Mollette d’arte: trova il particolare

“Mamma, guarda! Questo toast sembra un Kandinsky!!” L’altra mattina Piccolo Furfante se n’è uscito cosi’ e solo perchè Papà Ema aveva tagliato i suoi toast a forma di cerchio, quadrato e triangolo.

“Bene, bene…” mi sono detta “si sta appassionando all’arte! A patto che, sentendolo, non lo prendano per pazzo!! 😀

Cosi’ , tra gioia e un filo di preoccupazione ;-), ho passato la mattinata a pensare a qualche divertente attività “artistica” da fare con lui. Volevo pero’ realizzare qualcosa di diverso dalla solita “serata dell’artista”, un gioco simpatico, ma che ci permettesse di conoscere nuovi artisti.

Per prima cosa ho stampato un po’ di immagini: Picasso, Magritte, Miro’, Monet, Renoir. Insomma una bella macedonia d’arte.

Con le immagini in mano era piu’ semplice farmi venire in mente qualcosa ed infatti è stato cosi’! Il nostro gioco si chiama “Mollette d’arte” ed ecco come funziona:

Su delle mollettine ho attaccato un pezzetto di un quadro famoso, un piccolo particolare che deve essere abbinato al quadro corrispondente di cui si ha l’immagine intera. Il gioco è semplice, ma bisogna essere veloci. Munitevi di una clessidra o di un cronometro e ne vedrete delle belle.


Continue Reading

Giocare con l’arte: Piccolo Furfante incontra Klee

Dopo aver conosciuto Kandinsky, l’altra sera Piccolo Furfante ha inconrato Klee.

Come l’altra volta, avevo preparato 3 opere del pittore  e ho fatto scegliere a Piccolo Furfante quale fare.

PF era molto affascinanto dal “castello”, ma pensando fosse troppo difficile per lui ha preferito riprodurre il volto. Dopo un po’ pero’ si é stufato e me l’ha lasciato finire di colorare, arraffando impunemente  il mio “castello” :-0

A Papà Ema é toccata l’opera piu’ facile e riprodurla, pari pari, gli ha dato  un sacco di soddisfazione 😀

Come per Kandinsky, Piccolo Furfante non ha avuto problemi a cimentarsi con Klee e non ha mancato di sciorinare commenti per tutta la sera. Eccone qui alcuni:

Al Kandinsky piacevano i triangoli, ma questo qui é fissato con i quadrati

  • Il Klee quando ha fatto questa faccia si é accorto di non essere molto capace e allora ha detto che era un’opera d’arte cosi’ la sua maestra non gli diceva che non era capace di disegnare
  • Il Klee é come me: gli piace il rosso… forse pero’ aveva finito gli altri colori!
  • Invece di usare tutti ‘sti quadrati, non faceva prima a fare un quadrato solo? Ne aveva di tempo da buttar via: ci metto una vita a finirlo!
  • Il disegno che ho dato a Papà é facile da fare. In realtà non é un disegno: è uno scarabocchio che il Klee ha fatto per vedere come veniva! Pero’ a Papà non dirlo che ci rimane male!

LEGGI ANCHE...

Continue Reading

Giocare con l’arte: la serata Kandinsky

L’altro giorno leggevo questo bellissimo post di MadreCreativa sull’arte e i bambini e me ne sono innamorata! Non di MadreCreativa, ma dell’idea! :mrgreen:

Cosi’ ieri sera, in attesa della cena abbiamo inaugurato la Serata Kandinsky.

Avevo in giro per casa delle cartoline di opere dell’artista e cosi’ ne ho fatte scegliere 3 a Piccolo Furfante: un quadro per ognuno di noi! Poi abbiamo allestito il nostro atelier (il tavolo della sala) e armati di matite colorate e fogli da disegno ci siamo messi a disegnare.

Se devo essere sincera pensavo che PF si stancasse subito come ultimamente gli capita quando si stratta di disegnare e colorare ed invece si è fatto prendere dall’idea e cosi’ abbiamo passato la serata chinati sui fogli! Anche Papà Ema (che non ama le performance artistiche) si è impegnato al massimo.

Non contento di fare solo il proprio disegno PF passava dall’uno all’altro ed elargiva consigli a tutti: “Questa palla doveva essere piu’ grande!”, “No! La riga qui era piu’ bassa!”, “Questo coso qui era giallo e non arancione¨”

Insomma un vero e proprio rompino!! 😉

Continue Reading