Giochi per bambini: i pinguini di plastica riciclata

Qualche settimana fa, a casa con la febbre, ci siamo dati alle costruzioni: astronavi di lego, case di legno, torri di mattoncini morbidi e di libri…

Tra una costruzione e l’altra, c’è scappato qualche vecchio episodio di Pingu e qualche canzone dello Zecchino d’oro, tra cui l’immancabile “Pinguino Belisario” (canzone adorata da PF). E dato che  non si faceva altro che parlare di pinguini, perchè non costruirne alcuni noi?? E così sono nati Pingu e Pinga

Cosa abbiamo usato:

  • 1 bottiglietta di yogurt da bere bianca
  • 2  tappi di bottiglia di plastica
  • 1 tappo tondo bianco di plastica di una bottiglietta di panna spray
  • 1 tappo grosso bianco di plastica di una bottiglietta di panna spray
  • occhietti mobili
  • cartoncino nero e bianco
  • pennarello nero indelebile
  • pezzettini di foam arancione (per becco e piedini)
  • feltro azzurro
  • forbici
  • nastro bi-adesivo
  • colla vinilica

Come li abbiamo costruiti:

Per PINGA: abbiamo unito insieme i due grandi tappi delle bottigliette di panna spray: quello tondo è la testa e quello grosso il corpo. Li abbiamo attaccati insieme con un po’ di colla. Ho poi dipinto di nero la faccina ed incollato gli occhietti mobili con il bi-adesivo. Ho quindi ritagliato due alettine dal cartoncino bianco e Piccolo Furfante le ha incollate sul corpo con il bi-adesivo. Sempre con il bi-adesivo ha appiccicato il becco e le zampine, ricavate da del foam arancione.

Per PINGU: per prima cosa PF ha dipinto di nero due tappi di bottiglia e io li ho uniti insieme con la colla vinilica. Ho fatto asciugare per circa 1 ora, poi abbiamo incollato gli occhietti mobili ed il becco (foam arancione). Ho quindi dipinto di nero la bottiglietta di yogurt e PF ha incollato le zampette (sempre foam arancione) e le alette (cartoncino nero) con il biadesivo. Abbiamo avvolto intorno al collo un pezzettino di feltro azzurro per fare la sciarpa. Una volta che la testina si è asciugata, Piccolo Furfante l’ha attaccata al corpo con del bi-adesivo. E qui viene il bello!!!

La prima volta che Piccolo Furfante ha preso in mano Pingu, la testa è venuta via perchè non aveva premuto bene… da allora non c’è stato verso di riattaccagliela: PF la vuole staccata! Si diverte a farla cadere e a rimettergliela su.  Urla e strepita, se gli rimane attaccata al corpo o se qualcuno cerca di incollagliela.

Così adesso abbiamo in giro per casa una bellissima Pinga e un decapitato Pingu…

Non ho parole!!! 🙁

Altre idee pinguinose:

LEGGI ANCHE…

Ti potrebbero anche interessare...

16 commenti

  1. Meravigliosi! Sono proprio meravigliosi! Peccato per la testa di Pingu, eh eh. Ma se a PF piace cosi…! Posso copiare la tua foto con Pinga e Pingu per mettere un link sul mio blog?

  2. Ciao cara,
    mi farebbe piacerissimo se mi linkassi sul tuo blog 🙂
    Un bacione e buona settimana anche da parte di Pingu senza-testa 😉

  3. complimenti! qua siamo alla barca per tutta la ciurma di minnie… scatola delle brioche, con cartoncino marrone, per l’albero maestro ho usato il tappo della confezione dei cd al rovescio… eh eh! che arte il riciclo!

  4. Wow!
    Usare il tappo della confezione dei CD come albero maestro è diabolico 🙂
    Bravissime!!
    Mi piacerebbe un sacco vedere la vostra barca di Minnie!! Dai apri un blog anche tu 🙂
    Baciottoni

  5. non riuscirei a seguire un blog, vi ringrazio ma siete ben più brave di me! qui pasticciamo… ora, pongo permettendo che me lo sta apiccicando ovunque, faccio un paio di fotine e te le mando!

  6. Che carinaquesta idea…mi piacerebbe farli a scuola i pinguini: solo che per 28 bimbi forse il lavoro è un pò troppo. comunque davvero complimenti…hai idee che, per chi come me a scuola ha sempre pochi soldi…ci permettono di fare bellecose spendendo poco!

  7. Ineffetti questi pinguini sono un po’ lunghini da peparare soprattutto per una classe di 28 bimbi.
    Se hai un tema particolare o un materiale che ti piacerebbe usare fammi sapere così ti cerco un po’ di idee sia su questo blog che in giro per la rete.
    Salutoni e buon lavoro 🙂

  8. Ciao, ti seguo da poco ma trovo il tuo sito FANTASTICO. sono un insegnante alle prime armi di un gruppo di tre anni e quest’anno come progetto di sezione abbiamo il riciclaggio, quindi quest’idea mi ha colpito subito però è un po faticosa… se hai qualche altra idea ti sarei grata.

  9. ciao… io seguo il tuo blog da un pochino e sono anche io un insegnante alle prese con il riciclo e il risparmio!! intanto complimenti per le idee i suggerimenti… ti confesso che appena li ho visti… mi sono innamorata!! quindi ho raccolto il materiale per farne ben 28 di pinguini!!! li inizierò la prossima settimana… abbiamo letto anche un libro molto bello il cui protagonista è un picolo pinguino “dov’è il mio papà” editoriale scienza

    1. Ciao Michy! Caspita 28 pinguini sono un bel numero 😀 Poi raccontaci com’è andata!
      Conosco il libro “dov’è il mio papà” a PF piace tanto tanto!
      Buon lavoro e tanti bacioni

  10. finalmente!!
    Sono riuscita nell’impresa titanica della costruzione e della consegna dei 28 pinguini! cioè ormai sono a casa dei bambini e delle bambine da molto ma non ho mai avuto tempo per pubblicare le foto prima di adesso. Si possono vedere a questo link: http://www.artigianosociale.com/foto/category/7-pinguini.html
    La testa è fatta con una pallina di carta da giornale rivestita con tovagliolo di carta e spennellata con acqua e colla vinilica. Zampe e becco in cartoncino, occhi personalizzati da ognuno!!
    E’ stato un lavoraccio! ma ne è valsa la pena. Avevo dato anche un compito a casa: realizzare il cappello rosso che non siamo riusciti a fare a scuola! Qualcuno ha esaudito la mia richiesta (pochi 3 su 28? ). adesso abbiamo letto “troppo rumore” ed. AER personaggi: coccodrillo e elefante. Suggerimenti super veloci? Devo assemblare anche i lavori di tutto l’anno fatti, quindi il tempo è veramente poco.

  11. volevo fare tipo dei burattini con dei calzini vecchi. Vorrei avere dei personaggi che i bambini possono usare e non so cucire! il coccodrillo è bellissimo!!! grazie per i suggerimenti sempre validi… dimenticavo di dirti che ho fatto pubblicità al tuo sito citandoti come fonte d’ispirazione da conoscere e vedere!

Rispondi a paomise Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting