Cuciniamo con il Didò

food1

A Piccolo Furfante piace sia cucinare che giocare con il Didò (o la pasta di sale). Per quanto riguarda il cucinare, appena possiamo (e qui è sempre una questione di tempo… ARGH!), ci dilettiamo insieme  a preparare piattini succulenti. Le nostre specialità sono dolci, ragù e pizze!!

Quando non c’è nulla da cucinare, perchè già tutto pronto o perchè a dieta (come dopo queste feste!), ci buttiamo sul Didò (o pasta di sale). Il cibo giocattolo lo attira, ma non gli da’ molta soddisfazione: non si può tagliare e maneggiare come quello vero. Non è manipolabile e tra le mani è freddo e rigido.

Così ieri, mentre giocavamo con il Didò ho deciso di fare un piccolo esperimento: costruire del cibo. Un successone! Finalmente poteva tagliare, affettare, mescolare ed impastare. Ha cotto nelle sue pentole un ottimo minestrone di verdure e nel suo forno una succulenta pizza blu fosforescente – avevamo finito il bianco!!!! 😉

A volte basta davvero così poco…

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Pastelli a cera fai da te!

Ecco un buon modo per recuperare i rimasugli dei pastelli a cera che non sono più utilizzabili dai bambini perchè troppo piccoli. Cosa c’è di meglio che ricreare altri pastelli a cera e incominciare a colorare di nuovo?

Ho trovato questa idea su Crafty Daisies in cui, tra l’altro,  è spiegato in dettaglio tutto il procedimento.

dscn41352

Di cosa abbiamo bisogno:

1) rimasugli di pastelli a cera

2)una teglia per muffin

3)un forno

4)un congelatore

5)circa mezz’ora di tempo

Cosa dobbiamo fare:

1) mettere i resti dei pastelli a cera nella teglia dei muffin. Se come me siete poi dubbiosi nel riutilizzare per cucinare la teglia è meglio che usiate come copertura della carta forno (attenti a farla aderire bene alle pareti) o, meglio ancora, i piccoli contenitori di carta per muffin pensati proprio per cucinare.

Per fare in modo che il risultato finale sia ottimo è meglio  mischiare insieme poche  varietà di colori.

2) mettere la teglia in forno (con la porta socchiusa) a 120 gradi per circa 6/8 minuti. I pastelli si sciolgono velocemente quindi bisogna stare attenti a non bruciarli.

3) togliere la teglia dal forno, aspettare che si raffreddi e poi porla nel congelatore per circa 30 minuti.

4)a questo punto non resta che estrarre i nuovi pastelli a cera dalla teglia e iniziare a disegnare.

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Costruire il villaggio di Thomas

Piccolo Furfante adora giocare con i trenini di legno e soprattutto adora Thomas & Friends. Così, come da richiesta, Babbo Natale sotto l’albero ha lasciato una bella pista di legno (IKEA) con alcuni trenini della collezione Thomas e qualche altra carrozza di varia origine.

La pista ora occupa parte del soggiorno e per arrivare al divano bisogna fare un po’ di acrobazie, ma devo dire che ne è valsa proprio la pena!

Per aumentare il divertimento e per accrescere le  nostre abilità di acrobati, ho costruito un piccolo villaggio in carta. I modelli, scaricabili gratuitamente, li ho trovati su questo sito ( Meddybemps Miniatur Village). Ho poi incollato il tutto su dei cartoncini e ho seguito le istruzioni (davvero molto semplici) per il montaggio delle casette. L’effetto è realistico e devo dire che, malgrado il tempo perso nell’assemblaggio dei pezzi, il lavoro è stato apprezzato :  Piccolo Furfante passa ore a giocare sia con i trenini che con la città di carta… e questo non è poco!

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Relax in spiaggia

Eccoci in spiaggia in una bella ed assolata giornata di gennaio!

Dopo aver corso, giocato a prendersi e raccolto sassolini e conchiglie (restituite poi al mare) c’è bisogno di un po’ di  riposo giocando a disegnare sulla sabbia Barbapapà, nuvolette e soli.

Imparare dove mettere occhi, naso e bocca non è una cosa semplice… ma di certo è moooolto divertente!

Continue Reading

Giocare con i colori

Essere in vacanza costretti in casa per la pioggia ci ha reso abbastanza malinconici e PF particolarmente agitato. Cosi’ ho dovuto usare un po’ di inventiva per  riutilizzare in modo creativo i pochi giochi a disposizione.

Ecco tre semplici attivita’ da poter fare con i pezzi del Lego per giocare, divertendosi, con i colori.

Materiali:

-mattoncini Lego

-formine colorate da spiaggia

-paletta e secchiello

– timer cucina

1) Usando come recipienti alcune formine colorate della spiaggia abbiamo giocato a riconoscere e categorizzare i colori: ad ogni formina dovevano corrispondere i mattoncini dello stesso colore.  Per render il gioco piu’ divertente abbiamo giocato insieme a chi riconosceva piu’ colori e abbiamo poi usato un timer (da cucina) per vedere chi  era il piu’ veloce

2)Abbiamo distribuito sul tavolo da gioco tutti i mattoncini di piccole dimensioni. Io nominavo un colore e PF doveva infilarsi sulle punte delle dita tutti i mattoncini corrispondenti al colore nominato. Il divertente era non solo riuscire a riconoscere i pezzi, ma soprattutto farli rimanere in equilibrio mentre si cercava di infilare i successivi.

3)Abbiamo distribuito sul tavolo tutti i mattoncini a disposizione (piccoli e grandi). Io nominavo un colore e PF raccoglieva con la paletta da spiaggia i mattonici del colore corrispondente mettendoli dentro il secchiello. Munita poi anch’io di un cucchiaio (non avevo altre palette a disposizione, ARGH!) mi sono unita al gioco e con il contributo del solito timer da cucina ho scatenato l’ilarita’ di PF.

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Disegnare ed imparare le Forme

Ecco una semplice e divertente attivita’ da fare quando si e’ lontani da casa e non si hanno a disposizione tanti strumenti. Bastano un piccolo normografo con intagliate diverse forme e una scatola di pastelli colorati.

Il nostro righello e’ di un simpatico color verde che ha attirato subito la curiosita’ di PF.  Ci siamo divertiti cosi’ a seguire con la matita le sagome e a riconoscerle poi sul foglio. Il passo successivo e’ stato quello di  colorarle assegnando  un colore specifico ad ogni gruppo di forme.

LEGGI ANCHE…

Continue Reading