Venerdi’ del libro: A neve ferma

Questo Venerdi’ del libro  vi voglio parlare di un libro che, malgrado le premesse, non mi è piaciuto particolarmente. A dirla tutta leggerlo è stata una sorta di penitenza in vista della Pasqua!

Stefania Bertola è una delle mie scrittrici preferite quando si tratta di libri divertenti e leggeri, ne ho parlato spesso anche in questo appuntamento libresco. Dato che tra i tanti libri che ho letto me ne mancava solo uno e dato che avevo voglia di buttarmi su qualcosa di allegro, ho deciso di leggere “A neve ferma”.

Vi confesso che ho fatto davvero fatica a leggerlo. E’ decollato solo verso la fine.

La trama non mi ha perso per nulla e i personaggi, che di solito mi fanno sorridere tanto sono surreali e buffi, questa volta non mi hanno minimamente coinvolto. La storia sarebbe anche stuzzicante: tre ragazze si ritrovano dopo qualche peripezia a partecipare ad un concorso internazionale di pasticceria, il tutto condito da improbabili fidanzati ed amori impossibili.

Lo stile dell’autrice è sempre frizzante, ironico e divertente e cosi’ ora ho il dubbio che il problema di questo libro sia solo mio: magari non era il romanzo adatto a questo periodo in cui sono molto impegnata e ho mille progetti in testa. Se qualcuno di voi lo ha letto o ama l’autrice, mi faccia sapere: sono molto curiosa di sentire il vostro parere

Il libro di oggi è quindi:

A neve ferma – Stefania Bertola

Emma era stata sempre una ragazza piuttosto disordinata, ma non avrebbe mai creduto di riuscire a perdere l’amore della sua vita tre giorni dopo averlo trovato. Nemmeno con gli occhiali da sole andava cosi’ male: gli unici che funzionavano davvero bene erano purtroppo i Persol, ma nonostante quello sciagurato nome le duravano sempre almeno qualche mese.

a neve ferma bertola recensione

Vi auguro  uno spumeggiante fine settimana. Ora aspetto i vostri consigli…

 

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

13 commenti

  1. Ciao Paola! Sì io ho letto questo libro (solo questo della Bertola), beh sì l’ho trovato carino ma nulla più che questo. Pare che molti altri libri dell’autrice siano decisamente più interessanti. Oggi invece vi propongo un libro sulla genitorialità, L’età dello tsunami, un testo molto interessante che parla della pre-adolescenza, età che in casa mia è appena cominciata, aiutooo!!!
    http://iquasimontanari.blogspot.it/2017/04/vdl-leta-dello-tsunami-alberto-pellai.html

  2. All’inizio e alla fine del libro, ci sono anche tre test sull’alimentazione consapevole da fare per capire com’è cambiato il rapporto con il cibo, prima e dopo la lettura del libro.
    All’inizio del libro ci sono le pagine per scrivere il proprio diario alimentare. È una cosa che ho utilizzato con mio figlio First che non mangia molto, per non preoccuparmi troppo mi scrivevo tutto quello che mangiava per essere sicura che avesse almeno il necessario.
    Ho adorato il libro di Claudia Porta sul mindfulness per genitori.
    Il mio primo approccio alla Mindfulness in generale l’ho avuto con il libro che insegnava il metodo.

    http://www.blogfamily.it/28720_il-mindful-eating/

  3. Dal libro i bambini e il cibo ho imparato che spesso siamo più noi genitori che ci facciamo il problema del mangiare che i bambini.
    Se volete acquistare questi libri avrete il 10% di sconto e le spese di spedizione scontate; basta che durante l’acquisto sul sito inseriate il codice coupon:

    MONTESSORI per il libro Montessori

    MEDDE per il libro sull’alimentazione dei bambini

    MINDFUL per quello mindful eating
    http://super-mamme.it/2017/04/21/i-bambini-e-il-cibo/

  4. A me non era spiaciuto, come romanzo, anche se certamente non è il migliore di questa autrice, che comunque consente di trascorrere ore di vero svago.
    Oggi io vi parlo di un manuale sull’educazione, incentrato secondo me più sui pre adolscenti che i bimbi piccoli, scoperto proprio grazie a questo appuntamento con gli scambi di consigli sui libri del venerdì: http://mammavvocato.blogspot.it/2017/04/le-letture-di-mamma-avvocato-urlare-non.html

  5. Buon venerdì a tutti!
    Urca che sorpresa! La Bertola mi piace e anche se non ho letto questo libro che citi, normalmente è allegra, spensierata e le sue storie sono una garanzia di letture non profondissime, ma comunque consistenti. Anche se dalla tua recensione lo sconsigli, una sfogliatina gliela darò, la trama sembra interessante…chissà….
    Questa settimana su TuttoPerTutti, un giallo: LA VENTIQUATTRORE (Delitto in albergo) di MAURIZIO CASTELLANI
    Un alberghetto ereditato, un geometra stufo della sua professione, un delitto, buona cucina e la simpatia toscana.
    http://tucc-per-tucc.blogspot.it/2017/04/la-ventiquattrore-delitto-in-albergo.html
    Un libro che a me personalmente è piaciuto tanto e consiglio a chi ama i gialli, gli autori emergenti e le storie che fanno sorridere…
    Buon venerdì, buona lettura, buon fine settimana.

    Kly

  6. Cara Paola, io ho letto e recensito per il VdL “A neve ferma” a dicembre scorso e, pur non dispiacendomi, ha lasciato un pò indifferente anche me… non è quello che ho preferito tra i suoi libri.
    Oggi invece propongo un romanzo che mi è piaciuto moltissimo, il seguito de “L’imprevedibile viaggio di Harold Fry” che pure mi era già piaciuto:

    http://caralilli.blogspot.it/2017/04/venerdi-del-libro-248-la-canzone-damore.html

    Buon weekend, ciao 🙂

  7. Io ammetto di aver sentito molto parlare di questa autrice ma di non aver ancora letto nulla di suo. Da quel che mi par di capire se dovessi iniziare a leggerla sarebbe meglio scegliere un altro titolo!
    Oggi non propongo un libro ma vorrei condividere un incontro con un autore. Il suo nuovo libro non l’ho ancora letto ma mi attende sul comodino e sarà in lettura da qui a breve.

    http://libri-stefania.blogspot.it/2017/04/lorenzo-marone-magari-domani-resto.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting