I barattoli sensoriali fai da te

Le attività sensoriali sono molto divertenti e permettono ai bambini di fare esperienze usando i propri sensi.

Ricordiamo che i bimbi, soprattutto molto piccoli, utilizzano proprio i loro sensi per scoprire il mondo. Questi tipi di attività sono quindi per loro congeniali.

Per i bambini piu’ grandi significa invece recuperare e risperimentare, magari in ambiti inusuali, questo tipo di modalità di rapportarsi con la realtà, di apprendere e di imparare.

Ho creato un’attività divertente usando del semplice cartone e dei semi, che si può presentare in vari modi.

Ho realizzato tanti barattoli di cartone, su ognuno dei quali ho incollato semi o farina. Parallelamente ho creato anche dei cucchiai e un dado usando gli stessi materiali.

Come utilizzarli:

  • il gioco dei riconoscimenti. Posizionate i barattoli in fila e mettete in un sacchetto i cucchiai. I bimbi dovranno, usando solamente il tatto, abbinare i cucchiai e ai barattoli.
  • il memory. Mettete sul tavolo da gioco barattoli e cucchiai con la parte tattile non visibile. Usando solamente il tatto, i bimbi dovranno cercare di abbinarli insieme. Vince chi avrà fatto più abbinamenti
  • il gioco di velocità. Posizionate i barattoli sul tavolo con la parte tattile visibile. A turno i bimbi tirano il dado e devono recuperare il più velocemente possibile il barattolo il cui contenuto è rappresentato sulla faccia del dado.

Se i bambini sono molto piccoli e mettono le cose in bocca, mi raccomando di vigilare e fare molta attenzione!

Realizzare il gioco è molto semplice.

Io ho usato:

  • modelli di barattoli, cucchiai e dado (che trovate sotto da stampare)
  • colla – UHU Glue Pen
  • cartoncino rigido
  • semi e farine vari: lenticchie, fagioli, ceci, mais, mandorle, noci, pepe, nocciole, farina bianca, di grano saraceno, di mais…

Ho ritagliato i modelli di barattoli e cucchiai, appiccicandoli su del cartone rigido. Ho poi incollato i semi e lasciato asciugare il tutto.

Per il dado ho stampato il modello, l’ho appiccicato su di un cartoncino rigido e ho poi incollato i semi lasciando asciugare il tutto.

Naturalmente potete costruire quanto barattoli , cucchiai e dadi volete, basta stampare i modelli e lasciar libera la fantasia.

Qui trovate i modelli da stampare:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

I ricci birichini: un’attività per imparare ad usare le forbici

Imparare ad usare le forbici è un’abilità molto importante per i bambini, perché

allena la motricità fine, fondamentale per la scrittura
rafforza i muscoli della mano che servono non solo per scrivere, ma anche per svolgere molte attività come usare le posate, afferrare oggetti, pettinarsi, allacciare i bottoni…
favorisce il coordinamento occhio-mano fondamentale per ogni attività quotidiana come mangiare, bere, vestirsi…


Per allenare i bambini ho creato delle schede per giocare con le forbici perfette per l’autunno.

Per prima cosa i bambini devono ritagliare i disegni dei ricci che trovate nei file sotto e poi, seguendo le linee, creare loro delle pettinature stravaganti.

Ho realizzato anche un’immagine senza linee guida, in modo che i bimbi possono divertirsi e lasciare libera la loro fantasia.

Tutti i disegni sono in bianco e nero, così da poter essere colorati e trasformati anche in decorazioni.

Qui sotto trovate i file da stampare:

SCOPRI ANCHE…

Se siete in cerca di giochi per allenare la motricità, li potete trovare nella mia bacheca di Amazon dedicata a questo tema. Nelle altre bacheche inoltre troverete i miei consigli d’acquisto su libri, materiali e strumenti didattici.

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Le castagne: la filastrocca da colorare

Per avvicinare i bambini più piccoli all’autunno con i suoi colori e i suoi frutti ho realizzato dei disegni da colorare: questa volta dedicati alle castagne.

Su ogni pagina un’immagine e una frase in rima che presenta questo frutto tipico della stagione. Sull’ultima pagina i bimbi possono divertirsi a disegnare la loro castagna.

Per colorare i disegni si possono usare varie tecniche

  • le tempere
  • i colori a dita
  • i pastelli
  • i pastelli a cera
  • i pennarelli
  • cartoncini colorati
  • lana
  • sale colorato
  • spezie e farine
  • pasta modellabile
  • i timbri
  • gli acquerelli

Tutte le immagini sono in formato A4 per facilitare i bambini più piccini.

Le schede possono essere usate per creare un libretto o una storia in sequenza.

Trovate il tutto da stampare qui:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Alla scoperta delle mele

Una delle attività sensoriali che ho amato fare con PF è stata quella sulla frutta. Un piccolo progetto legato all’alimentazione che avevo fatto quando lui era piccino.

Si trattava di scoprire ogni giorno un frutto nuovo, osservandone la buccia, la forma, il profumo, il tatto e poi gustarlo, prendendo nota del sapore e della consistenza. Oltre a ciò vi erano anche delle schede tematiche per imparare a scriverne il nome o scoprirne il ciclo di vita.

Ispirandomi a queste schede ne ho create alcune per scoprire le mele.

Ho realizzato:

  • una scheda per studiare e prendere nota di com’è fatta
  • una per scoprirne le parti
  • un libretto a fisarmonica per scoprirne il ciclo di vita
  • una scheda per giocare con i colori e i numeri
  • due schede di pregrafismo
  • una per riconoscere la lettera M
  • una per giocare con numeri e quantità

Si possono usare singolarmente oppure pensare ad un percorso specifico, in cui queste schede sono solo il pretesto per scoprire il frutto.

Se vi piacciono, le trovate da stampare qui…

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Le foglie d’autunno: la filastrocca da colorare

L’autunno è fatto di colori forti e decisi: arancione, giallo, marrone…

Per avvicinare i bambini più piccoli ai bellissimi colori di questa stagione ho realizzato dei disegni da colorare.

Su ogni pagina una grande foglia e una frase in rima che indica il colore da utilizzare.

Naturalmente si possono usare varie tecniche per colorare i disegni:

  • le tempere
  • i colori a dita
  • i pastelli
  • i pastelli a cera
  • i pennarelli
  • cartoncini colorati
  • lana
  • sale colorato
  • spezie e farine
  • pasta modellabile
  • i timbri
  • gli acquerelli

Tutte le immagini sono in formato A4, proprio per facilitare i bambini più piccini.

Le schede possono essere usate per creare un libretto o una storia in sequenza.

Trovate il tutto da stampare qui:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Apprendere attraverso il gioco: Touch 2 piece Puzzles Farm

Apprendere attraverso il gioco” è una rubrica dove raccolgo tutti quei giochi che per le loro caratteristiche promuovono, stimolano e facilitano l’apprendimento e che ritengo particolarmente validi.

Oggi voglio presentarvene uno magnifico dell‘HEADUpensato per giocare con gli animali e le forme: Touch 2 piece Puzzles Farm

Il gioco è composto da 15 puzzle formati ognuno da 2 pezzi

Lo scopo del gioco è ricomporre i puzzle della fattoria e realizzare simpatiche ambientazioni.

Tutti i puzzle hanno incastri autocorrettivi e tanti dettagli tattili in rilievo.

Il gioco è utile per:

  • allenare la concentrazione e l’attenzione
  • esercitare la manualità fine
  • conoscere l’ambiente fattoria e i suoi animali
  • giocare con la fantasia

Il gioco mi piace anche perché:

  • i puzzle sono di colori vivaci e disegni accattivanti
  • le tessere sono grandi e maneggevoli
  • gli incastri sono autocorrettivi
  • i disegni contengono parti in rilievo per stimolare il tatto

Come si gioca:

Posizioniamo tutte le tessere sul piano di gioco con il lato disegnato rivolto verso l’alto. Poi, facciamo confrontare i disegni dei tasselli con le immagini riportate sul retro della scatola e invitiamo i bambini a ricomporre i puzzle. Nominiamo ogni elemento, indicandolo con il dito e stimoliamo i bimbi a fare altrettanto. Ove necessario poniamo domande specifiche.

Inizialmente possiamo proporre solo pochi elementi e poi, via via, aggiungerne altri.

Una volta che i puzzle sono ricomposti possiamo insieme ia bambini inventare una storia.

VARIANTI DI GIOCO

Una delle caratteristiche che preferisco dei giochi  HEADU è la loro versatilità , perché gli elementi che li compongono sono studiati attentamente e possono essere riproposti tenendo anche conto dell’età, delle particolarità e delle caratteristiche dei bambini.

Ecco alcune varianti a cui ho pensato:

CHE VERSO FA?

Una volta ricomposti i puzzle possiamo giocare con i bimbi al verso dei vari animali. Si può giocare o indicando l’animale e chiedendone il verso o viceversa riproducendo il verso e domandando di indicare l’animale.

TROVA L’ANIMALE

Ho creato delle carte con riprodotti i vari animali contenuti nella scatola. Mischiatele e mettete il mazzo sul tavolo in modo che i disegni non si vedano. Spargete ore le tessere dei puzzle e fate pescare una delle carte. I bambini devono trovare i pezzi del puzzle di quell’animale e ricostruirlo.

Per facilitare il gioco, potete far colorare le carte prima della partita in modo che i bimbi poi possano riconoscere gli animali più velocemente.

Qui potete stampare le carte:

TROVA LA FORMA

Si tratta di una divertente attività per giocare con le forme.

Ricalcate su di un cartoncino i contorni del vari puzzle.

Ponete sul tavolo i diversi pezzi e chiedete ai bambini di trovare la forma giusta in cui inserirli.

Si tratta di un gioco di pazienza e di attenzione.

***********************************

Ringrazio la HEADU per avermi inviato questo splendido gioco.

Per saperne di più su questo ed altri giochi ed eventualmente acquistarli, vi rimando al ricchissimo sito diHEADU dove troverete anche molte informazioni sulla loro mission e il loro metodo “Lifelong Playing Headu” volto a promuovere, stimolare e mobilitare le intelligenze multiple dei bambini attraverso il gioco, con dispositivi didattici divertenti e orientati alla formazione di competenze essenziali o utili ad allenare in modo spontaneo e non forzato una capacità di apprendimento permanente.

***********************************

Chi è in cerca di altri divertenti giochi educativi può dare un’occhiata ai post della rubrica apprendere attraverso il gioco

Post di Paola Misesti

Continue Reading

A caccia di numeri: cerca e colora

Per allenare i miei alunni a riconoscere i numeri ho creato un divertente gioco di ricerca.

Su ogni scheda, una per ogni numero da 0 a 10, trovate un grande numero con all’interno tanti altri.

Lo scopo dell’attività é individuare e colorare tutti numeri  indicati dalla scheda.

Come proporre l’attività:

  • un numero alla volta per introdurne uno specifico
  • tutti insieme come ripasso generale
  • come attività “riempi-tempo”
  • per creare un cartellone
  • per creare un libretto da tenere sempre con sè

Se vi piacciono, trovate le schede da stampare qui:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

In fattoria: un libretto in rima da colorare

Per presentare la vita in fattoria ai bimbi più piccoli ho realizzato un simpatico libretto in rima da colorare.

Le pagine sono in formato A4 con grandi disegni (in bianco e nero) per agevolare anche i bimbi più piccoli.

Potete utilizzare le pagine per creare il libretto oppure per realizzare una storia in sequenza appendendole ai muri.

Trovate il tutto da stampare qui:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il calendario meteorologico

Qualche giorno fa un’insegnante mi ha chiesto se avessi un “calendario  meteorologico” ovvero delle schede in cui i bambini potessero ogni giorno, per tutto il mese, segnare il tempo. Un’attività utile per farli esercitare in maniera divertente con i numeri ed i grafici.

Non ne avevo di già pronti, però l’idea mi è piaciuta così tanto da volerne creare subito uno.

Inoltre questo tipo di calendario può anche essere utile

  • per aiutare i miei alunni stranieri ad imparare le parole legate al tempo,
  • per introdurre ai bambini più piccoli l’argomento “meteo” e abbinare alla condizione climatica un nome,
  • per fare statistiche usando i grafici.

Ho realizzato così 12 schede, una per mese, in cui i bambini possono divertirsi a segnare ogni giorno, usando colori diversi, il meteo.

Per ogni mese è indicato il nome, un’immagine legata a qualche sua caratteristica (come l’uva per settembre, la zucca per novembre, l’albero di Natale per dicembre…) e una tabella contenente la data e 6 tipi di condizioni climatiche espresse tramite un disegno: soleggiato, parzialmente soleggiato, nuvoloso, temporale, pioggia e neve.

Tutte le schede sono in formato A4 ed in bianco e nero così i bambini possono divertirsi a personalizzarle.

Se vi piacciono, le trovate da stampare qui…

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco d’incastri per scoprire il ciclo della farfalla

Per la rubrica ” cresco, gioco, imparo” avevo creato qualche tempo fa una serie di libretti che descrivono in modo chiaro il ciclo di vita delle farfalle.

Per integrare quell’attività ho realizzato un gioco d’incastri in cartoncino che mostra, in grandi dimensioni, tutte le fasi della metamorfosi.

I bambini, togliendo e rimettendo in sequenza le varie parti dell’incastro, si rendono conto del ciclo della vita delle farfalle.

Creare il gioco è davvero semplice.

Cosa serve:

  • immagini della metamorfosi (le trovate da stampare più sotto)
  • forbici
  • taglierino
  • 4 cartoncini spessi formato A4
  • colori (io ho usato i pennarelli indelebili)
  • colla Uhu Glue Pen

Come realizzarlo:

Stampate e ritagliate le immagini con le forbici.

Incollate al centro del primo cartoncino l’immagine della foglia con le uova.

Io ho utilizzato la colla UHU Glue Pen perchè facile da usare, molto forte e resistente, si asciuga in fretta ed è adatta sia per la carta che per il cartone.

Sul secondo cartoncino incollate il bruco, disegnate un contorno intorno ad esso stando ben attenti che sia centrato e riesca a coprire l’immagine della foglia che si troverà al di sotto. A questo punto ritagliate il contorno usando il taglierino.

Sul terzo foglio incollate il disegno della crisalide, ponendo sempre attenzione a centrala e a disegnare un contorno che possa contenere bruco e foglia.

Infine incollate sull’ultimo cartoncino la farfalla e ritagliatene il contorno.

A questo punto vi troverete con 4 cartoncini di cui 3 con parti che si staccano e uno, quello con l’immagine della foglia, intero.

Potete lasciare le immagini così come sono o colorarle come più vi piace.

Non vi resta che incollare tra loro i cartoncini in sequenza ed in modo da lasciare staccate le parti con le immagini.

Sul cartoncino con la foglia verrà appiccicato quello con il bruco, poi quello con la crisalide ed infine quello con la farfalla.

Lasciate asciugare il tutto. Io ho appoggiato sopra un libro abbastanza pesante per circa 10 minuti in modo che ogni parte combaciasse bene.

A questo punto il gioco è pronto e i bambini possono divertirsi a togliere e mettere i vari incastri seguendo la sequenza delle immagini.

Per rendere più facile l’estrazione delle varie parti ho ritagliato una piccola parte dei loro contorni, lasciando uno spazio dove poter far leva con le dita.

Qui sotto trovate le immagini da stampare e da utilizzare:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading