro”, e ti ringrazio di aver avuto questa bella idea….a tutti i venerdì quindi!!! 😀

  11. Che bello: quante siete!!! 😀
    @Beta
    Mi sono segnata tutti i tuoi libri, soprattutto quello di MammaFelice che non ho ancora letto.

    @Maris
    Anch’io non conosco il tuo libro e proprio questo penso sia il bello di questi venerdì: conoscere cose nuove!

    @Robertina
    Anch’io ti leggo da tanto e seguo i vostri viaggi 🙂 Sono contenta che ti sia unita a noi. razie per la tua segnalazione: davvero utile per molte mamme! 🙂
    Un bacione

  12. Ciao allora per il venerdì del libro per i bambini consiglio Pensieri e preghiere di ape Junior, perchè li ho disegnati e sono finalmente usciti in libreria!
    E per noi grandi, Hei Prof, di Frank McCourt

  13. @ Chiara
    Bellissimi i tuoi libretti! Complimenti 🙂 Non ce li perderemo senz’altro
    Vado a guardarmi anche “Hey Prof” non lo conosco!

    Bacioni

  14. @ Chiara
    Bellissimi i tuoi libretti! Complimenti 🙂 Non ce li perderemo senz’altro
    Vado a guardarmi anche “Hey Prof” non lo conosco!

    Bacioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting