Il rotolo-diario delle vacanze

Piccolo Furfante adora Curious George (Curioso come George, nella versione italiana) come ho già avuto modo di raccontare in altri post. Nel nostro ultimo viaggio a San Francisco abbiamo fatto scorpacciata di libri e non passava giorno senza leggere un racconto di questa simpaticissima scimmietta.

Vista questa passione, zio Natale ha provveduto a regalare a PF l’ultimo DVD di George (“Sorpresa a Natale“)  che abbiamo avuto modo di vedere l’altra sera, stanchi morti dopo una giornata sulla neve. La storia è simpatica, adatta anche ai bimbi piccoli. Malgrado il sonno, siamo riusciti ad apprezzarla! Piccolo Furfante, seppur stanchissimo, è rimasto folgorato dal regalo (fai da te) di Natale realizzato da Geroge per il suo amico Ted: un rotolo di carta in cui la scimmietta aveva disegnato tutte le avventure che i due amici avevano vissuto nel lungo mese di dicembre.

Il giorno dopo Piccolo Furfante si è presentato a colazione con un rotolo nuovo nuovo di carta regalo (sgraffignato dal mio cassetto del fai da te 🙂 ) chiedendomi se poteva disegnarci sopra come aveva fatto George. A dire il vero, un po’ mi dispiaceva perchè il rotolo era proprio nuovo, ma vedendo gli occhioni grandi grandi di PF, il suo entusiasmo e la voglia di mettersi subito al lavoro, ho scacciato ogni dubbio. 🙂

Abbiamo così srotolato la carta in camera (10 m di carta regalo!!!!) dalla parte senza disegni e dopo aver armato PF  di pastelli (la carta era patinata e i pennarelli avrebbero sbavato!) il lavoro è iniziato. Il tema scelto è stato: le nostre vacanze di Natale. Io non ho disegnato nulla, mi sono limitata a fare domande, ad arricchire i suoi ricordi di particolari e a scrivere le didascalie (“così poi non ci dimentichiamo cosa sono!” E’ stato il suo commento).

E’ nato così il nostro rotolone-diario delle vacanze in cui sono rappresentati il nostro albero di Natale e quello dei nonni, la recita di Natale con un PF vestito da angioletto accanto al suo amico Emanuele intento a dormire beatamente (cosa realmente accaduta alla recita. Che tenerezza!! 🙂 ), i regali ricevuti, il film “Piovono polpette” che abbiamo visto con gli zii, l’arca di Noè con cui ha giocato molto durante le vacanze, la “misera capanna” ovvero un rifugio di stoffe costruito durante la notte dell’ultimo dell’anno, la giornata sulla neve passata con le sue amichette Yaya e Luna…

L’opera è stata ammirata da tutti i parenti che hanno apprezzato molto l’idea ed il fatto di ritrovarsi raffigurati nei disegni 🙂

Grazie ad un fiocco il rotolo è risultato facilmente richiudibile e trasportabile.

E’ un’attività davvero divertente, ideale in ogni occasione (una vacanza, una festa di compleanno…), adatta per un solo bambino come per molti e un modo semplice semplice per custodire un ricordo. Penso proprio che questo sarà per noi il primo di tanti rotoli-diario!! 🙂

Altre idee prese in rete:

  • Molly Irwin ( con pratici suggerimenti per riordinare lavoretti e ricordi)
  • MarthaStewart (per creare un bellissimo libricino dei ricordi. Girate le pagine con le frecce in alto a destra)
  • Kaboose (con le istruzioni per creare una scatola porta- ricordi)
  • ArtistsHelpingChildren (per creare un libro dei ricordi 2009)

LEGGI ANCHE…

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

8 commenti

  1. Uh mamma ma è un’idea strpitosa!! Mi piace mi piace mi piace e soo sicura che piacerà stratanto anche a Aj che in questo periodo è disegno dipendente.
    Io sono alle prese con tre progetti uno dei quali è quasi terminato. poi posterò, prometto che posterò, ma mamma mia quanto sono in arretrato!!
    Un abbraccio e ancora auguri di buon anno!
    Bacio

  2. Ciao Paola! Che bellissima idea! Anche io e Topastro abbiamo visto l’episodio di Natale di Curioso come George, ma non mi era proprio venuto in mente di poter realizzare il regalo che George ha fatto per l’uomo con il cappello giallo 🙂
    Claudia. Sei un pozzo di idee!

  3. Fichissimo!!Ma che idea simpatica!! Ormai anche PF è partito sulle ali della creatività!!Hai creato un piccolo mago fantasioso!!Ha direttamente tratto spunto dal cartone e ti ha spinto lui alla creatività!!i ruoli cambiano mia cara!!questo è tutto frutto del tuo lavoro!!
    Complimenti a entrambi!!
    un bacione pieno di fantasia!

  4. @ Mammagiramondo e Claudia
    Ciao Care, sono contenta che vi sia piaciuta l’idea di PF…
    Piccolo Furfante è tutto orgoglioso della sua opera e la mostra a chiunque. Anch’io sono mooolto soddisfatta soprattutto per l’idea che ha avuto: a me non sarebbe mai venuta in mente 🙂

    @ zia Elfa
    E’ anche merito tuo e di zio Natale che gli avete fatto un sacco di regali super creativi!! 🙂
    Il libro del castello in 3 D (“che non è da momucce!!” 😉 ) è il suo gioco preferito. Ma lo sapevate che nel racconto all’interno c’è una caccia al tesoro complicatissima??? E’ davvero bellissima e ci giochiamo ogni sera tutti insieme. Un regalo GALATTICO!!!
    Com’è andato il progetto sulla città?? Racconta dai…

    Bacioni a tutte

    1. Ciao Paola,
      Mi potresti dire cos’è il libro del castello in tre d ?
      Sto seguendo i link del tuo post di oggi e mi hai incuriosito con questo commento.

      Ps. Complimenti anche da me per la nuova veste grafica.
      Grazie
      Anna

      1. Ciao Anna,
        è praticamente un libro gigante pop-up. Aprendolo ne esce da una parte un castello a 3 piani e dall’altra una foresta incantata il tutto in 3D. Il libro contiene anche un libro (con un racconto interattivo) e dei personaggi con cui si puo’ giocare.
        In rete ho trovato solo questo link
        http://www.illustratori.it/oneArt/3385/
        Purtroppo non posso farti foto perchè l’abbiamo lasciato in talia.
        Baci

      2. Grazie mille ,Paola
        Lo cercherò un pó in giro
        A presto
        Anna
        (Non so perchè ma non sono riuscita a rispondere al tuo commento)

  5. Bellissima e semplice da realizzare anche per una mamma pasticciona come me, quasi quasi nel pomeriggio provo con mia figlia, ancora è piccola per raccontare, ma le piace disegnare!grazie dell’idea!buone feste!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting