Venerdi’ del libro: Young Sherlock Holmes – Nube Mortale

Come si dice: “Il frutto non cade mai troppo lontano dall’albero”  e cosi’ PF, come me, adora i gialli. Da piccolo leggeva piccole storie di detective, ora si è buttato su romanzi veri  e propri, ma che non siano troppo  truculenti. Gli ultimi arrivati in casa P. sono i libri del giovane Sherlock Holmes.

Inizialmente ero un po’ scettica sia per la lunghezza che per le storie di per sè, ma PF li adora e li divora, cosi’ ben vengano.

A lui piacciono perchè la storia, come dice lui, non è piu’ per bambini, la trama è complessa e i personaggi ben delineati. C’è molta suspense, ma senza che questo crei troppo ansia o paura.

A me piacciono perchè il vocabolario è molto ricco e sono oggettivamente ben scritti.

Oggi vi presento il primo della serie che in tedesco (PF li legge in tedesco) si intitola “La morte è nell’aria” e che in italiano e in inglese è “Nube mortale”.

Sherlock è ospite dagli zii quando, passeggiando per i boschi, si imbatte in un cadavere da cui si sprigiona un fumo nero, malgrado non vi sia traccia di fuoco. Tutti pensano che l’uomo sia morto per una malattia contagiosa, ma il giovane investigatore non ne è convinto e comincia ad indagare. Insomma c’è da rimanere incollati alla pagine.

Il libro che vi consiglio questo Venerdi’ è quindi…

Young Sherlock Holmes – Nube Mortale

A causa della partenza improvvisa di suo padre per l’India e della misteriosa indisposizione di sua madre, Sherlock viene mandato a passare l’estate nella tenuta dei suoi eccentrici zii. E qui scoprirà la sua vena investigativa, risolvendo il suo primo caso di omicidio

recensione di Young Sherlock Holmes - Nube Mortale

In questi fine settimana sono purtroppo senza connessione, riusciro’ a leggervi ed aggiornare il sito solamente lunedi’. Scusatemi per il disguido!

Ecco i vostri suggerimenti:

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

14 commenti

  1. Buongiorno e “buon ottobre”! Per una volta (sarà una soltanto?!) “tradisco” i libri per bambini in senso stretto e propongo una bellissima guida sulla magia, in bianco e nero o a colori, dell’arte fotografica. Scritta da un maestro indiscusso, Meyerowitz, ci fa capire come il mondo cambi prospettiva e spessore a seconda dell’immagine che ne ritraiamo. 80 pagine che ci raccontano la capacità di fermare il tempo, raccontare una storia, di saper combinare più elementi e livelli in un’inquadratura. “Ho scelto le fotografie che vedrai in questo libro con la speranza che le cose che vi troverai ti spingeranno ad aprire gli occhi e la mente, a guardare il mondo intorno a te sotto una nuova luce”, dice Meyerowitz.

    Ne scrivo qui: https://elisasottoilcielo.blogspot.it/2017/10/la-fotografia-e-un-incantesimo.html

    Buon click a tutte!

  2. Tutta colpa di New York:
    il primo libro di Cassandra Rocca, non conoscevo quest’autrice ho provato il suo romanzo gratuitamente perché mi sono iscritta a Kindle Unlimited, per il primo mese è gratuito poi si paga dieci euro al mese per essere abbonati, per un che legge tanti libri come me, praticamente niente!

  3. Da un po’ li guardo soppesandoli perché mi piacerebbe prenderli per la biblioteca… magari alla prossima mostra del libro. Però un po’ di lettura dovrò pur darglila, se li compro… è uno sporco lavori ma qualcuno deve pur farlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting