Venerdi’ del libro: Acciaio

La recensione di oggi sarà un po’ particolare, perchè il libro non l’ho ancora finito! Vi chiederete perchè presentarvelo, allora. Semplicemente perchè dubito di riprenderlo in mano e non pechè sia un brutto libro, ma perchè non è proprio nelle mie corde.

Della stessa autrice, Silvia Avallone, avevo letto Marina Bellezza e mi era piaciuto parecchio anche se non era un libro a lieto fine.

“Acciaio” fin dalle prime pagine si è rivelato un libro molto forte, molto crudo. Cosi’ forte e cosi’ crudo che già finire il primo capito è stato per me difficile. Questo tipo di libri non sono proprio nelle mie corde e in questo periodo faccio fatica ad affrontarli. Il libro, secondo me, vale la pena di essere letto e sono scura che possa piacere a molti (lo stile della Avallone mi piace parecchio), ma purtroppo non è il libro per me, soprattutto in questo momento.

Fatemi sapere se lo avete letto e cosa ne pensate.

Qui trovate la recensione di To Write Down, di I quasi montanari e di Slumberland

Il libro di oggi quindi è…

Acciaio – Silvia Avallone

indexE poi ci sono le cose che decidi tu. Che dipendono soltanto da te. E’ quello che fai, è quello che hai scelto di essere. Uno, se è nato dove sono nata io, puo’ fare il ladro o l’operaio, lavorare al banco della gastronomia della Coop o prostituirsi. Uno puo’ scegliere di pensare con la propria testa, puo’ votare x o y. Puo’ leggere “la Repubblica” o guardare un reality show.

Infine, ci so le cose che non decide nessuno...

 

Ora non mi resta che aspettare i vostri suggerimenti! Eccoli:

Buon fine settimana! Noi purtroppo lo trascorreremo da malaticci!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. Qui trovate le istruzioni per farne parte.

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. Non sono sempre collegata (e sono imbranata di mio ) e ora che nei fine settimana vado avanti indietro dalla Svizzera all’Italia ho sempre paura di dimenticarmi qualcuno.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Ti potrebbero anche interessare...

41 commenti

    1. Ce l’ho ed è splendido! Ho già segnato un sacco di idee da mettere in pratica con PF. Settimana prossima lo recensisco anch’io!! 😀

    1. Vedi che spanata che sono?? Non ho messo la tua recensione di Acciaio sopra! Sorryyyy! Si’ che me l’ero anche segnata!!
      Lo definisci un libro “amaro”. mai definizione è stata piu’ azzeccata.

      1. Sì è proprio vero! Dai fatti coraggio e finiscilo, anzi mi piacerebbe sapere cosa ne pensi del finale; a me m’ha lasciat un po’ così …

    1. Penso che sia un bel libro, mi piace molto lo stile e la scrittura della Avallone, ma non è proprio adatto a me in questo momento!! Peccato!

  1. Buon venerdì a tutti!
    A prescindere so che Acciaio non sarebbe un libro adatto a me, mi risparmio il boccone amaro….
    In attesa di natale la Denny suggerisce una raccolta di Storie di Natale di autori diversi di ieri e di oggi che saranno l’allegria di piccini e anche dei grandi perché no!
    IL REGALO PIÙ BELLO. STORIE DI NATALE edito da Einaudi.
    http://tucc-per-tucc.blogspot.it/2014/12/il-regalo-piu-bello-storie-di-natale.html
    BUONA LETTURA A TUTTI E BUON FINE SETTIMANA!! Buone Feste!
    Kly

  2. Ciao Paola e ciao a tutti! Come ben sapete, non riesco a passare ogni sette giorni, ma questa è una delle settimane sì, e allora vi lascio il mio link al libro “cento giorni di felicità” di F. Brizzi, che mi è piaciuto molto.
    Per quanto riguarda il tuo, non posso dire la mia, in quanto non conosco l’autrice né tantomeno questo titolo, anche se vedendo la copertina, forse di sfuggita in qualche libreria, gli devo esser passata vicino, perchè non mi sembra un’immagine nuova…
    https://frascafresca.wordpress.com/2014/12/12/venerdi-del-libro-cento-giorni-di-felicita-di-f-brizzi/

  3. Ciao! Rieccomi a postare di venerdì con una proposta carina e delicata, adatta al periodo natalizio e con uno sguardo all’accettazione della diversità:
    http://caralilli.blogspot.it/2014/12/venerdi-del-libro-198-lapprendista.html

    Acciao non l’ho letto, ricordo una stroncatura tremenda fatta un bel pò di tempo fa dalla nostra ‘povna ma anche tante recensioni positive…ma non mi ha mai attirato, non so spiegarti bene il perchè.

    Un abbraccio, buon weekend 🙂

  4. Ammetto che non mi ha mai attirato. Diffido per principio dei libri “scritti tanto bene” se non hanno dietro una buona storia – e tutti (cioè, diciamo parecchi) mi hanno sempre spiegato che “è scritto tanto bene”, ma non c’è stato un cane che abbia provato a raccontarmi la storia, e questo non mi sembra un gran segnale.

    Questa settimana partecipo con un grande classico: il secondo primo romanzo di Jane Austen, ovvero Ragione e sentimento:
    http://ildiariodimurasaki.blogspot.it/2014/12/ragione-e-sentimento-jane-austen.html

      1. Ciao ‘povna 🙂 come puoi leggere nel mio commento qui sopra, scritto quando il tuo scritto nel pomeriggio era in moderazione, io non avevo affatto dimenticato lo s-consiglio 😉

Rispondi a Viviana Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting