In Sardegna con i bambini: la spiaggia di Piscinas

Già dall’anno scorso volevamo visitare questa spiaggia, ma poi ce n’era mancato il tempo e così avevamo rinunciato.

Quest’anno però non ce la siamo lasciata scappare 🙂

La strada per arrivare non è comodissima: dopo un pezzo in superstrada e un lungo rettilineo in statale, segue un’arrampicata sui monti e un pezzo di strada sterrata con tanto di guadi (la gioia di Piccolo Furfante).Tutto questo ne vale la pena, sempre che la vostra auto sia in perfette condizioni, nessuno di voi soffra mal d’auto e i bimbi amino stare in macchina.

Dopo il tragitto avventuroso, attraversando paesi di minatori, gigantesche pale eoliche e vecchie miniere abbandonate (tra l’altro visitabili), si arriva finalmente alla spiaggia di Piscinas. Una meraviglia!

Vi troverete davanti uno scenario mozzafiato: alte dune di sabbia (anche di 50 metri), coperte qua e là da bassa vegetazione, fanno da cornice a una lunga distesa di sabbia rossa che si affaccia su un mare turchese. Questa spiaggia è talmente bella che è stata dichiarata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità.

La spiaggia è davvero grande (circa 7 km), tanto che anche se ci siamo andati in un fine settimana non abbiamo trovato nessuno (o quasi).

Come tutte le altre, anche questa spiaggia è libera, ma è possibile affittare ombrelloni e sdraio (a pochissimo!), ci sono due chioschi super attrezzati, docce, bagni e spogliatoi. Si trova a poche centinai di metri dal mare anche un hotel proprio bello (abbiamo poi scoperto da varie guide turistiche che è considerato uno dei più suggestivi alberghi della Sardegna 🙂 ). Ricordatevi però che il paese più vicino è un po’ lontanuccio ed è meglio portarsi l’indispensabile soprattutto se si viaggia con i bambini.

La sabbia è di un colore rosso scuro ed è finissima. Il fondale degrada gentilmente all’inizio, ma poi scende all’improvviso per cui bisogna stare attenti se si nuota con i bambini. E’ nonostante questo una spiaggia adatta ai bimbi (se non fosse per il tragitto 😉 ) per via della sabbia finissima e dell’ampio arenile. Noi abbiamo passato gran parte del tempo in acqua e a goderci il bagnasciuga. Abbiamo improvvisato una mini partita a biglie, ma era davvero un peccato non buttarsi in questo bellissimo mare 😀

Abbiamo scelto appositamente un giorno senza vento, perchè questa parte della costa è molto esposta e basta un debole maestrale per alzare onde gigantesche.

Dopo 3 ore a mollo, ci siamo regalati un gelato e una bibita al chioschetto vista-mare oltre che una passeggiata sulle dune dove abbiamo scoperto la vecchia ferrovia della vicina miniera con tanto di carrelli e rotaie.

Ormai si era fatto tardi e così non siamo riusciti a fare la visita guidata alla miniera di Montevecchio, ma sicuramente ci saranno altre occasioni. 😀

Ecco qui le indicazioni per arrivare a Piscinas e alcune informazioni utili.

Chi vuole scoprire la Sardegna con gli occhi di Piccolo Furfante, puo’ leggere anche

LEGGI ANCHE…

Ti potrebbero anche interessare...

18 commenti

  1. Beh non posso esimermi dal commentare 🙂 questi sono i luoghi dove io vivo, (abito a 5 km da Montevecchio) e mi emozionano le tue foto.
    Proprio in questi giorni sto realizzando un reportage fotografico che pubblico su facebook, e ogni volta che il mare si agita mi fiondo a fotografare, l’altro ieri era il turno di Cala Domestica vicino a Buggerru, più avanti di Piscinas, ma prima si trovano le bellissime spiagge di Scivu (vicino il carcere di Is Arenas).

    Rosalba

  2. Che invidia, state visitando delle spiagge davvero stupende. Questo posto con i vecchi carrelli sulle rotaie nascoste dalla sabbia però sembra quasi magico, pare di tornare indietro nel tempo, poca gente, un chioschetto, niente folla nè tanti rumori.

  3. @Maestra Rosalba
    Come sei fortunata ad abitare in un posto così magico 🙂
    Noi siamo innamorati della vostra isola, ci toglie il fiato tanto è bella.
    Ora ch c’è stato maestrale e il mare è in agitazione, immagino lì come deve essere…

    @MammaGiramondo
    Ciao cara,
    è stata davvero una bella avventura, soprattutto trascinare via PF dai vagoni 😉

    @Claudia
    E’ un luogo davvero magico da lasciare a bocca aperta 🙂

    Baciottoni e buon inizio settimana 😀

  4. Ciao!!Finalmente ho un pò di tempo per leggere che combinate di bello!!Che belloooooooooo!!Non vedo l’ora di arrivare!!! Godetevi il sole, il mare e i posti speciali e nascosti tutti sardi!!!Un bacione e buone ferie…io continuo a curiosare tra le tue mille idee geniali!!
    Baci

  5. @ Zia Laura e zio Estate
    Ci mancate così tanto! Peccato che non siete qui con noi!
    Ho visitato la scuola di Rosanna: mamma mia che bella! Mi sa che ci trasferiamo qui solo per frequentarla!!!!!
    Hai visto il progetto Gruffalò? E quello di lettura? E i tabelloni del cibo? Il mega castello/teatrino? Sono rimasta a bocca aperta 🙂
    Ieri abbiamo fatto il nostro primo raccolto 😉 Andate a sbirciare su facebook 😀

    @Laura
    O mamma, cosa ha notato?? :-S

    Bacioni

  6. Ciao!!!
    Sono di Barcelona, e martedì prossimo andremo in Sardegna con mia famiglia… Mi piace tantissimo questo blog che ho trovato cercando cose di Sardegna! Ho due figli, 4 anni e 8 mesi!!!
    Saluti!

  7. Ciao Esther, benvenuta!
    Tra qualche giorno pubblicherò altri post sulle spiagge che abbiamo visitato con PF nelle ultime settimane 🙂
    Tutte meravigliose!!
    Bacioni

  8. Che meraviglia questa sezione del tuo blog dedicata alla Sardegna! Mio marito ci va ogni anno da più di trent’anni, dodici anni fa mi sono aggiunta anch’io e da cinque e un anno le nostre bimbe, inutile dire che siamo legatissimi a questa meravigliosa terra e a questo splendido mare!
    Siamo stati a Piscinas 6 anni fa, dopo il viaggio così suggestivo sembra di arrivare su un altro pianeta…quel giorno, poi, il mare era mosso e questo rendeva l’atmosfera ancora più particolare!
    Ora mi leggo anche gli altri post, anche se noi siamo in una zona di Sardegna diversa da quella di cui, mi sembra di aver capito, parli prevalentemente tu, sicuramente potrò trarre qualche spunto utile per la nostra prossima vacanza (mancano meno di due mesi!!!!!)
    Ciao,
    Serena

    1. Ti chiedero’ senz’altro notizie della tua zona. Noi conosciamo molto la costa ovest perchè abbiamo la casa li’, ma delle altre zone io personalmente conosco poco o nulla… Quest’estate voglio viaggiare un po’ e quindi ci serviranno dritte! 😀

Rispondi a Mammagiramondo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting