La tombola di Natale da colorare

Vi piacciono le tombole? A me tantissimo! Non solo perché è divertente giocarci, ma anche perché è un’attività molto utile per i bambini che possono allenare la pazienza e l’attenzione e a gestire un piccolo spazio.

Le tombole ad immagini inoltre offrono anche altri vantaggi: possono essere utilizzate da bambini piccoli, insegnano nuovi vocaboli, allenano a fare descrizioni e a discriminare caratteristiche e particolari.

Per tutti questi motivi le ho usate spesso in classe e ne ho create su tantissimi temi: sull’inverno, le emozioni, le attività

Avevo già creato una tombola natalizia, ma ho deciso di realizzarne un’altra questa volta in bianco e nero perché ho in mente di usarla con i miei bimbi più grandi in un modo un po’ diverso.

Come ogni tombola che si rispetti anche questa ha un tabellone, delle pedine e delle cartelle. In questo caso invece dei numeri ci sono immagini natalizie in bianco e nero.

Come si gioca:

Le regole sono quelle della normale tombola, ma questa volta i bimbi potranno usarla in vari modi.

  1. Mano mano che il giocatore estrarrà i bussolotti/disegni oltre che descrivere l’immagine, dovrà anche dare le istruzioni su come colorarla. I giocatori, se la ritrovano sulle loro cartelle, dovranno quindi, per segnarla, colorarla in base alle indicazioni.

In questo modo non solo dovranno stare attenti a cosa viene estratto, ma anche alle istruzioni che vengono date.

Una volta che il gioco finisce la tombola sarà bella colorata e potrà essere utilizzata normalmente.

2. Prima di iniziare a giocare i bimbi coloreranno le immagini secondo le indicazioni degli alunni. Ogni bambino sceglierà un disegno, dovrà descriverlo alla classe (senza dire il suo nome) e i bambini dovranno indovinarlo. A questo punto darà le istruzioni su come colorarlo. La tombola poi potrà essere usate come di norma.

3. Prima di iniziare a giocare i bimbi coloreranno le immagini in base alle indicazioni dell’insegnate, che sceglierà un disegno, lo descriverà alla classe (senza dire il suo nome) e i bambini dovranno indovinarlo. A questo punto darà le istruzioni su come colorarlo. La tombola poi potrà essere usate come di norma.

4. I bimbi più piccoli potranno colorare la tombola come più gli piace o seguendo le indicazioni della maestra.

Naturalmente la tombola potrà essere usata anche così, senza colori.

Spero che l’idea vi piaccia.

Qui trovate il tabellone, le pedine e le cartelle da stampare:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

I puzzle di Natale da colorare

Chi dei vostri bimbi ama i puzzle? PF ne va matto. Fin da piccolissimo si divertiva a farli e anche ora che è grande ne è appassionato, tanto che durante le vacanze estive si cimenta insieme a tutta la famiglia nella costruzioni di puzzle da 5.000 e più pezzi.

I puzzle oltre ad essere divertenti sono anche molto utili per vari motivi:

  • allenano la motricità fine
  • migliorano la coordinazione occhio-mano
  • allenano le capacità discriminative: per forma e colore
  • esercitano la pazienza, la memoria e la concentrazione

Ho pensato allora di creare per i bambini più piccoli dei puzzle natalizi da colorare.

Le figure sono grandi, così come le tessere che lo compongono. I bordi del puzzle sono spessi in modo da facilitarne il riconoscimento.

Colorare i puzzle prima di dividerli in pezzi, aiuta in bimbi a memorizzare l’immagine e quindi a facilitarne la ricomposizione.

Per aiutare i bimbi a ricomporli ho creato anche delle mini immagini come traccia. Vi consiglio di far colorare anche queste degli stessi colori del puzzle in modo da facilitarli ulteriormente.

Inizialmente presentate ai bimbi sono un puzzle alla volta. Man mano che avranno più dimestichezza, potete aumentare la difficoltà presentandogliene più contemporaneamente.

Ecco i 6 puzzle con immagini natalizie che potete stampare, semplicemente cliccando sul file sotto:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

La casetta di marzapane: un gioco natalizio di manualità sui colori.

A chi non piace decorare le casette di marzapane? I miei bimbi ne vanno matti!

Proprio per questo ho deciso di creare un’attività natalizia su questo tema, che allenasse la manualità e insegnasse i colori.

Ho creato due immagini di una casetta natalizia a cui poi bisognerà aggiungere decorazioni ed oggetti.

La prima è vuota, senza finestre e porta.

La seconda con finestre e porte.

Ho realizzato anche 2 dadi: su uno vi sono immagini di addobbi e sull’altro 6 colori.

Come si gioca:

Si può utilizzare l’immagine della casetta completamente vuota (senza porte e finestre), chiedendo ai bambini di completarla e colorarla secondo la loro fantasia.

Oppure si può trasformare l’attività in un divertente gioco per allenare la manualità, imparando i colori. In questo caso utilizzate la casetta con porte e finestre.

I bimbi tirano il dado con gli addobbi. In base a cosa esce, disegnano l’oggetto sulla casetta. Può venire, un regalo, un omino pan di zenzero, una stella…

Una volta disegnato l’oggetto, tirano il dado dei colori e colorano l’immagine in base ciò che è uscito.

Una volta che la casetta è terminata può essere usata come decorazione o come biglietto di auguri.

Un’idea da fare in gruppo: invece di usare le immagini delle casette che ho realizzato, potete disegnare su un cartellone una casetta gigante ed usare i dadi per addobbarla e colorarla!

Trovate le casette e i dadi qui sotto:

Spero che l’attività vi piaccia e diverta i vostri bimbi.

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il libro dei giochi e delle attività di Natale

Dopo “Il libro magico di Natale per i bambini della scuola dell’infanzia” e quello per la scuola primaria ho creato anche un libro a tema Natale con tante attività e giochi per il periodo natalizio.

Troverete 15 pagine di attività: un memory, un sudoku, disegni in coding, cornicette ma anche giochi da fare con le forme geometriche, disegni da colorare e completare, biglietti natalizi e striscioni da creare, casette da costruire, pupazzi di neve da realizzare e anche un calendario dell’Avvento da colorare…

Le attività sono pensate per grandi e piccini e tutte le immagini presenti sono in bianco e nero per essere colorate.

Qui trovate il libretto da stampare:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… bocce di Natale da fare con i bambini

Sto contando i minuti , anzi i secondi! Non vedo l’ora che inizi dicembre per buttarmi a capofitto nel clima natalizio.

Per assaporarlo già da ora ho raccolto in questo post 6 magnifiche bocce natalizie da poter realizzare insieme ai bambini.

  1. Bocce intrecciate
  2. Manine natalizie
  3. Da bicchiere a boccia
  4. Omini pan di zenzero
  5. Decorazioni di cartone
  6. Alberello di Natale

Tante altre idee le trovate sulla mia pagina Pinterest dedicata  al Natale

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il venerdì del libro: 10 libri su Gesù bambino e il Natale

Questo Venerdì parliamo ancora di Natale con una raccolta di libri per bambini che raccontano la nascita di Gesù.

Sono tutti splendidi e pensati per diverse età.

LA NASCITA DI GESÙ di Sam Taplin e Rosalinde Bonnet, Usborne , 2014

Età consigliata: da 1 anno

Un libro cartonato per seguire la cometa fino alla stalla di Betlemme, con i pastori e i Re Magi. Tante alette da sollevare. 

**************************

LA NASCITA DI GESÙ di Felicity Brooks, Usborne, 2015

Età consigliata: dai 18 mesi

La storia del primo Natale prende vita in questo libro illustrato, accompagnato da dolci musiche natalizie. I più piccini potranno seguire Maria e Giuseppe nel loro viaggio a Betlemme e scoprire i doni portati al Bambin Gesù dai Re Magi. 

**************************

LA LUCE DI BETLEMME di Alberto Benevelli e Loretta Serofilli, Paoline Editoriale Libri, 2016

Età consigliata: da 3 anni

Il testo è un libro cartonato di 12 pagine, che si può leggere come un racconto sfogliando le pagine e poi si può aprire a fisarmonica diventando un presepio. Ogni facciata presenta una grande illustrazione a tutta pagina accompagnata da poche righe di testo. Si tratta di un racconto semplice ma profondo, che va dritto al cuore di piccoli e grandi. È la storia di un bambino che va alla ricerca della luce che ha sognato, cioè del vero significato del Natale: l’incontro con Gesù Bambino. Il bambino, pagina dopo pagina, cerca la luce incontrando vari personaggi del presepio: donne con galline e anatre; pastori con torce accese; musicisti con lanterne; angeli lucenti; la stella cometa e i re magi con i doni. Ma la luce non è ancora quella che ha sognato. Solo all’ultima pagina, trova una capanna e dentro c’è la luce di Betlemme, Gesù Bambino!

**************************

CHI C’È NELLA STALLA. UNA STORIA DI NATALE di Vicki Howie, Ancora, 2019

Età consigliata: da 3 anni

Il gufetto di Betlemme si sentiva tanto solo! Nessuno aveva voglia di andarlo a trovare in quella stalla spoglia, senza niente da fare… Ma una notte, sorvolando i prati dei pastori, udì nel grande cielo una musica e dei cori: “Chi c’è nella stalla? Prova a indovinare!” Un dolce racconto, perfetto da leggere ad alta voce, per far conoscere ai bambini la storia del Natale e scoprire chi discese sulla terra per illuminare il mondo con il Suo amore.

**************************

IO A GESÙ BAMBINO NON CI CREDO MICA! di Paolo Alliata e Carla Manea, Valentina Edizioni, 2013

Età consigliata: da 4 anni

C’è agitazione stasera al telegiornale: il dottor Corn flakes sta per annunciare la sua straordinaria scoperta: Gesù bambino non è mai nato è tutta un’invenzione! è proprio così? Ha ragione lui? L’angelo serafino, che piomba lì per caso, raccoglie la sfida e ci porta tutti quanti a scoprire come sono andate veramente le cose… 

**************************

UN PICCOLO CAMMELLO PER GESÙ di Maria Gianola, Elledici, 2016

Età consigliata: da 5 anni

Una tenera e sobria storia di Natale: Gioel ha sette anni ed è figlio dello stalliere del re. Anche lui con il papà si mette in viaggio con i Magi, seguendo la stella cometa, per incontrare il Re dei re. Ma una notte… 

**************************

GESÙ IL BAMBINO SPECIALE. LA STORIA DELLA PROMESSA DI NATALE di Antonia Woodward, Il Sicomoro, 2018

Età consigliata: da 6 anni

Tanto tempo fa, in un paese lontano, i re magi scoprirono una straordinaria promessa: a Betlemme, sotto un tranquillo cielo stellato, era nato un bambino speciale. Lasciate che questo racconto della natività vi conduca alla scoperta della prima, straordinaria, notte di Natale.

**************************

LA MERAVIGLIOSA STORIA DI NATALE di Annette Langen ,Paoline Editoriale Libri, 2020

Età consigliata: da 6 anni

Con parole adatte ai bambini Annette Langen, scrittrice per l’infanzia, narra la storia di Natale in modo vivace e accattivante: l’annunciazione dell’angelo, la nascita di Gesù a Betlemme, i pastori e i re magi che seguirono la stella. Il testo è esaltato dalle meravigliose illustrazioni di Martina Hoffmann, ricche di sentimento e cariche di emozioni.

**************************

IL NATALE SPIEGATO AI BAMBINI di Francesca Fabris e Alessandra Mantovani, Il Pozzo di Giacobbe, 2016

Età consigliata: da 7 anni

Un libro per prepararsi al Natale con racconti evangelici, consigli per la preghiera, piccole riflessioni che aiuteranno i bambini a vivere questo tempo di grazia e di gioia. 

**************************

DOV’È IL RE DEI GIUDEI? di Azione Cattolica ragazzi, AVE, 2020

Età consigliata: da 7 anni

Sussidio proposto dall’Azione cattolica per i bambini dai 7 ai 10 anni come accompagnamento nel tempo di Avvento e Natale. I Magi, sapienti e cercatori, intraprendono un viaggio straordinario che, passo dopo passo, li porterà alla grotta di Betlemme ad adorare Gesù. Ogni giorno della settimana i Magi raccontano la loro storia e propongono diverse modalità di preghiera per scandire questo tempo liturgico. Nelle domeniche la Parola, un piccolo gioco e un fumetto da completare arricchiscono il cammino e indicano la Notizia da seguire. Infine, un laboratorio creativo aiuta i bambini a realizzare un presepe con i fili di lana.

**************************

Vi auguro un sereno weekend, pieno di splendidi libri.

Chi vuole fare un tuffo nel passato qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Se siete in cerca di altri libri sul Natale, li potete trovare nella mia bacheca di Amazon dedicato al Natale. Nelle altre bacheche inoltre troverete i miei consigli d’acquisto su libri, materiali e strumenti didattici.

Post di Paola Misesti

Continue Reading

La renna magica di Ilenia di Penso Invento Creo

Conosco Ilenia di Penso Invento Creo da anni. Non l’ho mai incontrata di persona, ma è una di quelle belle amicizie “virtuali” che si creano sul web.

Il suo sito è uno dei miei punti di riferimento creativi e anche uno dei primi che ho seguito, quando sono approdata in rete.

Mi piacciono le sue idee perché sono sempre originali, perché sa trasformare materiali semplici e facilmente reperibili in giochi divertenti e belli, perché propone attività che sanno coinvolgere bimbi di diverse età, perché sa spiegarle in modo facile e chiaro.

La seguo anche sulle sue pagine Facebook e Instagram per non perdermi nessuna delle sue creazioni, che molto spesso trovare condivise sui miei canali.

Per me quindi è davvero un’emozione ospitarla oggi su Homemademamma.

Le ho chiesto di condividere uno dei suoi lavori e lei ha saputo ancora una volta stupirmi (non ne avevo dubbi!!) creando una renna magica!

Un gioco che non è solo divertente, ma anche utilissimo per allenarsi a soffiare, attività importante per sviluppare il  controllo della respirazione e della muscolatura labiale, tanto importanti per una corretta riproduzione delle parole.

Lascio ora spazio a lei per spiegarci come creare la nostra simpatica renna…

Il bello di questo gioco è che può essere fatto in mille modi e in ogni stagione dell’anno, basta aggiungere tanta immaginazione.

I bambini più grandi potranno costruirlo da soli, i più piccoli si divertiranno a dare vita a questa magia: dal bicchiere si alza la renna dal naso rosso Rudolph!

Cosa serve per creare la renna

I materiali occorrenti si trovano di solito già in casa oppure in qualsiasi supermercato.

  1. un guanto monouso (di qualsiasi materiale, io ne avevo alcuni in lattice)
  2. un bicchiere (meglio se di carta o cartoncino: si fora meglio)
  3. una cannuccia
  4. nastro biadesivo
  5. colla vinilica
  6. pennarelli indelebili (può bastare anche solo il nero)
  7. glitter rossi (o pennarello indelebile rosso)
  8. feltro o carta (per fare le corna)

Come assemblare la renna

Costruire la renna è davvero più facile a farsi che a dirsi!

Segui le immagini e ricordati: non c’è un modo giusto e uno sbagliato, segui la tua ispirazione e crea come vuoi tu (io ti do solo qualche dritta!)

Partiamo dalla preparazione del guanto.

ATTENZIONE! Si deve usare il nastro biadesivo perché la colla rischierebbe di forare il guanto. Usare il nastro biadesivo ci permette di fare il lavoro in modo più veloce e sicuro per i bambini.

Metti il guanto su piano di lavoro con le 5 dita ben separate.

Posiziona un piccolo pezzo di nastro bi adesivo sulla punta del pollice, del medio e del mignolo.

Partiamo incollando il medio verso il centro del palmo della mano, senza tirare troppo. Poi incolla il mignolino o delicatamente verso la base del medio o verso il palmo della mano: mi raccomando, non tirare troppo, il palmo della mano deve rimanere ben steso, in questo modo si gonfierà completamente!

Hai appena fatto il “retro” della tua renna

Le dita che sono rimaste dritte saranno le corna: puoi colorarle con un pennarello indelebile del colore che preferisci, fino alla base del dito.

Pochi centimetri sotto la cima del “dito” , incolla, sempre con il nastro biadesivo, una diramazione delle corna. Puoi fare questo “palco” di corna usando del feltro o del cartoncino: taglia un piccolo rettangolo e fai la cima leggermente appuntita come quella di un corno vero.

Adesso gira il guanto

Ti è rimasto un solo dito da incollare: il pollice. Le altre dita le hai incollate nel retro del guanto, adesso incolla il pollice sul davanti al centro del guanto.

Fai una prova e controlla che si gonfia bene, soffiando direttamente nel guanto. Con il guanto ancora gonfio disegna occhi e bocca con il pennarello indelebile nero. Sul pollice invece disegna il naso rosso della renna.

Adesso siamo pronti per preparare il bicchiere.

Sul bicchiere devi fare un foro in basso, in modo che la cannuccia ci possa entrare facendo un po’ di forza. Giocandoci, il foro tende ad ingrandirsi e tu puoi ovviare attaccando la cannuccia al bicchiere con del nastro adesivo.

Ora infila il guanto nel bicchiere e soffia!

Se il guanto non aderisce bene alla “bocca” del bicchiere, puoi fissare il guanto con un elastico o con del nastro adesivo.

Stupisci tutti con questa magia! Dal tuo bicchiere magico si alzerà una simpatica renna dal naso rosso.

**************************

Ringrazio davvero di cuore Ilenia per aver condiviso questo divertente gioco.

Per non perdere nessuna delle magnifiche attività di Ilenia, seguitela sul suo sito Penso Invento Creo e sulle sue pagine Instagram e Facebook.

Continue Reading

Il memory di Natale immagini e parole

Il memory è un simpatico gioco che oltre a divertire allena la concentrazione, la memoria e l’attenzione ai particolari.

Ho già creato dei memory natalizi: uno da colorare e uno a colori.

Questa volta ho pensato a qualcosa di diverso: un memory in cui le immagini devono essere abbinate ai loro nomi.

Quest’attività è molto utile ai miei alunni per imparare nuovi nomi, ma anche per allenarsi a leggere le prime parole.

Essendo le carte in bianco e nero i bimbi possono divertirsi a colorarle ripetendo nel frattempo i nomi delle immagini raffigurate.

Per i bimbi più piccini consiglio sempre di partire utilizzando poche carte ed aumentare gradatamente fino ad utilizzarle tutte.

Realizzarlo è davvero semplice: stampate il file che trovate sotto, colorate e ritagliate le carte.

Qui sotto trovate le carte da stampare:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

I quattro angioletti dell’Avvento: quattro racconti in rima da colorare

Gli angioletti dell’Avvento sono quattro e tutti di colori diversi. Ogni domenica dell’Avvento scendono sulla terra e portano agli uomini un dono in vista del Natale. Chi porta pace e silenzio, chi un dolce inno d’amore e di gioia, chi luce e felicità.

Pensando ad una bella attività da fare con i bimbi durante le domeniche dell’Avvento, in attesa di accendere le candele della coroncina, mi è venuto in mente di realizzare dei libretti da colorare che raccontassero la storia di questi dolcissimi angioletti.

Ho così creato 4 libretti in rima e tutti da colorare. Ognuno racconta di un angioletto, del suo dono e di quattro candele che domenica dopo domenica vengono accese.

Potete proporli le domeniche per parlare del significato del Natale e della corona dell’Avvento oppure durante la settimana per preparare i bimbi proprio a questa tradizione e al suo significato.

Creare i libretti è facilissimo: Basta stamparli, ritagliarli ed incollare i fogli nella parte alta.

Ecco i quattro libricini da stampare:

Spero vi piacciano!

SCOPRI ANCHE…

Se siete in cerca di calendari originali da riempire, li potete trovare nella mia bacheca di Amazon dedicata proprio a questo tema. Nelle altre bacheche troverete i miei consigli d’acquisto su libri, materiali e strumenti didattici.

Post di Paola Misesti

Continue Reading

La barba di Babbo Natale

La motricità fine, ovvero la capacità di compiere movimenti precisi coordinando mani e vista, si può esercitare in molti modi: come ripassare linee tratteggiate, colorare dentro determinati spazi, infilare perline in un filo, travasando piccoli oggetti o usando le forbici.

In questi mesi ho creato parecchie attività per allenare i bimbi ad usare le forbici: “il gioco del parrucchiere”, “il gioco degli animali” e “fantasmini e mostri dal parrucchiere”.

Questa volta è addirittura Babbo Natale ad aver bisogno di andare dal parrucchiere per una bella spuntatina alla barba.

Ho creato 4 schede in cui i bimbi devono semplicemente seguire i vari tratteggi.

Poi troverete una scheda in cui possono divertirsi a creare la barba che vogliono.

Tutti i disegni sono in bianco e nero, così i bimbi possono divertirsi a colorali e una volta ritagliati usarli per decorazioni o come biglietti d’auguri.

Trovate il file da stampare qui sotto:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading