Ragalini per la fine della scuola

regalini per la fine della scuola

L’inizio e la fine della scuola sono sempre dei momenti importanti. Per tradizione noi li festeggiamo con dei regalini. Niente di che: caramelle, gomme colorate, pastelli, adesivi divertenti, palloncini, slime…

Semplici pensieri per ricordarci che si tratta di un giorno speciale. Per l’inizio della scuola  faccio trovare a PF il pensierino vicino alla tazza della colazione cosi’ da iniziare la giornata con allegria; per la fine della scuola invece aspetto il suo rientro e piazzo il regalino sulla sua scrivania. Un modo per augurargli buone vacanze e la fine dei pomeriggi passati a fare i compiti.

Quest’anno per la fine della scuola ho pensato di preparagli un sacchettino con un po’ di palloncini colorati per fare i gavettoni, visto che quel giorno andremo in piscina con i suoi amici. Mi sembrava un pensiero simpatico realizzare una confezione regalo simpatica e divertente. Ho deciso allora di creare dei sacchettini trasparenti con una chiusura che fosse anche un biglietto di auguri.

Ho realizzato diversi tipi di confezione con diversi messaggi, pensando che a qualcuno di voi potesse piacere l’idea e volesse usarla.

Qui trovate i chiudi pacco da stampare e ritagliare

Creare la confezione è semplicissimo: una volta infilato il regalo nel sacchettino richiudetelo con il chiudipacco ripiegato in due e pinzatelo per fermare il tutto. Il vostro regalino è pronto!!

Non mi resta che augurarvi buona fine della scuola e buon inizio di vacanze!

SCOPRI ANCHE...

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… la fine della scuola

Per la fine della scuola molti educatori ed insegnanti mi hanno chiesto idee per regalini  da fare ai propri alunni. Piccoli pensieri, facili da realizzare per rendere speciale gli ultimi giorni di scuola.

Ecco qualche simpatica e facile idee che ho trovato in rete:

6 idee fine della scuola

 

  1. Da piatto a Tocco in poche mosse
  2. Bigliettini davvero speciali
  3. Il libretto dei ricordi tutto da stampare 
  4. Coccarde fai da te
  5. Il tocco-biglietto
  6. I foto-segnalibri 

Tante altre idee le trovate sulla mia pagina Pinterest dedicata ai segnalibri fai da te, ai bigliettini , ai libretti e alle scatoline fai da te!

Qui invece trovate tutte le idee prese in rete finora.

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per…scatolette da stampare

Sono una manica delle scatolette fai da te! Le uso per tutto: per incartare piccoli regali, per tenere in ordine braccialetti e anelli, come semplici bomboniere, per contenere cioccolatini e caramelle o semplicemente smalti e trucchi.

Se frugate in giro in casa mia troverete cassetti ed armadi pieni di scatolette e le piu’ belle in bella mostra su ripiani e scaffali.

Sono naturalmente sempre in cerca di nuove idee, perchè quando mi stufo le butte e ne preparo di nuove.

Ecco allora per voi una raccolta delle mie preferite:

6idee per creare scatolette di carta

  1. Dolci tortose scatoline
  2. La romantica scatola macchina da scrivere
  3. Le simpatiche  scatolette degli animali
  4. Golosissime fragola-scatoline
  5. Volpi, gattini e coniglietti portatutto
  6. Fantasmini di latte

Sulla mia pagina Pinterest dedicata alle scatolette fai da te troverete tantissime altre idee!

Qui invece  tutte le idee prese in rete finora!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Un regalo fai da te per Papà Ema: la tazzina dei dolcetti

Quest’anno per la festa del papà abbiamo preparato un lavoretto davvero speciale. Un regalino semplice semplice, ma di sicuro effetto: la tazzina dei dolcetti 🙂

L’idea mi è venuta sfogliando delle vecchie foto fatte a Montreal. Là, io e Papà Ema, eravamo andati in un bar davvero particolare (il Ceramic Cafè-Studio) in cui oltre a rilassarsi sorseggiando una buona tazza di caffè , avevamo potuto ammirare gli altri clienti impegnati a dipingere tazze e piatti di ceramica.

Mi sono, quindi, detta: perchè non creare anche noi una bella tazzina personalizzata per Papà???

Armati di un pennarello speciale, Piccolo Furfante ha decorato un tazza da caffèlatte che abbiamo riempito di caramelle mou e un bigliettino di auguri. Il nostro regalino ora aspetta solo il suo destinatario 🙂

La cosa più complicata è stata recuperare il pennarello, che fosse di colori atossici e resistenti all’acqua, al caldo e ai lavaggi in lavastoviglie. Nel mio negozio fai da te di fiducia ho trovato quello che cercavo: questo speciale pennarello (ce n’erano di tutte le tonalità di colore) è adatto a vetri, porcellana e ceramica, è di grosse dimensioni (facilmente impugnabile da un bambino) e ha la punta media (quindi  facile da usare). Una volta applicato il colore, la superficie deve asciugare per 24 ore e poi deve essere messa a cuocere in forno per 40 minuti a 160°. Dopo tutta questa operazione il colore è indelebile, restistente all’acqua, alle alte temperature, ai detersivi e ai lavaggi in lavastoviglie. Ho già sperimentato il tutto per sicurezza e funziona davvero 🙂

Piccolo Furfante si è divertito molto a disegnare la tazzina e ancora di più al momento della cottura in forno. “Mamma, perchè cuoci la tazzina di papà?? Poi dobbiamo mangiarla??”

A dire il vero ci siamo lasciati un po’ prendere la mano e ci siamo messi a decorare anche le tazzine da caffè che avevo comprato la settimana scorsa. Un vero spasso e ora ho le mie belle PF-tazzine originali. WOW 🙂

Inizialmente avevo pensato di riempire la tazzina del Papà con dei biscotti della fortuna di carta, pieni di tante frasi dolci dolci. La tazzina però è troppo piccola e ce ne stavano dentro davvero pochini, così ho ripiegato per le mou polacche, molto apprezzate da Papà Ema. Beta, gentilmente, mi aveva suggerito alcuni blog dove recuperare idee per creare i miei biscotti-craft. Eccoli insieme ad alcuni altri siti:

Abbiamo anche preparato un regalino extra, pensato per il papà, ma poi è stato già appeso in cameretta per PF non voleva più regalaglielo: un quadrettino dipinto con gli acquerelli. Il tema??

Piccolo Furfante ha rappresentato il mare, un Barbapapà  e un uccellino. Non chiedetemi, però,  il perchè ;-)

Ecco altre idee per regalini originali:

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Doni sotto l’albero: idee regalo per bambini

E’ tempo di regali! Molte mamme ed amiche mi hanno chiesto cosa regaleremo a Piccolo Furfante questo Natale oltre a qualche idea per i regali da fare ai loro bimbi.

Sono sempre un po’ in difficoltà quando devo suggerire qualcosa di specifico, perchè penso che  la scelta di un regalo dipenda da vari elementi: i gusti del bimbo/a, la sua età e le sue abilità, le idee e gli obiettivi degli adulti.

Così ho pensato che forse sarebbe stato più utile fornire elementi su cui riflettere per fare una scelta consapevole piuttosto che dare solamente una lista  di doni e giocattoli da cui poter trarre ispirazione.

In primo luogo bisogna tenere in considerazione l’età del bimbo/a: giochi troppo semplici, oltre a non piacere, potrebbero annoiarlo, farlo sentire “ancora piccolo” e  inadeguato, troppo complessi invece potrebbero fustrarlo e farlo sentire incapace. Sulle scatole dei giochi  fortunatamente viene riportata questa indicazione. E utile comunque tenere presente, in linea generale, che

 

  • a 2/3 anni l’ideale sono giochi che permettano l’imitazione della vita quotidiana come per esempio cucine, pentole e cibo giocattolo, carrelli e cestini del supermercato, passeggini e seggioloni, attrezzi da lavoro… Attraverso questi giochi i bimbi possono fare esperienza della vita che li circonda, comprenderla e, per una volta, essere loro ad averne il controllo.Dato che le loro abilità manipolative stanno migliorando sempre più , possono essere utili e graditi anche giocattoli “didattici” come torri o cubi da impilare, contenitori dove inserire oggetti sagomati, paste da modellare
  • a 3/4 anni, quando i giochi di finzione cominciamo ad essere più complessi, sono indicati giocattoli da assemblare più  articolati (come per esempio casette, castelli, fattorie … ma anche puzzle) con cui il bambino potrà dar vita a molte, differenti  attività ed esercitare le proprie abilità manipolative. Sono consigliabili anche costumi e cosmetici con cui trasformarsi e “giocare ad essere…”. Il bimbo in questo modo potrà dar sfogo alla propria creatività, voglia di creare e reinventare/rsi.
  • intorno ai 4 anni, quando il bambino comincia ad accettare semplici regole sociali come il condividere con gli altri e rispettare il proprio turno, sono consigliabili semplici giochi di società  o giochi in cui è prevista la presenza di più giocatori come per esempio i memory, il domino, la tombola
  • a 4/5 anni quando i giochi di finzione divengono ulteriormente più complessi,  i giocattoli  possono essere sempre più articolati, più ricchi e legati a mestieri e ruoli specifici come la maestra,  il ferroviere, il medico, il supereroe, la mamma o il papà...
Su questo sito troverete molti suggerimenti su come devono essere i giocattoli per essere sicuri, qui invece trovate una guida per capire  i tipi di giocattoli adatti in base all’età dei bimbi .
Una volta individuato il giocattolo più idoneo all’età, la scelta del materiale, del marchio e dell’estetica del singolo giocattolo sono, a mio avviso, di unica pertinenza del genitore o adulto. Un campo su cui non voglio interferire o essere intransigente. Io personalmente prediligo materiali naturali e giocattoli fatti a mano, ma – ripeto – questa è una mia preferenza e scelta personale che non voglio imporre ad altri .
Piccolo Furfante quest’anno troverà sotto l’albero un set da capostazione (berretto, paletta, fischietto e biglietti) così come aveva chiesto  nella sua letterina (un grazie di cuore a zio Natale e zia Elfa che hanno fatto recapitare il tutto a mezzo renna celere 😉 ) e mobili ed arredi per completare la sua cameretta :-). So che arriverà qualche gioco creativo da parte dei nonni ed amici, libri a volontà e  un pupazzo fatto a mano da parte degli zii lontani!
Un ricco Natale, ma non troppo.
Tengo sempre a mente, infatti, una semplicissima regolatta che recita …
pochi  giochi non stimolano sufficientemente il bambino. Troppi non vengono apprezzati, lo confondo e rendono difficile la sua concentrazione ed attenzione 🙂
E per gli amichetti e le amichette di Piccolo Furfante? I pacchetti sono già chiusi, impacchettati ed infiocchettati. Sono tutti giochi creativi acquistati nei miei negozi di giocattoli preferiti, dove anch’io torno un po’ bambina! 🙂
Ed ecco alcune idee regalo dalle rete:
LEGGI ANCHE…
Continue Reading