Porta disegni da pizzeria

Piccolo Furfante ama la pizza… da sempre 😀

Anche quando aveva solo quattro dentini, il suo piatto preferito era la pizza! Ne ho la prova 😉

Va da sè che siamo sempre andati spesso in pizzeria 😀

Adesso che le sere senza Papà Ema sono lunghe da passare, capita ancora più spesso che io e Piccolo Furfante usciamo per trascorerre una piacevole serata in compagnia di cari amici o gustarci una gustosa pizza.

A volte le attese al tavolo possono essere  lunghe e  per passare il tempo cosa c’è meglio di una buona lettura (di solito Topolino) o di un disegno da colorare? 😀

Di solito stampo o preparo alcuni disegni, in modo da non farmi trovare impreparata se PF me li chiede quando siamo al tavolo.

Ero però un po’ stufa di portarmi dietro fogli svolazzanti o il nostro libro-tavolino da viaggio, così l’altro pomeriggio ho creato il “porta-disegni da pizzeria” 😀 tutto ricicloso naturalmente!

Cosa serve:

  • un rotolo di cartone
  • carta regalo
  • adesivo colorato (noi lo abbiamo usato bianco)
  • etichetta adesiva
  • forbici
  • colla
  • pennarello indelebile

Come l’ho creato:

Ho rivestito il rotolo di cartone con la carta da regalo (me ne era avanzata un pezzo con i disegni di Topolino) usando una bella quantità di colla. Ho rifinito i bordi del rotolo con dell’adesivo colorato (bianco nel nostro caso). Ho fatto più giri per bloccare bene la carta regalo e per evitare che i bordi del cartone si potessero facilmente rovinare.

Ho scritto su una stellina adesiva il nome di PF e l’ho incollata sul rotolo. Non si sa mai che qualche altro amichetto abbia la nostra stessa idea 😉

Il nostro portadisegni è comodo e sta nella borsetta senza occupare troppo spazio. I fogli rimangono bloccati e ben arrotolati senza il problema di eventuali spiegazzamenti.

Ora sto studiando una soluzione altrettanto pratica per portare i pennarelli 😀

LEGGI ANCHE…

Ti potrebbero anche interessare...

12 commenti

  1. Per il momento niente ristorante….sono bloccata con la schiena!…ma appena mi rimetto festeggeremo in pizzeria, magari con un portadisegni tipo il vostro!

    Baci,
    Roberta

  2. @Cogito ergo suo
    Quei rotolini mi piacciono un sacco. 😀
    Una domanda pratica: quando si consumano un po’ i pastelli a cera si riescono a prendere dalla loro taschina o bisogna sosituirli?
    Ti spiego PF per disegnare usa la forza bruta 😉 e di solito i pastelli o si spezzano in due o comunque si consumano velocemente. Noi usiamo anche i mozziconi, ma se non riesco a tirarli fuori dall’astuccio potrebbe poi esserci “un dramma” in pizzeria 😉
    Fammi sapere così, se funzionano, comincio a prepararli 😀 Sarebbero davvero comodi…

    @Roberta
    Spero che il mal di schiena passi presto…
    Una bella pizzata è il modo migliore di festeggiare 😀

    Bacioniiiiii

  3. …già…infilare i pennarelli dentro al rotolo (ma forse è troppo stretto…)? oppure attaccarne un altro a quello dei disegni e infilarci lì dentro i pennarelli (troppo ingombrante)?
    ciao a tutte :O)

  4. @Marika
    Abbiamo avuto la stessa idea: ho provato anch’io ad infilare i pennarelli nel rotolo, ma non ce ne stanno molti. ARGH!
    Perfetto sarebbe attaccare un astuccio al rotolo con una cordicella in modo che sia comodo e pratico da usare, ma mi piacerebbe fare un astuccio fatto a mano o ricicloso…
    Mmmmm! Devo farmi venire una buona idea 😀

    Baciiiii

  5. Guarda, con un pó di pazienza riesci a tirarli fuori premendo in fondo…insomma, un pó come si fa con il calippo :o)
    Io onestamente ODIO i pastelli a cera e se posso li “dimentico” opportunamente a casa portandomi solo i pastelli giganteschi e i pennarelli maxi…
    se vuoi ti mando una foto dei portapennarelli che ho fatto io per i miei due puponi, cosí ti ispiri a quelli ….

  6. Ciao Claudia 😀
    Mi hai scoperta: stavo leggendo (a ritroso) giusto adesso il tuo blog…
    Hai le mani d’oro! Ma quante cose belle fai?

    Anch’io non amo molto i pastelli a cera, ma PF ne ha una vera passione… Secondo me è solo per spirito di contestazione 🙂

    Se per te non è un disturbo mandarmi la foto… potrei vedere come farli. Non che sia brava con ago e filo, ma tentar non nuoce 🙂

    Ora torno al tuo blog: sono arrivata a dicembre…

    Baci

  7. ah! il porta pennarelli io l’ho riciclato usando la busta di plastica in dotazione con il costume da bagno acquistato l’anno scorso… ma si sta rompendo e attendo fiduciosa la tua proposta, vorrei fare tutto quello che pubblichi! Ma il tempo tu dove lo trovi, santa paletta!

  8. @Monica
    Ideona quella della busta di plastica. N eho giusta una nuova nuova: vado e provo!
    Claudia mi ha mandato le foto del suo astuccio. E’ davvero bello e mi ha fato venire qualche idea per realizzarne uno semplice semplice… 😀

    Il tempo? Non parlarmene: questa settimana sono distrutta! Sto facendo il giro degli uffici. ll comune si è dimenticato di darmi il certificato di matrimonio per il trasferimento di residenza, così devo ritornare di nuovo all’anagrafe stamattina. E’ la 4° volta questa settimana! Non ne posso più 🙁

    Quanto vorrei che ci fossero 2 me!!! 😀

    Bacioniiiii

Rispondi a Roberta Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting