Venerdì del libro: “Mamma senza stress” e “La notte in bianco di Tommaso”

Dimmi ciò che leggi e ti dirò chi sei” è vero; ma ti conoscerei meglio se mi dicessi quello che rileggi.

F. Mauriac

I libri di questa settimana:

“Mamma senza stress” – S. Mac

Mi sembra che sia giunto il momento di lasciarsi un po’ andare… di ridere invece che lamentarci delle cose che vanno storte e di abbraccaire la teoria del caos invece di quella della suprema supervisione materna. (…) Sono pagine da sfogliare mentre rovistate nei cassetti alla ricerca delle pile AAA, riattaccate le gambe a Polly Pocket o stendete il bucato. Soprattutto serviranno a farvi comprendere che quello che provate non è qualcosa che riguarda solo voi, ma tutte. E che la situazione non è così brutta come sembra. Anzi, la maggior parte delle volte è piuttosto divertente.

La notte in bianco di Tommaso – C. Roth, V. Gorbachev

“Che meraviglia!” pensò mentre si rannicchiava sotto le coperte. “Nessun rumore di gusci rotti, nessuna puzza, niente aghi che pungono, niente luce abbagliante e nessuno che russa. Soltanto io, solo soletto, e pace e traquillità. Ora sì che posso dormire!”Ed è proprio quello che Tommaso fece: dormì di gusto.

Tutti i libri di questo venerdì:

Buon fine settimana e buone letture!

Ecco qui tutti i libri degli scorsi Venerdì. 😀

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Venerdì del libro: “Arrivederci piccole donne” e “La storia del Signor Aquilone”

Leggendo non cerchiamo idee nuove, ma pensieri già da noi pensati, che acquistano sulla pagina un suggello di conferma.

Cesare Pavese

I libri di questa settimana:

La storia del Signor Aquilone – Nicoletta Costa

Il Signor Aquilone vive da solo sopra una nuovola. la sua nuvola ha tutte le comodità. Ogni mattina il Signor Aquilone prende la scopa e fa le pulizie, poi lava i vestiti e li stende al sole. Dopo un po’ arriva l’uccello postino. Ma non ci sono lettere per il Signor Aquilone…


Arrivederci piccole donne – Marcela Serrano

Ogni anno d’estate sceglievano un romanzo (…) ed era sempre Ada a deciderlo: se ne appropriavano per i tre mesi successivi vivendo la loro quotidianità in modo letterario, rubavano la vita dei personaggi per crescere nella propria, addentrandosi in labirinti altrui che regalavano loro azioni ed emozioni cui non avrebbero avuto accesso. L’estate dei “Fratelli Karamazov” fu molto combattuta. Ovviamente Lola, sempre attenta ai significati che andavano al dilà del copione, aveva deciso di essere Alesa…

Buon fine settimana a tutti e, come al solito, buone letture!

Tutti i  libri di questa settimana:

Ecco tutti i libri degli scorsi Venerdì

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Venerdì del libro: “La vita segreta delle api” e “Musica per Jo coniglio”

Non dobbiamo leggere per dimenticare noi stessi e la nostra vita quotidiana, ma al contrario, per impossessarci nuovamente, con mano ferma, con maggiore consapevolezza e maturità, della nostra vita.

Hermann Hesse

I libri di questo weekend:

Musica per Jo coniglio – A. Ritchie

Jo coniglio adora suonare la batteria. Suona insieme ai suoi amici, la Jo Coniglio Band!

C’è Siss, il serpente con il sassofono… e cagnone con il trombone. Gattasso suona il basso… e Puzzini i cucchiaini.

Jack il fratello di Jo, è un vero appassionato della Jo Coniglio Band. Ma nella famiglia Coniglini non tutti sono contenti.

La vita segreta delle api – Sue monk Kidd

Di notte, nel mio letto, guardavo lo spettacolo della pi che si insinuavano nelel fessure delle pareti e volteggiavano nella camera con quel loro ronzio acuto da elica che vibrava nella mia pella. Osservavo le ali brillare come pulviscolo di cromo nel buio e sentivo crescere nel cuore la malinconia. Mi commuoveva profondamente quel loro volare, senza neppure cercare un fiore, soltanto per sentire il vento.

Buone letture e buon fine settimana 🙂

I libri di questo Venerdì:

Ecco qui tutti i libri degli scorsi Venerdì

LEGGI ANCHE…



Continue Reading

Venerdì del libro: “Il mondo di Sofia” e “Il viaggio fantastico di Quaquà”

Non serve rimpiangere quel che non si è letto, o inseguirlo insensatamente e con immane fatica: quello che non si è letto non era stato scritto per noi.

Antonio Castronuovo

I libri di questa settimana…

Il viaggio fantastico di Quaquà – C. d’Lacey

C’era una volta una papera di plastica gialla. Si chiamava Quaquà… e stava per partire per un lungo viaggio… a bordo di una grande nave diretta in America. Con un sacco di altre paperelle se ne stava stretta stretta in una cassa di legno. Non c’era spazio neanche per fare qua-qua.

All’improvviso si scatenò una tempesta . La cassa scivolava di qua… scivolava di là. Poi di colpo… CRASH! La cassa cadde dalla nave e tutte le paperelle si ritrovarono in mare.

Il mondo di Sofia – J. Gaarder

Cara Sofia, molte persone hanno hobby diversi. Alcuni collezionano monete antiche o francobolli, altri si occupano di lavoretti manuali, altri ancora dedicano quasi tutto il loro tempo libero alla pratica di una disciplina sportiva. (…) ma esiste qualcosa che dovrebbe interessare tutti? Esiste qualcosa che riguarda tutti gli esseri umani, indipendentemente da chi sono o in quale parte del mondo vivano? Sì, cara Sofia: ci sono domande che dovrebbero coinvolgere tutti gli uomini. Questo corso si occupa proprio di tali domande.

Gli altri libri di questo venerdì:

Buone letture e buon fine settimana! 😀

Tutti i libri degli scorsi Venerdì!

LEGGI ANCHE…




Continue Reading

Venerdì del libro: “In dicembre tornavano le brezze” e “Indovina chi ha ritrovato Orsetto”

La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro. Leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare.
Arthur Schopenhauer


I libri di questa settimana…

Indovina chi ha ritrovato Orsetto – G. Muller

Di chi sono queste impronte? Chi sono questi misteriosi personaggi che non si vedono mai? E cosa fanno? Seguendo le tracce e grazie agli indizi che sono all’inizio e alla fine del libro, si svelerà il mistero.Un libro che fa parlare i bambini: lasciate che vi raccontino questa storia…


In dicembre tornavano le brezze – M Moreno

Il tempo mi ha fatto capire tante cose, il silenzio di zia Irene, certe parole della nonna, il sorriso di zia Eloisa. Una volta ho desidrato di morire, a deyà, un paese di Mallorca. Era notte e il vento gelido dell’inverno mi asciugava le lacrime burlandosi della mia tristezza. Decisa a porre fine a  tutto, attraversavo le strade deserte di quel luogo di fantasmi, quando d’un tratto udii la musica di violino: in una casa dalle imposte chiuse qualcuno ripeteva instancabilmente una frase musicale della sonata di zia Irene. Mi fermai un istante, e appena lo strumento cessò di suonare cantai a voce alta la frase seguente, che il vilinista, dopo un attimo di esitazione, forse per stopore, si affrettò a raccogliere. Fuggì di là correndo, inutilmente, poichè nessuno mi inseguì e il violinista sapeva, com del resto anch’io, che quella sonata era stata composta per essere ascoltata una sola volta, per poi perdersi nell’ombra dell’oblio.

Buon fine settimana e buone letture 😀

Tutti i libri che partecipano a questo Venerdì:

Qui trovate tutti i libri degli scorsi Venerdì del libro.

LEGGI ANCHE…




Continue Reading

Venerdì del libro: “Il passato è una terra straniera” e “Pajama Time!”

C’era una volta a Omegna un libraio. C’era anche una libraia. Vendevano libri bellissimi, con la quale la gente si dertiva a:

  • leggere
  • suonare le pagine
  • mangiare le copertina (sapevano di cioccolato con le noccioline)

Con quei libri si poteva anche navigare. Non tutti lo sapevano. Quelli che lo sapevano, distendevano un libro aperto sul lago, ci montavano sopra, dicevano: “Brif, bruf, braf!” e arrivavano fino all’isola di San Giulio più in fretta del battello. Il capitano del battello si arrabbiava, e gridava: “Non vale!”

Allora il libro si metteva anche a volare. Volava più in alto del Mottarone. Il Mottarone si arrabbiava e gridava:”Non vale!” Ma il libro non lo sentova neanche.

Con i libri si possono fare miracoli. Naturalmente ci vogliono i librai adatti…

Gianni Rodari

I libri di questa settimana…

Pajama Time! – S. Boynton

The moon is up.

It’s getting late.

Let’s get ready to celebrate.

It’s Pajama Time!

Il passato è una terra straniera – G. Carofiglio

Per tutto il pomeriggio non riuscii a staccarmi da quel libro; fino a quando non ebbi letto l’ultima pagina. E per tutta la lettura, e alla fine, e dopo – anche dopo tanti anni – non riuscii a liberarmi della incredibile sensazione che, in qualche modo, quella storia parlasse di me

I libri di questo weekend:

Buon fine settimana e buona lettura a tutti!

Qui potete trovare tutti i libri degli scorsi Venerdì del libro

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Venerdì del libro: “Aspirapolvere di stelle” e “Un panda a colori”

Quando vendi ad un uomo un libro, non gli vendi 12 once di carta, un po’ di inchiostro e della colla, gli vendi un’intera nuova vita.

C. Morley

I libri di questa settimana…

Un panda a colori – T. Valsecchi

Ma ogni giorno che passava, si sentiva più triste: non si ricordava come si rideva e tutto era freddo e buio. Voleva una vita a colori, non in bianco e nero com’era lui. Una notte partì lasciando la sua famiglia, percorse chilometri e chilometri nelle foreste delal Cina…

Aspirapolvere di stelle – S. Bertola

Son le sette del mattino e tu ancora stai dormendo, pensava Ginevra, e perchè io no? Perchè quella della canzone dorme come se l’avesse punta un fuso e io invece sono già sveglia e sto spalmandomi in faccia una crema idratante all’elicriso e all’aloe? Senza neanche sapere che cos’è l’elicriso? Perchè sono una donna che lavora, ecco perchè. La donna che lavora si alza alle sette e mezza, e si fa il caffè.

Tutti i libri di questo fine settimana:

Buone letture e buon fine settimana!!!

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Venerdì del libro: “365 cose da fare e creare” e “Topo Tip non vuole andare all’asilo”

Il libro, sia esso romanzo saggio o poesia, deve coinvolgere al massimo l’intelligenza e la sensibilità del lettore. Quando in un libro, di poesia o di prosa, una frase, una parola, ti riporta ad altre immagini, ad altri ricordi, provocando circuiti fantastici, allora, solo allora, risplende il valore di un testo. Al pari di un quadro, scultura o monumento quel testo ti arricchisce non solo nell’immediato ma ti muta nell’essenza.
Giulio Einaudi

I libri di questa settimana…

Topo Tip non vuole andare all’asilo

“Oggi è il primo giorno d’asilo, per Topo Tip. La mamma gli ha messo un rembiulino verde e un fiocco azzurro. Ma Topo Tip non è contento. “Non voglio andare all’asilo!” strilla puntando i piedi per terra. “Neanche il mio orsetto teddy ci vuole andare! Vohliamo stare a casa con te, mamma!”


365 cose da fare e creare- F. Watt e E. Harrison

Tutte le volte che ti verrà voglia di disegnare, stampare, ritagliare o incollare troverai in queto libro un’idea per ogni giorno dell’anno

Buon fine settimana, buon ferragosto e buone letture 🙂

Tutti i libri di questa settimana:


LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Venerdì del libro: “La scuola o la scarpa” e “A letto, piccolo mostro!”

Se i libri potessero possedere di più, dare di più, essere qualcosa di più e mostrare di più, avrebbero pur sempre bisogno di lettori che portino loro suoni, odori, luce e tutto il resto che non può essere contenuto nei libri. Il libro ha bisogno di te.

Gary Pause “La stanza d’inverno”

I libri di questa settimana:

A letto, piccolo mostro! – M. Ramos

“Ma no, così è disgustoso! Ti ho detto mille volte che lo spazzolino da denti non serve per pulire il rubinetto”

“Allora, hai fatto tutto? Guarda che poi non c’è tempo per leggere un libro… Hai finito? Finalmente! Forza, di corsa in camera tua, piccolo mostro!”

La scuola o la scarpa – Tahar Ben Jelloun

“Mio padre non è più malato; ha ripreso il suo gregge, quindi io torno a scuola.”

“Non hai più voglia di andare alla frabbrica?”

“No, ci ho pensato. Ho voglia di imparare a leggere, a scrivere, a contare, a guidare il camion, a conoscere il nome delle stelle, a fare molte cose.”

“Ma non potrò aprire la scuola per un solo ragazzo.”

“Non sarò solo. Ci saranno anche Dialo, quello che ha un braccio solo, la fabbrica non l’ha voluto; Moh, quello che ha un occhio distrutto dalla polvere e che non si è nemmeno presentato all’incontro per l’assunzione; e Souleymane, quello che il capo ha mandato via dalla fabbrica perchè non era abbastanza veloce; e ci sarà Felix, quello che non parla con nessuno e gioca con gli scorpioni, i suoi gentori hanno un frutteto dall’altra parte della collina…”

Tutti i libri di questo venerdì:

Buon fine settimana e buone letture 🙂

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Venerdì del libro: “Con il vento nei capelli” e “Tre orsetti a Cioccolandia”

Tutto quello che c’è in un libro esiste solo se io lo leggo, altrimenti è qualcosa di morto, le cose scritte nei libri hanno bisogno della nostra partecipazione, ognuno di noi quando legge, non subisce qualcosa che c’è già in un libro, ma lo crea in modo diverso. Il contenuto di un libro è diverso per ciascuna persona. Dante non è uguale per tutti, ognuno lo sente e lo rivive in modo diverso, alcuni possono anche rimanere indifferenti. Non c’è il capolavoro per tutti. I libri sono solo ammassi di carta, hanno bisogno di lettori per poter diventare vivi. E gli esseri umani, bambini compresi, possono essere aiutati dai libri a pensare e a sentire di più, quindi ad essere vivi.

R. Denti

Tre orsetti a Cioccolandia – A. Traini

Cosa succede se tre golosissimi orsetti finiscono la loro merenda preferita? Seguiteli in un divertentissimo viaggio e scoprirete con loro tutti i segreti del cioccolato.

Con il vento nei capelli – Salwa Salem

Chiudo gli occhi, ripenso alla mia vita, alla strada che ho fatto prima di ritrovarmi qui, alle mie radici. Rivedo le luci della mia terra, i riflessi d’argento delle distese di ulivi, riesco a setntire il profumo dei fiori d’arancio, l’aria fresca e il sole finalmente tagliente delle prime giornate di primavera.

Tutti i fantastici libri di questo venerdì:


Buon fine settimana e buone letture 🙂

LEGGI ANCHE…

Continue Reading