Il gioco dell’oca per imparare l’alfabeto

Era già da un po’ che volevo raccontarvi di questo gioco, ma non avevo avuto molto tempo per assemblare le foto e scrivere il post e cosi’, con grosso ritardo, ve lo propongo ora, quasi all’inizio delle scuole.

E’ il classico gioco dell’oca con pedine e dadi che si muovono lungo un tracciato, con penitenze da fare e traguradi da raggiungere. Cos’ha allora di diverso? E’ un gioco pensato per imparare e dvertirsi con l’alfabeto.

Cosa  serve:

  • un pezzo di cartone rigido grande poco piu’ di un foglio A4
  • tempera verde
  • pastelli a cera: bianco, nero, rosso
  • penarello indelebile verde
  • adesivi con faccine
  • righello
  • lettere magnetiche
  • 1 dado a sei facce

Come ho costruito il tabellone di gioco:

Per prima cosa Piccolo Furfante ha colorato tutto il cartone rigido con della tempera verde: un lavoretto facile facile che è stato un pretesto per riprendere in mano colori e pennelli 😀

Una volta asciutto il cartone ho disegnato, usando il rughello, con il pastello a cera bianco il campo di gioco: un lungo serpentone.

Ho quindi tracciato con il penarello indelebile verde 25 caselle, alte circa 3,5 cm l’una. Usare il pennarello indelebile non è il massimo: la punta dopo un po’ si impregna della cera del  pastello bianco e fa fatoca a scrivere. Molto meglio usare un altro pastello a cera per tracciare le linee 😀

Le caselle sono 25:  21 per le lettere, 2 per le caselle in cui si perde un turno (adesivo con faccina triste), 1 casella in cui si va avanti di una casella (adesivo con faccina sorridente), 1 casella d’arrivo.

Sulle 21 caselle ho disegnato con il pastello a cera nero le 21 lettere dell’alfabeto. Ho poi disegnato ai lati di alcune caselle delle frecce rosse che signifcano “salta alla casella successiva” e delle frecce nere che significano invece “torna alla casella precedente”. In totale sono: 4 frecce rosse e 5 frecce nere.

Ecco le regole del gioco:

Si dispongono su ogni casella le lettere magnetiche corrispondenti alla lettera sulla casella. A turno i giocatori tirano il dado seguendo le istruzioni tracciate nel percorso: indietreggiano se trovano una freccia nera, si fermano un turno se arrivano sulle faccette tristi, avanzano se incontrano le frecce rosse…

Ogni volta che si sosta su una casella il giocatore si impossessa della lettera magnetica corrispondente, ma solo se dice una parola iniziante con quella lettera. Se non si dice o non è corretta, la lettera magnetica rimane al suo posto. Se la casella è vuota perchè un altro giocatore vi è già passato, il secondo giocatore non prende nulla.

Vince chi arriva per primo alla casella del traguardo, ma… e qui c’è un ma… deve riuscire a creare una parola con le sue e le lettere magnetiche degli avversari. Se non ci riesce,  non avrà vinto ed il compito spetterà a chi dopo di lui arriva sulla casella di arrivo.
A Piccolo Furfante piace un sacco questo gioco, soprattutto quando deve trovare una parola che inizia con la lettera della casella in cui è finito. Ha, pero’, ancora difficoltà a costruire parole autonomamente e per questo lo aiutiamo noi 😉

Altre idee dalla rete per giocare con le lettere…

LEGGI ANCHE…

 

Continue Reading

Giocare con le tabelle per impare i numeri

Ai bambini dell’ultimo anno d’asilo, di solito, vengono proposte delle attività sugli insiemi e sui numeri con l’uso di semplici tabelle.

Qualche giorno fa, Piccolo Furfante ha visto i bimbi grandi della sua classe compilare queste tabelle e, naturalmente, appena arrivato a casa me le ha chieste.

Ero un po’ scettica all’inizio: mi sembravano un po’ troppo complicate per lui. Non volevo però scoraggiare la sua voglia di provare e dopo l’ennesima richiesta gliene ho preparare alcune, semplici semplici.

Continue Reading

Schede gioco di primavera

Eccole qui finalmente 😀

E’ da settimane che le ho preparate ma non avevo ancora avuto il tempo nè di stamparle per Piccolo Furfante nè, tanto meno, di postarle per voi.

Cosa?

Bè, le schede gioco sulla primavera, piene di fiori, apine, farfalline e sole, tanto sole 😀

Ora abbiamo schede gioco per ogni stagione:

Continue Reading

La scatola delle lettere ovvero un alfabetiere in 3 dimensioni

Qualche settimana fa ho visto questa idea su A Heart For Home e me ne sono subito innamorata.

Sono corsa immediatamente al negozio “Fai da te” sottocasa e mi sono procurata il contenitore per ricrearla.

Di cosa sto parlando? Di un abbecedario a 3 dimensioni, perfetto per imparare le lettere dell’alfabeto, per abbinare il suono dell’iniziale dell’oggetto alla lettera ed inventare un sacco di giochi simpatici.

Ho chiesto all’ideatrice di questa attività, Julie del blog The Adventures of Bear, se potevo presentarvela e lei ha accettato con gioia. Grazie Julie! 😀

Cosa serve:

Continue Reading

Uova di Pasqua per giocare con l’inglese

Easter Eggs

Five little Easter eggs, lovely colors wore,
Mother ate the blue one, then there were four.

Four little Easter eggs, two and two you see,
Daddy ate the red one, then there were three.

Three little Easter eggs, before I knew,
Sister ate the yellow one, then there were two.

Two little Easter eggs, oh what fun,
Brother ate the purple one, then there was one.

One little Easter egg, see me run,
I ate the green one, then there were none.

“Uffa! Anche questo l’ho già fatto!” Piccolo Furfante l’altra sera era un po’ indispettito: non trovava un disegnino da colorare sulla Pasqua che fosse di suo gradimento. Avrà brontolato per un’ora buona: quello era troppo piccolo, quello troppo semplice, quello troppo complicato, quello troppo grande, in quello non c’era Easter Bunny, in quello non c’erano pulcini… 😯

Presa dalla disperazione ho deciso di disegnargli io qualcosa ispirandomi alla filastrocca inglese Five little Easter Eggs. Ho creato allora 5 uova da colorare, che abbiamo poi ritagliato ed incollato ad un cartoncino per giocare.

Se volete giocare anche voi alle uova pasquali, ecco le uova da colorare ed il video per spiegarvi come fare a giocare con la filastrocca 😀

Per i più pigri ecco le uova colorate 😉

Altre idee in rete:

Buon divertimento! 😀

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Impariamo le forme con il domino

Imparare è un’esperienza; tutto il resto è solo informazione.

Albert Einstein

Qualche sera fa Piccolo Furfante ha rispolverato dei vecchi giochi che gli avevo preparato qualche anno fa: i giochi per imparare le forme. Questa semplice attività l’ha preso molto, ma ora era per lui troppo semplice e veloce da fare. Così mi sono messa a pensare ad un gioco più adatto alla sua età e, pensa che ti ripensa, ho creato il domino delle forme.

Delle semplici tessere domino in cui sono rappresentata, invece che numeri ed immagini, forme.

Ne ho create 3 versioni:

  • una facilitata con un colore abbinato ad ogni forma. Utile per chi vuol giocare sia con i colori che con le forme
  • una più difficile in cui le immagini sono di un solo colore (blu)
  • una “fai da te” con le immagini da colorare. I bordi delle forme sono colorati in modo da aiutare gli “artisti” nella crezione del loro domino

A Piccolo Furfante è piaciuto molto, soprattutto perchè è un nuovo gioco da poter fare tutti insieme.

Altre idee dalla rete:

LEGGI ANCHE...

Continue Reading

La pizza tricolore: l’Unità d’Italia spiegata ad un bambino

L’altro giorno mi sono resa conto che non avevo mai parlato a Piccolo Furfante di com’è nata l’Italia.

Così ho cominciato a raccontagli di un’Italia spezzettata in tanti stati dove le persone stavano lontane e divise. Gli ho parlato di uomini coraggiosi che hanno voluto unirla per renderla una cosa sola, per renderci un popolo solo, orgoglioso di esserlo.

Ad essere sincera non avevo intenzione di appendere la nostra bandiera fuori dalla finestra, ma è stato Piccolo Furfante a chiedermelo perchè a scuola l’hanno già messa e lui “è un italiano” 😀 . E così oggi anche la nostra piccola bandiera sventola in balcone, un po’ bagnata dalla pioggia, ma presente.

Ieri sera abbiamo preparato la nostra pizza “bandiera italiana” con pomodoro, mozzarella e spinaci (poco graditi a PF :mrgreen: ) e così ho avuto anche modo di raccontagli del significato dei suoi colori: il verde rappresenta la speranza di un’Italia finalmente unita e libera, il rosso il coraggio (il sangue mi sembrava un’immagine  po’ forte per  un bimbo di 4 anni) dei suoi eroi, il bianco la fede nelle idee. A Piccolo Furfante però è piaciuta di più (e risultata più comprensibile) questa poesia:

I tre colori della tua bandiera non son tre regni ma l’Italia intera:

il bianco l’Alpi,

il rosso i due vulcani

il verde l’erba dei lombardi piani

Francesco Dall’Ongaro, Garibaldi in Sicilia, maggio 1860

 

Buon Unità d’Italia a tutti voi! 😀


Ecco un po’ di idee per festeggiare con i bimbi questa festa:

LEGGI ANCHE…


Continue Reading

Carte morbide per giocare con l’alfabeto

Ora che la febbre è passata le giornate in casa sembrano eterne :-S

Così ci siamo dati alla pittura: tempere, acquerelli, pastelli a cera, pennarelli… ogni tecnica va bene!

Ieri avrò stampato almeno 50 (non ditelo a papà Ema 😳 ) navi  da colorare. Alla fine non volevo vedere una nave nemmeno di striscio. In preda alla disperazione, ho proposto a Piccolo Furfante di colorare delle carte dell’alfabeto (queste) così tanto per variare un po’. 😀

Alla fine il risultato era carino: tante carte multicolori con soggetti simpatici. Anche a PF sono piaciute molto.

Le ho ritagliate e, all’inizio, pensavo di incollarle su del cartoncino rigido. Ne abbiamo, però, già un sacco di questo tipo. Ho deciso allora di incollarle su della stoffa. In questo modo sono più piacevoli da maneggiare, sono pieghevoli e non pesano se portate in giro. PF ha apprezzato la novità e ci ha giocato anche con i nonni, mostrando loro orgoglioso le sue carte morbide 😀

Altre idee dalla rete:

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Schede gioco sull’inverno e la neve

Come ormai sapete tutti, Piccolo Furfante adora le schede-gioco. Già l’anno scorso ne avevo preparate alcune con tema invernale e natalizio e quest’anno, a grande richiesta (di PF 😈 ) ), ho dovuto prepararne altre.

Per condividere con voi la gioia di passare il tempo a scarabocchiare :mrgreen: su seggioline alte 30 cm, ve le linko. Come si dice: “mal comune, mezzo gaudio!” 😀

Ecco qui le nostre schede tutte da scaricare…

e altre idee invernali dalla rete:

Nei prossimi giorni non ci saremo (neve e malanni permettendo): ci prenderemo qualche giorno di vacanza! Appena torniamo, però, ci sarà una bella sorpresa: una notiziona davvero sorprendente! 😛 A presto!!

LEGGI ANCHE:

Continue Reading

Il calendario natalizio “conto alla rovescia”

Domani sarà il primo di dicembre e potremo aprire, finalmente, il primo “regalo” del nostro calendario dell’Avvento. Piccolo Furfante, però, quest’anno ha voluto anche un calendario “conto alla rovescia” in cui cancellare, giorno per giorno, le caselle che lo separano dal Natale.

Inizialmente avevo pensato di crearne uno io, ma poi ho deciso di lasciar fare a Piccolo Furfante, fornendogli solamente la base su cui scrivere le date.

Nasce così il nostro calendario natalizio “conto alla rovescia”. Piccolo Furfante ha scritto, a suo modo, i numeri su ogni casella. Abbiamo poi appeso il foglio su di un cartoncino rosso, abbellito con adesivi a tema e appeso il calendario al muro della sua cameretta.

Domani sarà il grande giorno: la prima casella verrà cancellata 😀 PF non sta più nella pelle!

Ecco la base che abbiamo usato noi per creare il nostro calendario e alcune immagini natalizi da utilizzare per abbellire il calendario 🙂

Altre idee dalla rete:

LEGGI ANCHE…

Continue Reading