Bocce di Natale fai da te con candele e pastelli a cera

In vista del Natale, ieri pomeriggio mi sono messa a rovistare nel mio cassetto del fai da te ( incasinatissimo come sempre 😉 ). Tra un barattolo di colla vinilica ed un colore acrilico, ho scovato delle vecchie candele bianche usate. Mi spiaceva buttarle via ( come sempre ) e così mi sono messa a pensare a come poterle riutilizzare.

Ricavare  altre candele da quelle vecchie?? Troppo ovvio!! E poi che me ne facevo di altre candele, ne ho la casa piena!

Farle dipingere da Piccolo Furfante? Lavoro inutile! Metà delle candele sarebbero state inutilizzabili!!

Pensa che ti ripensa, ho trovato l’idea giusta: creare delle bocce di Natale.

Non avevo però voglia di fare altri acquisti e così ho pensato a come poterle realizzare senza comprare nulla. Ecco cosa ho escogitato.

Occorrente:

  • candele usate (bianche o  colorate)
  • pezzettini di pastelli a cera usati (noi ne abbiamo un’infinità)
  • formina in silicone per il forno (quella a forma di cuore che uso normalmente per rifare i pastelli a cera di PF)
  • un coltello
  • un forno
  • uno stuzzicadenti lungo
  • profumo per candele (opzionale)
  • ago grosso (da lana)
  • nastrino natalizio abbastanza sottile

Ecco come le ho preparate.

Ho tagliato a pezzettini piccoli (ma nemmeno tanto) le candele ed i pastelli a cera e li ho messi dentro le formine di silicone. Io ho preferito farle di colori uniformi, ma è possibile farle anche variopinte mettendo  differenti colori nella stessa formina. Ho infilato il tutto in forno a 180° per circa 10 minuti. Per sicurezza sono stata a guardare che si sciogliessero senza avere problemi (se avessi distrutto il forno sotto le feste, Papà Ema mi avrebbe ucciso!). Una volta che cera e pastelli si sono sciolti (senza bollire) ho rigirato il liquido con lo stuzzicadenti in modo che il colore si amalgamasse. Attenti a non scottarvi, mi raccomando 😉

Ho tolto la formina dal forno e ho aspettato circa 1 ora, finchè cioè il materiale si è un po’ indurito, ma non eccessivamente. Ho quindi praticato con lo stuzzicadenti un foro dove far passare, una volta completamente solidificate (circa 2 ore), il nastro per appenderle. Se il nastrino non è sufficientemente rigido è possibile infilarlo con l’aiuto di un ago grosso.

A dire il vero, quando ho tolto il composto dal forno ho messo qualche goccia (3) di profumo per candela dentro ad ogni formina. Io avevo in casa (residuo di vecchi esperimenti) quello alla cannella, ma non è necessario aggiungerlo: le bocce infatti profumano di cera. Incredibile , vero??? 🙂

Perchè usare i pastelli a cera? Non solo perchè ne avevo un sacco, ma anche perchè i pastelli  colorano le candele bianche e raffreddandosi si depositano sul fondo creando dei bellissimi effetti marmorizzati. La boccia ,infatti, risulterà di un colore trasparente da un lato e marmorizzata dall’altro! :WOW  😉

Altre idee “ecologiche” dalla rete:

  • GreenMe (per creare simpatiche bocce di Natale da lampadine usate. Fate scorrere la pagina e le troverete!)
  • TwoPeasinaBucket (con un tutorial per ricavare una splendida ghirlanda con  buste di plastica)
  • eHow (con un tutorial fotografico per creare una boccia porta caramelle da una bottiglia di plastica)
  • FrogRidingBike (per realizzare delle magnifiche bocce dalle lattine)
  • CookAround ( tante idee da realizzare con tanti materiali diversi)
  • MarthaStewart (con bocce ricavate da formine di biscotti)
  • PasticciandoinCucina (con un porta candela realizzato da una bottiglia di plastica)
  • SpeedyCreativa (con delle meravigliose bocce a forma di casetta ricavate dal cartone)
  • Amici in Allegria (per creare un simpatico angioletto da una bottiglia di plastica)
  • Ricreazione (per riutilizzare creativamente le capsule del caffè)
  • Il nido di Ale (con una bellissima eco-boccia tutta di plastica)
  • Semplicemente complicata (con un tenerissimo angioletto creato con un abassalingua e un tappo di sughero)

E per chi vuole avere tante altre idee “riciclose” per questo Natale vi consiglio di seguire l’iniziativa di Katia e Beta chiamata appunto RiciclIdea.

Yesterday I created these Christamas ornaments out of old candles and crayons. It was a funny job!

LEGGI ANCHE…

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

12 commenti

  1. Ciao Cara,
    tocchi un tasto dolente: io adoro fare le candele in casa, ma fonderle è un lavoraccio e con PF in giro non mi fido molto.
    Rimando a tempi migliori 😉
    Bacioni

  2. che idea simpatica! la mia piccola però adora i matitoni, quindi pastelli in giro zero
    grazie per i links, vorrei avere la giornata di 48 ore solo per passarne 24 a navigare senza meta e senza scopo, disordinatamente libera!!!! quante mamme creative e donne in giro per il mondo con voglia di comunicare, da un blog all’altro 🙂
    Passata l’epoca del tutti hanno un blog, son finalmente rimasti solo i migliori e navigarli è una continua scoperta!

  3. Io passerei metà giornata a leggere i blog creativi e l’altra metà a cercare di realizzare le loro idee… Un sogno 🙂
    Baci baci

  4. interessante cuocere nel forno tutto cio,io fin ora lo facevo a bagno maria,bene bene,ci provero,anche se non ho stampi in silicone a cuore ma solo a forma di muffin,ma visto che li ho recuperati per 1 euro al mrercatino,magari hanno altro,vediamo….grazie

    1. Ciao Tania,
      ho optato pr il forno perchè non mi fido a farle a bagnomaria con PF in giro 🙂
      Però vengono bene lo stesso…

      Un bacione

  5. Ciao!
    ho provato a fare queste bocce ma mi sono venute un pò opache: dici che è dovuto al fatto che ho messo in egual misura pezzi di candela bianchi e pastelli di cera o c’è qualche altro segreto (non so, forse è il profumo che poi le rende brillanti?) ? Mi piacerebbe farle per il mercatino natalizio che organizza l’asilo nido di mio figlio, se puoi rispondimi, grazie.

  6. @ Alessandra
    Mi sa che sono le proporzioni tra candela e pastelli a cera a rendere piu’ o meno brillanti i colori. Mi sembra proprio di aver usato piu’ pastelli a cera che pezzi di candela. Infatti quell’effetto marmorizzato era dovuto proprio ai pastelli a cera che si erano poi addensati sul fondo mentre la forma si raffreddava.
    Fammi sapere come vengono variando le proporzioni.
    Un bacio

  7. Questa è una bellissima idea! Farò dei presentini di Natale con la tua tecnica 🙂 posso utilizzarli come profumatori per la macchina o c’è la possibilità che si sciolgano?

  8. Idea che cercavo per far fuori,nel senso di ricicleare sia i millemila fondi delle candeline da te dell ikea che i mozziconi di pastelli a cera raccolti nel cassettino che ora straborda.non mi resta che procurarmi lo stampo adatto in silicone.grazie come sempre, Paola. Sei una fonte inesauribile di idee.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting