7 di 7: una settimana in pillole

Incredibile: eccoci arrivati all’ultima settimana di marzo! Una settimana come sempre intensa.

7 di 7 marzo

Aquile o aCquile? Siamo ritornati a lavorare sulla Q e devo dire che i dubbi assillano PF. La domanda che negli ultimi giorni lo tormenta è: ma perchè Cuore si scrive con la C, non era piu’ semplice usare anche qui la Q? Dategli torto!!

Intrecci magici. Non fatevi ingannare! Il gioco non consiste nel veder muovere la molla da sola da una parte all’altra, ma di srotolare tutti i grovigli che si formano dopo che la molla si è mossa! Se trovo chi l’ha inventato ‘sto gioco, sta fresco!

Scambio libri. Alla piscina del nostro ridente paesello è comparsa lo scaffale dello “scambio libri”: noi ne usciamo con libri in svizzero-tedesco e lasciamo libri in italiano! Ho solo un dubbio: sembra una vendetta la nostra??

Sacrifici. La festa della mamma si avvicina e la maestra di “lavori manuali” ha messo sotto i bambini a lavorare. Il  compito di PF è quello di fare una treccina lunga quanto il filo di lana consegnatogli. 15 metri, secondo lui; 3 metri secondo me! Ogni sera PF passa 5 minuti ad intrecciare i fili, naturalmente lamentandosi dell’enorme sacrificio che sta compiendo per farmi felice. Credetemi quando vi dico che sto contando i giorni che mancano alla festa della mamma!

Sassi! Venghino venghino Signori e Signore ad ammirare il magnifico sasso, ‘mmm pietra preziosa, recuperato da PF in giradino. Non crederete alla fortuna che abbiamo: il nostro giardinetto altro non è che una miniera segreta di diamanti. Qunado si dice… fortuna!

Il quaderno delle parole. A dire il vero non è proprio questo quello usato da PF, ma privarlo di quello originale sarebbe come tagliargli un braccio senza anestesia, quindi dovrete accontentarvi di vedere il surrogato. La storia è questa: il vocabolario di tedesco di PF si sta arricchendo giorno per giorno e cosi’ il suo maestro ha proposto a PF di scrivere su un quaderno le parole di cui non conosce il significato per poi condividerele con la classe. Va da sè che PF non si separa piu’ dal suo taccuino che lo accompagna anche a letto. Non sia mai che gli sogni una parola di cui non ignora il significato!!

Tate e lavoretti. Quando sono al mio corso di tedesco, PF deve stare alcune ore con delle tate insieme ad altri bimbi. Inizialmente temevo che potesse annoiarsi visto che i bimbi hanno età molto diverse e PF è il piu’ grande, ma le tate riescono a gestire molto bene il tutto e ogni volta arrichiamo la nostra collezione di “lavoretti con le tate”. L’ultimo della serie è “la rana che mangia la farfalla” (voi state ammirando la rana che ha GIA’ mangiato la farfalla): un po’ splatter come tema, ma a PF è piaciuto parecchio!

 

Vi aspetto tra una settimana per raccontarvi le nuove avventure di PF. Se volete, raccontateci le vostre, ci farebbe davvero piacere!

Qui potete scoprire tutto quello che abbiamo fatto in questi mesi.

Ti potrebbero anche interessare...

4 commenti

  1. ciao ragazza, vedo settimane intense! complimenti! ma nella vostra piscina scambiano i libri in svizzero tedesco? dovresti lasciarli in dialetto lombardo (magari bresciano per intenderci) questa si’ che sarebbe una vendetta! ma in italiano saranno solo contenti. noi settimane teatrali, concerti di flauto, feste di compleanno, controlli medici (troppi), insomma troppa socialità per un orso come me, però interessante…. baci a tutti e a presto

    1. Ciao cara,
      vedo che anche voi non scherzate con gli impegni!!
      La prossima volta che sono in Italia vedo di recuperare libri in dialetto milanese. Vendetta tremenda vendetta!! 😉
      Il nostro weekend in montagna è saltato causa febbrona (di Ale. Ci riproviamo questa settimana. Siamo carichissimi per lo spettacolo di Elena. Preparatevi ad applausi scroscianti!!
      Nel frattempo mi sto facendo di Soia e semi di lino: creano dipendenza?? 😉
      Non vediamo l’ora di rivedervi!
      Un bacione e un abbraccione a tutti

  2. ciao Paola, bellissimo leggere la vostra settimana…da noi anche i sassi a palate, adesso si cerca di aprirli (senza urtare le macchine parcheggiate…follia), ti volevo dire che appena ho scoperto un bellissimo negozio-laboratorio ad Uznach (vicino a voi: Haus der Edelsteine: ne ho preso alcuni chili per il compleanno di Fla’ di questo mercoledi’ il 2 aprile…ovviamente siete invitati :)) ciao! Edyta

  3. post-compelanno: venti bambini e noi: un dramma, ma mi sono diverita da morire…stanca…spero che da te va bene: sempre sole? da noi anche se Flavio ha compiuto 7…anni la nostra settimana era piena di punizioni varie…a presto 🙂

Rispondi a edyta Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting