Venerdi’ del libro: Vuoi diventare uno Jedi?

Questo Venerdi’  vi parlero’ di una serie che sta entusiasmando PF, amante di Star Wars.

Generalmente PF legge in tedesco, ma qualche volta compare anche qualche libro in italiano tanto per non perdere l’allenamento e rilassarsi un po’. Nell’ultimo viaggio in Italia ha voluto a tutti i costi compare “Vuoi diventare uno Jedi?” attratto inevitabilmente dall’argomento.

E’ un romanzo di circa 300 pagine, ben scritto e con illustrazioni belle e particolari. Quello che è piaciuto piu’ a PF è stato il fatto che il libro è raccontato in prima persona e, come mi ha raccontato, è come vivere in prima persona le avventure del protagonista, Luke Skywalker.

Questo libro in particolare racconta e riadatta le vicende del film numero 5 della saga: “l’impero colpisce ancora”. Contiene inoltre  delle lezioni per diventare un vero Jedi. Queste parti anche se spezzano un po’ la lettura sono molto simpatiche e contengono anche una morale e spunti di meditazioni adattissimi ai piu’ piccoli.

Di questa serie esitano altri due libri che riprendono il quarto e il terzo episodio della saga cinematografica: una nuova speranza e il ritorno dello Jedi.

 Star Wars –  Vuoi diventare uno Jedi? di Adam Gidwitz

E cosi’, tu vorresti diventare uno Jedi? Bè, lo capisco. Sembra forte. Potresti spostare oggetti con la mente. E controllare le persone con il pensiero. Oh, e le spade laser. Già quelle sono proprio grandiose. Ma, ascolta bene, non si tratta solo di controllare le menti e brandire armi fatte di luce. Essere un Jedi richiede pazienza, forza e consapevolezza di sè. E allenamento. Molto allenamento. Vuoi ancora diventare un Jedi?

 

Vi auguro un buon weekend e tante letture piacevoli. Ora aspetto i vostri preziosi consigli! Eccoli:

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

26 commenti

    1. E’ stato uno dei miei libri preferiti, ma non l’ho mai letto in lingua originale. Complimenti a Margherita per il suo bellissimo inglese

  1. Grazie, anche il tuo Venerdì è un utilissimo suggerimento per regali natalizi.. ;-**
    Anch’io oggi partecipo con un post che parla di un libro che consiglio proprio in vista delle feste. A noi è stato regalato la scorsa estate e non ne ho mai parlato prima. Ma in vista del Natale stavo giusto pensando di ordinarne un paio per i miei nipotini e mi è venuto in mente che forse l’idea poteva tornare utile anche ad altre mamme e zie 😉 Il libro di cui vi parlo oggi è La Magia del Mio Nome: http://www.neomammaonboard.it/2017/10/il-venerdi-del-libro-la-magia-del-mio-nome.html

    1. Libro molto interessante. Pensare di camminare a piedi nudi nei boschi vicino casa mi preoccupa pero’ un po’: tra sassi, rami, aghi di pino non mi godrei molto la passeggiata.
      Mi piace pero’ la filosofia che sta dietro a questa idea. Comincero’ con leggere il libro…

  2. A questo punto si impone una domanda: quanti anni ha PF? Perché il fatto che abbia 300 pagine mi fa ben sperare, e dunque non potrebbe andare per la biblioteca di scuola? Così avrei una scusa per spulciarlo anch’io, che per i jedi ho avuto sempre un debole…
    Quanto a me, continuo con la storia di Anna dai Capelli Rossi: terzo volume, fascinoso come i primi due:
    http://ildiariodimurasaki.blogspot.it/2017/10/il-baule-dei-sogni-lucy-maud-montgomery.html

    1. Solo un commento al tuo libro: “Povero Royal Garner che brutto ruolo gli tocca!” 😉

      Ale ha 11 anni e se l’ha letto lui (che di solito brontola per la lunghezza dei libri) direi che è perfetto per la biblioteca di scuola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting