6 idee prese in rete per… maschere di Carnevale tutte da stampare

In cerca di idee per questo carnevale, mi sono imbattuta in tanti splendidi siti che mettono a disposizione bellissime maschere tutte da stampare.

Eccone una piccola raccolta per voi:

idee per maschere da stampare

  1. 4 modelli per creare delle bellissime maschere di feltro
  2. 5 maschere per trasformarsi in simpatici robot
  3. Diventare supereroi in un batter di ciglia
  4. La maschera per tutti i fan di Minecraft
  5. Maschere preistoriche
  6. 150 maschere tutte da stampare!

Sulla mia pagina Pinterest dedicata ai costumi fai da te troverete piu’ di 100 idee da poter realizzare!

Qui invece  tutte le idee prese in rete finora!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Evviva il Carnevale ! : il libro – gioco tutto da stampare

Il carnevale si avvicina, ma qui da noi non lo si festeggia o per meglio dire ci saranno delle parate in strada e delle piccole feste , ma non fa parte della tradizione locale e quindi passerà un po’ in secondo piano!

Dato che è una delle feste che mi piace festeggiare, ho pensato di realizzare un mini libro-gioco per assaporare un po’ il clima di festa.

libro gioco carnevale da stampare

Ecco allora che nasce “Evviva il Carnevale!” un libricino da stampare ed assemblare con semplici e simpatici giochi per intrattenere i bambini.

Qui trovate il libro gioco del carnevale da scaricare!

Altre idee prese in rete:

LEGGI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… maschere di carnevale fai da te

Carnevale ormai è alle porte. Ecco quindi 6 idee per maschere fai da te facili facili!

6idee21

  1. La maschera da principessa di Grey Luster Girl
  2. I musetti di animali di Baby Jungle
  3. Le maschere di Angry Birds di Alphamom
  4. Le maschere riciclose di Design Mom
  5. La maschera chic di Sprinkles in Springs
  6. La maschera di Batman di A Thousand Phases

Sulla mia pagina Pinterest dedicata alle MASCHERE troverete tante altre idee fai da te!

Qui invece trovate tutte le idee prese in rete finora.

Continue Reading

La maschera di Spiderman a modo nostro

 

maschera spiderman fai da teLo so, lo so che manca ancora parecchio a Carnevale, ma questa maschera noi l’abbiamo preparata per Halloween quindi prima che mi dimentichi di raccontarvela, pubblico il post.

La fiaba racconta che PF doveva andare ad una festa, ma si ritrovava con un bellissimo costume di Spiderman senza pero’ nessuna maschera da indossare. Come al solito la sua mamma (cattiva o creativa, scegliete voi!) non voleva comprargliela, cosi’ poco prima della festa armata di pennarello rosso e colori per vetrofania si è messa a realizzarne una. Il risultato è stato apprezzato e PF ha potuto andare alla festa felice e soddisfatto!

Se vi ritrovare nella stessa situazione dell’eroe di questa fiaba, ecco qui le istruzioni per realizzare la vostra maschera.

Cosa serve:

maschera spider bambini fai da te bambini

  • maschere di cartone bianco (io l’ho trovata al supermercato nel reparto hobbistica, costo 5 euro epr 3 mascherine!)
  • pennarello rosso
  • colore nero per vetrofania

Come realizzarla:

Pitturate la maschera con il pennarello rosso. Ci metterete in tutto 5 minuti. A questo punto prendete il colore nero per vetrofanie e incominciate a disegnare le righe delle ragnatela. Per prima cosa disegnate delle linee che partono da un punto al centro degli occhi, poi unite tra loro le linee per formare una ragnatela. Da ultimo disegnate il contorno occhi. Per questa operazione vi serviranno meno di 10 minuti.

Ora lasciate asciugare! Una volta che il colore da vetrofania sarà asciutto, la vostra maschera sarà pronta.

Perchè ho usato il colore per vetrofanie e non un pennarello normale? Perchè questo colore rimane lucido ed in rilievo e l’effetto è davvero particolare.

Altre idee prese in rete:

LEGGI ANCHE…

  1. Maschere da mostro riciclose
  2. Creare una maschera riciclosa con le scatole delle uova
  3. Il cuoco pasticcione
  4. Corone fai da te senza ago e filo
  5. Uno scudo di carta per prodi cavalieri
  6. Un cappello di laurea fai da te
  7. Una maschera di stelle filanti
  8. Giocare agli indiani
  9. Creare un cavallino da cowboy
  10. Tante idee per maschere fatte in casa
  11. Il cappello del pirata Barbagianni
Continue Reading

Giochi e lavoretti di Carnevale per tenersi in forma

Pronti per il Carnevale? Noi per nulla! Qui si respira poco l’aria carnevalesca, nemmeno a scuola stanno preparando nulla, per cui mi sento un po’ un pesce fuor d’acqua…

In attesa che mi venga qualche idea illuminante per abbellire la casa, vi propongo un po’ di giochi e lavoretti…

giochi e lavoretti di carnevale per bambini

  1. Schede di pregrafismo sul Carnevale
  2. Lo scoiattolo che gioca con i colori
  3. Tanti disegni da colorare
  4. Il castello  dei cavalieri riciclosi
  5. Costruire un forziere dei pirati
  6. Giocare con i vestiti e imparare i colori
  7. Un’allegra ghirlanda di Carnevale
  8. Libro-gioco fai da te
  9. Un arcobaleno di stelle filanti

Che dire d’altro? Buon divertimento!

 

Continue Reading

13 maschere per un Carnevale fai da te

Carnevale si avvicina e noi siamo ancora in alto mare: PF da cosa si vestirà? Guerriero stellare, Darth Fenner, cowboy, astronauta, mostro selvaggio? Non ne abbiamo ancora idea! 😯

Intanto ecco qui 13 idee fai da te per creare maschere e travestimenti in casa:

13 maschere di carnevale

  1. Maschere da mostro riciclose
  2. Creare una maschera riciclosa con le scatole delle uova
  3. Una spada da cavaliere tutta riciclosa
  4. Il cuoco pasticcione
  5. Corone fai da te senza ago e filo
  6. Uno scudo di carta per prodi cavalieri
  7. Un cappello di laurea fai da te
  8. Una maschera di stelle filanti
  9. Una borsa da postino tutta riciclosa
  10. Giocare agli indiani
  11. Creare un cavallino da cowboy
  12. Tante idee per maschere fatte in casa
  13. Il cappello del pirata Barbagianni
Continue Reading

Nella casa di mostri selvaggi: tante idee per maschere fai da te

L’altra settimana siamo finalmente riusciti a vedere il film “Il paese dei mostri selvaggi” tratto dal libro di Sendak

A Piccolo Furfante il libro era piaciuto un sacco e  temevo che il film non lo prendesse per niente, ma malgrado i miei timori è piaciuto: è stupendo! Ci è piaciuto davvero tanto e, non contenti, ce lo siamo visti per due sere di fila.

E’ un po’ diverso dal libro, naturalmente, ma è fatto davvero bene e PF si è divertito ad interpretare i vari Mostri Selvaggi nonchè il piccolo Max. Temevo che potesse spaventarsi (dato che i mostri sembrano veri e fanno un po’ di paura) ma non è successo nulla.

Il film offre anche tanti spunti per affronatre argomenti particolari come la rabbia, la paura della perdita, l’amicizia, il perdono… Insomma un film da vedere.

Ieri pomeriggio, mentre PF si divertiva a spaventarmi facendo uno dei tanti mostri selvaggi, mi è venuta l’idea di creare delle maschere.

Non avevo in casa del cartoncino, quindi abbiamo usato dei sacchetti di carta. Sono risultati perfetti. Costruire le maschere è davvero semplice.

Cosa abbiamo usato:

  • sacchetti di carta di piccole dimensioni
  • forbici
  • pennarelle
  • pipette

Ecco come abbiamo creato le nostre maschere da Mostro selvaggio:

Per prima cosa abbiamo tagliato le maniglie alle borsette e abbiamo fatto due fori per gli occhi.

Poi ci siamo sbizzarriti a colorarle per vedere chi la faceva piu’ mostruosa.

Dato che nel film i mostri avevano le corna, le abbiamo create anche noi usando le pipette colorate. Ho fatto due forellini nella parte chiusa del sacchetto e vi ho infilato due pipette, bloccandole con un bel nodo.

Le pipette, avendo un’anima di ferro, possono assumere varie forme e cosi’ di volta in volta le nostre corna sono dritte dritte o a spirale, in piedi o afflosciate.

Ora ognuno di noi ha una maschera da Mostro Selvaggio, anche se io sono l’unica ad avere l’onore di essere “la Mamma Mostra Selvaggia” 😀

E dato che siamo in pieno periodo carnevalesco, ecco un po’ di idee facili facili da realizzare per e con i bimbi:

 

  1. Giocare agli indiani
  2. Creare uno scudo di carta
  3. Il cappello del pirata Barbagianni
  4. Tante idee per maschere fatte in casa
  5. Una maschera di stelle filanti
  6. Una spada da cavaliere tutta riciclosa
  7. Il cuoco pasticcione
  8. Creare una maschera riciclosa
  9. Un cappello di laurea fai da te
Continue Reading

Decorazioni di Carnevale facili facili: la ghirlanda da porta

In casa P. quest’anno Carnevale sta arrivando senza che neanche ce ne accorgiamo. Siamo indietro con tutto: costumi, addobbi e lavoretti.

Un po’ perchè il mio corso di tedesco mi sta impegnando molto, un po’ perchè con la neve siamo spesso fuori a giocare, un po’ perchè PF ultimamente è interessato agli animali e non vuol fare altro che attività su squali, orsi e marmotte…

Dato che volevo assecondare i suoi interessi, ma nello stesso tempo fare qualche lavoretto sul Carnevale ho pensato a qualcosa che potesse accontentare entrambe le esigenze.

La nostra ghirlanda di Carnevale ha quindi per tema gli animali.

Cosa serve:

  • Carta
  • Forbici
  • Pastelli, pennarelli o tempere
  • adesivo
  • filo di rafia

Come abbiamo creato la nostra ghirlanda:

Per prima cosa ho stampato, facendole sciegliere a PF, delle maschere da colorare tutte di animali: un leone, un gufo, un anatroccolo, una scimmietta…

La maggior parte delle nostra maschere provengo dal sito Animal jr

Poi con un po’ di pazienza ci siamo messi a colorarle. Molte le ho finite io perchè PF si era stufato un po’, dato che sono abbastanza grandi.

Gli è piaciuto di piu’ ritagliarle e lo ha fatto con moooolta pazienza, sorprendendomi molto.

Dopo un lungo lavoro di forbici, avevamo sei maschere pronte all’uso.

Abbiamo tagliato un filo di rafia arancione e lo abbiamo appiccicato con l’adesivo alle maschere, in modo da formare una lunga fila.

A questo punto la nostra ghirlanda era pronta. Non è rimasto altro che appenderla alla porta.

Altre idee prese in rete per abbellire le nostre stanze:

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Riciclo creativo: maschere di Carnevale fai a te

Ormai carnevale è vicino e di maschere ne abbiamo piena la casa, ma dato che noi piace pensare a modi originali per riciclare gli oggetti, ecco che proprio l’altro pomeriggio abbiamo creato delle maschere davvero particolari, fatte con i contenitori di cartone delle uova.

Cosa abbiamo usato:

  • contenitori di cartone delle uova
  • pennarelli
  • forbici
  • fantasia

Come le abbiamo create:

Ho ritagliato i contentori delle uova (si fa un po’ di fatica perchè sono spessi e rigidi) in modo da ricavarne dei pezzi composti da solo due portauova. Ho sagomato la forma del naso e tolto, sul retro, quei pezzi di cartoncino che non facevano aderire bene la maschera al viso. Ho, infine, praticato due buchi  per gli occhi.

A questo punto, io e Piccolo Furfante ci siamo messi a decorarle con i pennarelli. Si possono utilizzare tantissime altre tecniche perchè la maschera è fatta di cartone e ci si può sbizzarrire con tempere, collage, acquerelli…

Una volta finite, ho praticato due forellini e vi ho inserito un elestico per poter indossare la maschera.

Ne abbiamo fatte di tanti tipi e tutte multicolori: chi più ne ha più ne metta 😉

Vi piace il nostro Pingu mascherato? 😀

Altre idee dalla rete:

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Cucinare i libri: i cuscini “golosi” di Fata Piumetta

Fata Piumetta è una delle fiabe sonore preferite da Piccolo Furfante. Nei nostri viaggi verso Zurigo mi tocca ascoltarla almeno 2 volte, nei casi peggiori  anche 4. 😯

A Piccolo Furfante piacciono due pezzi in particolare della storia: uno è quando Fiorenza sprimaccia i cuscini per far nevicare e la seconda è quando la povera Tilde ritorna a casa tutta impeciata. Se non conoscete la storia, la potete ascoltare qui e tenermi compagnia 😉

L’altro giorno Papà Ema stava preparando le chiacchiere e mentre ce le stavamo gustando, Piccolo Furfante si è messo a canticchare la canzoncina di Fata Piumetta:

 

Quando Fata Piumetta alla finestra si affaccia e i cuscini sprimaccia,

lieve lieve vien giù la neve

son le piume dei cuscini di Fata Piumetta che diventano neve

è di piume la neve che scende lieve lieve

In effetti guardandole da vicino, le nostre chiacchiere tutte cosparse di zucchero a velo sembrano proprio dei cuscini da cui cade la neve 😀

Ecco allora come cucinare i cuscini di Fata Piumetta, meglio conosciuti come chiacchiere di carnevale ;-).

Ingredienti per 2 bei vassoi pieni:

  • 360 g di farina 00
  • 40 g di zucchero semolato
  • 2 uova
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • scorza grattuggata di 1/2 limone
  • 35 g di burro
  • 120 g di vino bianco secco (ottimo il Moscato Secco Trentino) o marsala
  • 1 pizzico di sale
  • 1 litro di olio di semi di arachide o olio per frittura (per friggere)
  • zucchero a velo vanigliato

Come abbiamo preparato i nostri cuscini:
Abbiamo lasciato ammorbidire il burro.
In una ciotola abbiamo versato la farina, lo zucchero semolato e il sale. Abbiamo unito il burro morbido, le uova intere, il vino, il lievito e la scorza di limone grattuggiata fine.

Abbiamo, quindi, lavorato l’impasto con le mani per amalgamare bene tutti gli ingredienti. Se l’impasto si appiccica alle dita,aggiungete poca farina.

Abbiamo fatto una palla e abbiamo lasciato riposare per 30 minuti.

Passato questo tempo, abbiamo preso dall’impasto una pallina di circa 40 g e con il mattarello o, meglio ancora, con la macchina per fare la pasta  :mrgreen: , abbiamo tirato una sfoglia molto sottile (penultima tacchetta della macchina).

 

Abbiamo infine ritagliato le chiacchiere, oops i cuscini di Fata Piumetta ;-), con la rotella dentata e li abbiamo fritti. Per rendere le nostre chiacchiere simili a cuscini, non abbiamo fatto i tipici tagli all’interno del rettangolo di pasta.

Attenzione alla frittura: utilizzate una padella bassa a bordi larghi (non la friggitrice), abbondate con l’olio e mantenedolo ad una tempertura alta, ma non eccessiva. Una buona misura della corretta temperatura é:

  • le chiacchiere salgono a galla e fanno le bolle non appena vengono immerse nell’olio, segno che la temperatura é abbastanza alta,
  • non esce fumo dalla padella, segno che la temperatura non é eccessiva.

Le chiacchiere dovrebbero cuocere 10 secondi per lato, oltre si bruciano. Devono avere un bel colore biondo e non troppo scuro.

Conviene friggerle 2/3 per volta ed essere veloci a girarle e toglierle dal fuoco.

Una volta fritte, le abbiamo scolate bene dall’olio, appoggiandole su della carta assorbente.

Solo dopo averle fritte tutte e quando erano ben fredde, le abbiamo guarnite con lo zucchero a velo. Non sembrano davvero dei cuscini? E vedete la neve che cade? 😉

Questa ricetta partecipa all’iniziativa:

UNA RICETTA PER IL SANTA LUCIA promossa da Caris, che ho scoperto grazie ad Ilaria.

Invito tutti, ma proprio tutti, a parteciparvi perchè è davvero triste che possano accadere cose simili! Rimbocchiamoci le maniche, indossiamo i nostri grembiuli e sguainiamo i nostri cucchiai… più siamo, meglio è! 😀

LEGGI ANCHE…


Continue Reading