Venerdi’ del libro: Sopravvissuto. The Martian

La fantascienza non è il mio genere letterario preferito. Anzi, l’ho sempre detestata un po’. Qualche tempo fa un’amica mi ha suggerito di leggere “The Martian” garantendomi che la carica di ottimismo che dava era notevole. Non avendo tempo per recuperare il libro, mi sono guardata il film da cui era stato tratto: mi è piaciuto molto, ma a dire la verità piu’ che ottimismo era l’angoscia il sentimento dominante.

Qualche settimana fa casualmente mi è capitato pero’  in mano il libro e, malgrado sapessi già il finale, ho deciso di leggerlo per capire se forse fosse nascosto li’ tutto quell’ottimismo. Il romanzo è stato una folgorazione: bellissimo!

La trama è semplice: Mark Watney è un astronauta che partecipa ad una missione spaziale su Marte. Il viaggio e l’atterraggio vanno senza intoppi, ma un’improvvisa tempesta coglie impreparati lui e i i suoi compagni. Creduto morto viene abbandonato sul pianeta. Non gli resterà che cercare di sopravvivere e trovare il modo di tornare a casa.

A parte qualche pagina troppo tecnica, il libro si snoda magnificamente tra un colpo di scena ed una battuta ironica dell’intrepido astronauta. Veramente un bel libro che da’ una bella carica di energia ed ottimismo. In fondo la mia amica aveva proprio ragione!

Vi consiglio anche di vedere il film che è ben fatto e molto fedele al libro.  Il senso di ansia che genera la situazione in cui si trova Mark mette, a mio avviso,  pero’ in secondo piano la vita interiore del protagonista che invece il libro approfondisce molto.

Il libro di oggi è quindi…

Sopravvissuto. The Martian – Andy Weir

Se un escursionista si perde in montagna, ci sono altre persone che coordinano una spedizione di ricerca. Se un treno deraglia, c’è gente che si mette in fila per donare il sangue. Se un terremoto rade al suolo una città, c’è gente che da tutto il mondo invia rifornimenti. Tutto questo è cosi’ fondamentalmente umano che si riscontra senza eccezioni in tutte le culture. Si’, ci sono le teste di cazzo a cui non frega niente, ma sono una minuscola minoranza in confronto a tutti quelli cui frega moltissimo.

 

Vi auguro un buon weekend. Non mi resta che presentare i vostri preziosi consigli…

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

 

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting