Venerdi’ del libro: L’uomo che scambio’ la moglie per un cappello

Di Oliver Sacks avevo già letto  “Vedere voci” e “Risvegli”, di cui conoscerete forse il film.

Quando il mio club del libro ha proposto per questo mese  la lettura de “L’uomo che scambio’ la moglie per un cappello” devo dire che ho fatto un salto sulla sedia:  era da tantissimo che mi ero ripromessa di leggerlo, ma non ne avevo mai avuto il tempo e l’occasione.

Sacks è stato un medico, un chimico, uno scrittore, un accademico e un docente di psichiatria e neurologia. I suoi libri sono interessanti e toccanti, descrivono casi clinici, ma con toni delicati e contengono sempre riflessioni profonde sulla vita, sull’uomo e sulla malattia.

In questo libro l’autore descrive alcune sue esperienze cliniche come neurologo, presentando casi di pazienti con varie lesioni celebrali. I racconti sono toccanti e commoventi, sempre descritti con umanità e un po’ di umorismo e l’analisi clinica della malattia è accompagnata da considerazioni che non lasciano indifferenti.

Se vi state chiedendo il perchè di un titolo cosi’ bizzarro, sappiate che è la storia di uno dei pazienti descritti nel libro. Non vi svelo niente, perchè vi toglierei il piacere di scoprirlo.

Il libro che propongo oggi non è  certamente  facile da leggere, ma  ve lo consiglio di cuore.

L’uomo che scambio’ la moglie per un cappello di Oliver Sacks

Se vogliamo sapere qualcosa di un uomo, chiediamo “Qual è la sua storia, la sua storia vera, intima?”, poichè ciascuno di noi è una biografia, una storia. Ognuno di noi è un racconto peculiare, costruito di continuo, inconsciamente da noi, in noi e attraverso noi – attraverso le nostre percezioni, i nostri sentimenti, i nostri pensieri, le nostre azioni; e, non ultimo, il nostro discorso, i nostri racconti orali.

Da un punto di vista biologico, fisiologico, noi non differiamo molto l’uno dall’altro; storicamente, come racconti, ognuno di noi è unico.

 

L'uomo che scambio' la moglie per un cappello

 

Non mi resta che augurarvi buon weekend e buone letture! Ecco i vostri consigli di questa settimana:

 

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti 

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

9 commenti

  1. Il libro che consigli l’ho letto guià tre volte, perchè lo trovo interessante e ben scritto, capace di aprire una finestra su un mondo che ai più è sconosciuto.
    Condivido dunque il tuo parere positivo!
    Io oggi consiglio il primo romanzo che ho letto di Silvia Avallone, più nota per “Acciaio”, che ancora non ho letto.
    Un romanzo che mi è piaciuto davvero molto perchè l’ho triovato intenso e toccante, pieno di dolore ma anche, alla fine, di speranza.
    Ecco il link: https://mammavvocato.blogspot.com/2018/11/le-letture-di-mamma-avocato-da-dove-la.html

  2. E, dimenticavo: questa estate ho letto anch’io”l’uomo che scambiò sua moglie per un cappello” e mi è piaciuto moltissimo.Adesso sulla pila del comodino c’è “Unqntropologo su Marte”, e da quel che ne ho letto è molto bello pure lui ^_^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting